Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Fondo, via agli appuntamenti della rassegna “Pia Laviosa Zambotti e le altre. Dalla terra allo spazio cercando l’umano”

Pubblicato

-

“Pia Laviosa Zambotti e le altre. Dalla terra allo spazio cercando l’umano”, il progetto dedicato all’archeologa e studiosa anaune, prosegue dopo gli incontri primaverili con tre proposte estive in programma a Fondo l’1, il 6 e il 9 agosto.

Il primo appuntamento dal titolo “Carte di scavo, scavo di carte. Sull’archivio di Pia Laviosa Zambotti” si terrà domani, mercoledì 1 agosto alle ore 21, nella Sala della Cassa Rurale, in piazza San Giovanni.

Interverranno Stefania Franzoi, funzionaria dell’Ufficio beni archivistici, librari e Archivio provinciale della Provincia autonoma di Trento, Mirella Duci, curatrice dell’inventario della Zambotti, e Francesco Samassa, che ha realizzato la versione digitale interattiva.

Pubblicità
Pubblicità

Il progetto rivisita la figura della Zambotti in quanto donna che ha saputo emanciparsi attraverso lo studio in un contesto culturale, sociale e politico prevalentemente maschile.

L’iniziativa, patrocinata dalla Comunità della Val di Non in collaborazione con i Comuni di Fondo e Cles, le rispettive biblioteche e l’Istituto Comprensivo di Fondo, è stata promossa dalla biblioteca “Pia Laviosa Zambotti” dell’Ufficio beni archeologici della Soprintendenza per i beni culturali provinciale.

Nell’incontro del 1° agosto sarà presentato il lavoro di riordino, inventariazione e restituzione alla collettività dell’archivio della paletnologa originaria di Fondo, curato di recente dall’Ufficio beni archivistici, librari e Archivio provinciale.

Pubblicità
Pubblicità

L’attività svolta ha permesso di portare alla luce l’importanza contenutistica di questo complesso documentario che rappresenta uno dei pochi casi attestati in territorio trentino di archivio prodotto da una donna e relativo non tanto a vicende e rapporti privati o familiari, quanto piuttosto all’attività scientifica e professionale svolta in prima persona.

Sarà quindi presentato l’inventario dell’archivio della Zambotti, disponibile sia nella tradizionale forma a stampa sia in una forma digitale interattiva, che valorizzando l’aspetto iconografico permette la fruizione da parte di un pubblico più ampio e non necessariamente specialistico.

Il 6 agosto, alle ore 21, presso il Teatro Parrocchiale, verrà riproposto il documentario biografico “PLZ Pia Laviosa Zambotti. Storia di un’archeologa ritrovata” a cura di Elena Alessia Negriolli, co-prodotto da Decima Rosa video e L’Officina A.p.S. di Trento.

Il documentario raccoglie le testimonianze di chi ebbe la fortuna di conoscere in vita la Zambotti e di chi l’ha conosciuta attraverso gli studi e la biblioteca che costituisce il nucleo fondante della biblioteca specialistica dell’Ufficio beni archeologici provinciale a lei intitolata.

Nel film è tratteggiato il profilo della donna, archeologa e studiosa che non solo ha segnato l’affermarsi della preistoria in Italia e all’estero come disciplina, ma ha saputo varcare, fra successi e avversità, confini culturali e sociali in un’epoca di grandi e drammatiche trasformazioni.

Un’opera che restituisce alla comunità locale, e non solo, la biografia di una grande donna e nel contempo valorizza un patrimonio librario e archivistico a cui ha attinto una generazione di archeologi.

La rassegna si conclude il 9 agosto, alle ore 21, presso la Sala della Cassa Rurale con l’incontro “Donne e archeologia” tenuto da Franco Nicolis, archeologo e direttore dell’Ufficio beni archeologici provinciale.

La serata sarà centrata sul ruolo della donna nell’ambito dell’archeologia, da quello del lavoro sul campo a quello relativo alla carriera accademica.

Esemplare è la vicenda di Pia Laviosa Zambotti, la quale ha lasciato una forte impronta nella disciplina paletnologica, non solo italiana, tra gli anni ’30 e gli anni ’60 del secolo scorso, senza tuttavia avere la possibilità di raggiungere un riconoscimento professionale adeguato.

Verranno illustrati alcuni casi di archeologhe che, nonostante le grandi difficoltà di una disciplina tendenzialmente maschile, sono riuscite a raggiungere obiettivi di grandissima rilevanza.

A puro titolo di esempio, Kathleen Kenyon che scavò a Gerico e Gerusalemme, Mary Leakey che con il marito Louis indagò i più importanti siti paleontologici dell’Africa orientale e infine Margherita Guarducci, allieva prediletta dell’archeologo roveretano Federico Halbherr, che completò l’opera del maestro pubblicando tutte le iscrizioni greche dell’isola di Creta.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]
  • Si viaggerà ad idrogeno anche in Italia: dal 2021 al via i nuovi treni
    Negli ultimi anni, le soluzioni green per il trasporto pubblico si sono moltiplicate e concretizzate sempre di più attraverso la produzione di treni riciclabili a basse emissione oppure con l’entrata in servizio di Bus ibridi. A questo si aggiunge l’ultimissimo accordo siglato tra uno dei maggiori colossi di infrastrutture energetiche, Slam e una delle più […]
  • La Nasa riprogramma la strada verso la Luna testando “il razzo più potente di sempre”
    Dopo l’ultima missione di Apollo del 1972, l’agenzia aerospaziale americana Nasa si prepara a riportare l’uomo sulla Luna, testando nel deserto di Utah quello che ha definito “ il razzo più potente di sempre”, lo Space Launch System. Questo razzo farà parte della missione Artemide che in un solo lancio riuscirà a portare l’equipaggio insieme […]
  • Petit Pli: il vestito che cresce insieme ai bambini
    I bambini crescono rapidamente e spesso i loro vestitini hanno vita molto breve diventando stretti o troppo piccoli. Un’ulteriore costo che incide sulle tasche delle famiglie e dell’ambiente. A risolvere questo problema ci ha pensato il designer Ryan Yasin attraverso dei tessuti elastici che adattandosi perfettamente al corpo riescono a coprire ben 6 differenti taglie. […]
  • Scuole sanificate con robot a raggi UV: in Gran Bretagna le scuole sono a prova di virus
    Mentre in Italia ci si interroga ancora su come e quando aprire le scuole in vista dei rientri in classe degli studenti, in alcuni Istituti della Gran Bretagna anche la robotica entra in servizio per accelerare e favorire il rientro in sicurezza di bambini e ragazzi. Infatti, nelle ultime settimane per rendere tutte le superfici […]

Categorie

di tendenza