Connect with us
Pubblicità

Trento

Scandalo ITAS: Grassi risarcisce, e la compagnia rimette la querela per truffa

Pubblicato

-

Itas si accontenta delle briciole, si parla infatti di meno di 200 mila euro di risarcimento, (quasi il costo dell’impianto di domotica fatto acquistare da ITAS per l’attico di piazza S.Pellico) e rimette la querela nei confronti  dell’ex direttore generale Ermanno Grassi per truffa aggravata per la vicenda dell‘attico di piazza Silvio Pellico

La cifra del risarcimento non viene confermata da Itas ma voci ben informate non hanno dubbi in proposito.

Insomma, alla fine, finisce tutto a tarallucci e vino e con un piccolo buffetto sul viso dell’ex amministratore di ITAS.

Pubblicità
Pubblicità

ITAS in sede di denuncia aveva chiesto 2 milioni di euro per i danni per danni d’immagine e patrimoniali causati da Grassi.

L’accordo è stato presentato ieri alla seconda udienza del processo che continuerà in ottobre e dove Ermanno Grassi dovrà rispondere di Calunnia, estorsione e falso.

L’accordo di ieri permette ad Itas di mettere una pietra tombale sulla vicenda che probabilmente avrebbe avuto gravi percussioni grazie alla sfilata di oltre 80 testi che avrebbero scoperchiato magari altre cose compromettenti di cui non andare fieri.

Pubblicità
Pubblicità

Grazie all’accordo fra le parti e la remissione della querela per truffa aggravata si chiude anche la vicenda di Gabriele Trevisan, il titolare della Point rent car di Piove di Sacco che diede la Porsche in uso a Grassi e Roberto Giuliani titolare della Target sas di Villa Lagarina per la vicenda dei gadget.

Fuori dal processo anche l’ex collaboratrice Alessandra Gnesetti che con molte probabilità a riguardo avrebbe ancora avuto molte cose da dire.

La Gnesetti ad ottobre sarà parte lesa e Grassi dovrà rispondere del reato di calunnia riguardante l’accusa che Grassi mosse proprio all’ex collaboratrice Gnesetti per aver mentito sulla questione della badante della madre pagata da ITAS.

Come si ricorda Alessandra Gnesetti aveva dichiarato che Ermanno Grassi aveva dato disposizioni per la modifica di una fattura in modo da poter addebitare ad Itas la prestazione di assistenza a favore della madre.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022
    Il programma lotteria degli scontrini che ha accompagnato molti italiani per tutto il 2021, potrebbe subire dei cambiamenti a partire dal 2022. A differenza del cashback, la lotteria degli scontrini infatti, è stata confermata anche... The post Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • P. Iva, quando arrivano i contributi fondo perduto fino a 150 mila euro
    Dopo l’ok ufficiale da parte dell’Unione Europea, i contributi a fondo perduto per le P.Iva disposti dal Decreto Sostegni Bis vengono sbloccati e arriveranno entro l’anno. I dettagli della misura Il sostegno finanziato con 4,5... The post P. Iva, quando arrivano i contributi fondo perduto fino a 150 mila euro appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Natale, a dicembre voucher e bonus per pensionati e categorie meno abbienti
    Con l’avvicinarsi delle festività si incomincia a parlare di Bonus Natale, una misura di sostegno al reddito introdotta dalla legge finanziaria del 2001 e rifinanziata nell’ultimo decreto legge. Si tratta quindi di un voucher, erogato... The post Bonus Natale, a dicembre voucher e bonus per pensionati e categorie meno abbienti appeared first on Benessere Economico.
  • Il ritmo dell’inflazione preoccupa, aumentano anche i prezzi del carrello della spesa
    Anche nel mese di ottobre il tasso di inflazione ha continuato a salire. In particolare, per il quarto mese consecutivo l’ISTAT ha registrato una crescita più alta di quanto previsto in precedenza. L’aumento del prezzo... The post Il ritmo dell’inflazione preoccupa, aumentano anche i prezzi del carrello della spesa appeared first on Benessere Economico.
  • Cybersicurezza, forte carenza nel settore: i profili più richiesti
    L’accelerazione verso un mondo sempre più digitalizzato ha portato come conseguenza anche ad un aumento della criminalità online. Nei primi mesi del 2021 l’Italia è stata uno dei Paesi al mondo più colpito dalle minacce... The post Cybersicurezza, forte carenza nel settore: i profili più richiesti appeared first on Benessere Economico.

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

di tendenza