Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Val dei Mocheni: marocchini truffano donna per 35 mila euro. Avevano già picchiato e rapinato una suora

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Il 7 Settembre  2017 a seguito  di un articolata attività investigativa, la Stazione Carabinieri di Primiero San Martino di Castrozza, in collaborazione con il Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Cavalese, ha eseguito due ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dalla dr. Alessandra Liverani nei confronti di  Et Tahiri Mohammed e El Hamzaoui Noureddine, responsabili di  un’efferata rapina commessa con violenza ai danni  di un’anziana suora residente nel Primiero.

Nel corso delle investigazioni era emerso che i due avessero avuto dei sospetti  contatti relazionali con una signora residente in Val dei Mocheni .

Gli approfondimenti esperiti in tale direzione hanno fatto emergere che la donna trentina, dal 24.03.2016 al 16.03.2017, aveva consegnato a più riprese, una somma complessiva superiore a  35.000 euro  nelle mani di Et Tahiri Mohammed che con grande sapienza aveva millantato false tragedie familiari tra cui la morte del figlio.

Pubblicità
Pubblicità

Nel merito  la tanto subdola quando redditizia  azione criminale è riuscita riusciva ad avere una soluzione di continuità attraverso incessanti minacce dell’uomo che asseriva come la restituzione del denaro già avuto era subordinata ad altre elargizioni necessarie a far fronte alle millantate tragedie.

Ancora, per rendere veritiera la situazione e persuadere  la vittima, il complice El Hamzaoui Noureddine, approfittando della perfetta conoscenza della lingua italiana, si finse avvocato per rassicurarla.

La parte offesa infine, esasperata dall’incessante richiesta di denaro, nel novembre 2017 si decise a sporgere querela presso la Stazione Carabinieri di Sant’Orsola Terme.

Pubblicità
Pubblicità

Gli elementi raccolti dai Carabinieri di Primiero San Martino di Castrozza coadiuvati per la parte tecnica dal Nucleo Operativo della Compagnia di Cavalese, hanno permesso di denunciare a piede libero Et Tahiri Mohammed per il reato di truffa aggravata ed estorsione mentre  El Hamzaoui Noureddine per il reato di truffa aggravata.

Nel precedente caso della suora i due malviventi, suonato il campanello dell’abitazione, hanno fatto irruzione all’interno della stessa scaraventando la donna a terra, colpendola con pugni al capo per poi legarle le mani con delle fascette in plastica ed imbavagliarla con del nastro adesivo, quasi a soffocarla al fine di estorcerle informazioni sulla presenza di denaro e preziosi in casa .

La ricerca di ori e contanti del commando all’interno dell’abitazione, non andava a buon fine per cause non dipendenti dalla loro volontà, in quanto la donna non deteneva alcunché.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Valsugana e Primiero1 ora fa

Marmolada, riconosciuta la quarta vittima, si tratta di Liliana Bertoldi di Levico

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

Ville d’Anaunia, nel 2021 oltre 1,5 milioni di euro di investimenti

Alto Garda e Ledro3 ore fa

Consegnata la croce al merito di servizio a Graziano Boroni

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

A Castel San Michele è tempo di “Gusto al Castello”

Trento4 ore fa

A giugno temperature molto superiori alla media del periodo

Fiemme, Fassa e Cembra4 ore fa

Soccorso Alpino e Speleologico: cala il numero dei dispersi, chiusi gli accessi alla Marmolada

lavaggio tappeti
Aziende4 ore fa

Lavaggio dei tappeti persiani, da Zanella Arredamenti un’attenta lavorazione artigianale

Trento5 ore fa

Coronavirus in Trentino: boom di contagi e ricoveri nelle ultime 24 ore

Fiemme, Fassa e Cembra5 ore fa

Marmolada, ultima ora: scendono a 5 i dispersi

Bolzano5 ore fa

Bolzano, evade dagli arresti domiciliari per andare a Nizza: arrestato un 28enne tunisino

Val di Non – Sole – Paganella5 ore fa

Raid dell’orso a Spormaggiore, i vigili del fuoco lo mettono in fuga

Trento6 ore fa

Acque minerali, pubblicata la prima procedura a evidenza pubblica per la concessione “Fonte Alpina” nel comune di Peio

Musica6 ore fa

Venerdì 8 luglio al parco delle Terme di Levico la grande pianista trentina Isabella Turso

Valsugana e Primiero6 ore fa

Piscina Levico Terme: inaugurato il nuovo Spray Park

Fiemme, Fassa e Cembra7 ore fa

Marmolada: ritrovato vivo il 30 enne di Fornace, Davide Carnielli

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

eventi4 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Telescopio Universitario4 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Alto Garda e Ledro4 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Politica3 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Trento4 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Trovato morto in piscina Stefano Lorenzini di Levico Terme

Italia ed estero4 settimane fa

Crolla un ponte sospeso durante l’naugurazione: 25 feriti – IL VIDEO

Politica3 settimane fa

L’abbraccio mortale col PD affonda definitivamente il M5stelle

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento – Ucraina, accolte le prime due studiose

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Rovereto, continuano gli atti vandalici: prese di mira le auto parcheggiate

Politica3 settimane fa

Claudio Cia: «Patt è solo l’ombra del suo passato e pronto a mettersi con tutti per il potere»

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Fausto Iob è stato ucciso, arrestato il presunto colpevole

Trento2 settimane fa

Chico Forti, lo zio Gianni: «Perchè chi ha promesso non ha mantenuto la parola?»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza