Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Fioccano le polemiche dopo la prima gara al crossodromo di Coredo

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Dopo una serie infinita di vicissitudini, ieri, domenica 22 luglio, il crossodromo di Coredo ha ospitato la sua prima gara ufficiale di motocross. E sono fioccate le polemiche.

Da diverse zone della valle sono arrivati infatti commenti poco felici da parte di cittadini che si sono lamentati soprattutto per il rumore.

Il tam tam sui social è iniziato già ieri in mattinata, quando sul circuito si stavano svolgendo le prove, e la gara, prevista nel pomeriggio, doveva ancora prendere il via.

Pubblicità
Pubblicità

Sul gruppo Facebook della Val di Non, un utente ha dato il la alla discussione pubblicando un post dal contenuto ironico: “Proprio bello il baccano a Maiano di Cles della pista di moto cross di Coredo”.

Non si sono fatte attendere le risposte, divise tra chi la pensa nella stessa maniera e chi invece ritiene esagerate le proteste, dicendo che in fin dei conti si tratta di pochi eventi all’anno.

C’è stato anche chi ha definito vergognoso il fatto di aver deciso di costruire una pista di motocross su un altopiano in mezzo alla valle, sostenendo che, consapevoli del fatto che il rumore ci sarebbe stato, gli amministratori avrebbero dovuto pensare a un luogo più “chiuso”, più appartato. “Il rumore si sente ovunque – commenta l’utente – proprio un bel biglietto da visita per la valle. Allucinante, e sarà cosi tutti i giorni per sei mesi all’anno”.

Pubblicità
Pubblicità

È proprio il rumore, dovuto in particolare alla posizione della pista che lo farebbe propagare in tutte le direzioni, il problema principale che preoccupa molti cittadini della Val di Non. In alcune zone il rombo delle moto sarebbe addirittura assordante.

C’è chi sostiene che ieri sia stato impossibile rimanere in giardino o farsi un pisolino pomeridiano, soprattutto in certe aree di Coredo e Sanzeno e a Cles, in particolare a Maiano e Doss di Pez.

Sono in molti, dunque, a essere contrari alla pista, sostenendo tra l’altro che invece di fare da volano turistico per la Val di Non, il circuito penalizzerebbe il settore del turismo, scoraggiando i visitatori e gli ospiti in particolare della zona Predaia.

Anche al sindaco di Sanzeno Paolo Pellizzari sono giunte diverse lamentele. “Preoccupazione a Sanzeno ce n’è abbastanza – dichiara Pellizzari – bisognerà sicuramente trovarsi con l’amministrazione di Predaia per ragionare e cercare delle soluzioni per limitare il rumore. La pista c’è, con una spesa limitata si può sistemare anche l’aspetto dell’inquinamento acustico tramite magari delle barriere, dei cipressi”.

Il sindaco di Cles Ruggero Mucchi, invece, non ha ricevuto direttamente dei reclami, ma ha avuto modo di verificare personalmente il rumore nella zona Doss di Pez. “La situazione sicuramente non è tollerabile – sostiene Mucchi – vediamo ora quali sono le proposte di gestione. Sono stati fatti dei progetti con delle prove di simulazione che hanno dato determinati esiti. Ora abbiamo anche il riscontro di una situazione reale e così non va bene. Speriamo si possano trovare dei metodi per placare la pressione sonora che, anche se concentrata in poco tempo, risulta corposa”.

Per quanto riguarda la gestione c’è da ricordare che nel primo bando per l’affidamento dell’impianto erano richiesti almeno 5 anni di iscrizione alla Federazione e una fideiussione di 200 mila euro. Ad aggiudicarsi la gara fu il Motoclub Rallo che però, non riuscendo a coprire la fideiussione, ha dovuto rinunciare.

A quel punto la giunta del Comune di Predaia cambiò le carte in tavola, cancellando i 5 anni di iscrizione alla Federazione e abbassando a 40 mila euro la fideiussione. La gestione venne così affidata al Motoclub Cles Valli del Noce tramite trattativa diretta.

Un dubbio sorge spontaneo. Magari, se i requisiti fossero stati questi fin dall’inizio, il Motoclub Rallo avrebbe potuto reperire i 40 mila euro necessari per la fideiussione.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
economia e finanza2 minuti fa

Bankitalia boccia la manovra su contante, flat tax e reddito: in contrasto con Pnrr

Spettacolo7 minuti fa

Brenner 66: al Teatro Zandonai uno spettacolo, tutto al femminile, di Musica Teatro Danza

Rovereto e Vallagarina10 minuti fa

Apsp Benedetti di Mori, presentato il primo bilancio: «Pandemia non ha influito sui decessi»

Piana Rotaliana24 minuti fa

Chiude «Da Demetrio» a Mezzocorona: «È giunto il momento di congedarci e goderci la pensione»

Valsugana e Primiero26 minuti fa

Confermata la condanna a 20 anni di carcere per l’omicidio di Agitu

Trento52 minuti fa

Terrore e devastazioni Torino: identificati anche degli anarchici trentini

Rovereto e Vallagarina1 ora fa

Centra con l’auto il centro commerciale in corso Rosmini e fugge

Arte e Cultura2 ore fa

L’artista nonesa Francesca Dolzani espone a Trento per solidarietà

Aziende3 ore fa

Servizi di stampa: Sprint24 si conferma tipografia online di riferimento per le imprese

Trento13 ore fa

Conferenza delle regioni, Fugatti: «La sanità emergenza nazionale». Giorgia Meloni: «Investire su sinergia a tutti i livelli»

Val di Non – Sole – Paganella13 ore fa

A Rabbi si impara a tagliare gli alberi

Val di Non – Sole – Paganella13 ore fa

«Oltre la SM»: dal 10 dicembre al bar «Il Fiore» di Borgo d’Anaunia le opere di Fabio Roncato

Val di Non – Sole – Paganella13 ore fa

Strade comunali a Dambel, ecco la corretta applicazione del regolamento

Piana Rotaliana15 ore fa

“Spirit of New Orleans Gospel Choir”: a Lavis un concerto da non perdere

Valsugana e Primiero15 ore fa

Apsp di “San Giuseppe” a Primiero: l’assessore Segnana in visita

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…4 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento4 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento6 giorni fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento4 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella2 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

Trento3 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza