Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Al via anche a Rovereto la «Banca della Terra»

Pubblicato

-

Il Comune di Rovereto ha in atto da tempo una serie di progetti su porzioni di terreno inutilizzato che sono stati destinati ad attività agricole. Ricordiamo al proposito i terreni in zona tiro a segno/Baldresca, via Ronchi e Brione (destinati da molti anni ad orti per anziani); il terreno in zona Zigherane per orto comunitario e i terrazzamenti in zona Brione per progetti sociali.

Oltre alle progettualità già indicate nella stessa, sono stati recuperati ad uso agricolo alcuni terreni di proprietà comunale, attualmente coltivati da privati sulla base di apposite autorizzazioni patrimoniali.

Trattasi di appezzamenti di modesta entità siti in località Zigherane, Noriglio (ex Cartiera), Marco e Lizzana.

Pubblicità
Pubblicità

Ora si passa ad una fase superiore ovvero la creazione di un inventario dei terreni pubblici e anche dei terreni privati incolti, che i proprietari possono mettere temporaneamente a disposizione di quanti ne facciano richiesta per rimetterli in produzione.

Il tutto coerentemente con la filosofia della banca della terra istituita dalla L.P n.15/2015 per il governo del territorio.

Con una apposita delibera del febbraio 2017, la Pat ha successivamente approvato i criteri, le modalità, il funzionamento e la gestione della Banca della Terra. La finalità è quella di raccordare fenomeni di abbandono e mancata coltivazione, maggiormente evidenti nelle aree marginali del territorio che possono ridurre le potenzialità produttive rurali o favorire un degrado paesaggistico.

Pubblicità
Pubblicità

Facilitare il reperimento sul mercato fondiario di superfici, per l’avviamento di nuove imprese agricole è dunque uno degli obiettivi della Banca della terra che favorisce l’incontro fra domanda ed offerta e potrà diventare uno strumento prezioso di presidio e salvaguardia dei territori, attirando l’attenzione su aree, che spesso sono trascurate e nel contempo offrite la possibilità a giovani, che hanno intenzione di dedicarsi all’agricoltura, anche se non provenienti da famiglie di agricoltori o non possedendo terreni propri, di reperire appezzamenti disponibili.

Pubblicità
Pubblicità

Questo permetterà un ricambio generazionale, o il consolidamento delle imprese agricole già esistenti. Anche il Comune di Rovereto intende concorrere a questo inventario dando la possibilità a proprietari e comproprietari di entrare nell’elenco delle disponibilità per:

  • terreni agricoli dichiarati disponibili dai proprietari per i quali il proprietario non ha più interesse alla coltivazione futura
  • terreni agricoli abbandonati o incolti
  • aree forestali che hanno già acquisito l’autorizzazione alla trasformazione di coltura  e dichiarati disponibili dai proprietari
  • aree prative e pascolive, in cui l’attività di sfalcio, pascolo o coltivazione è documentabile negli ultimi 40 anni dichiarate disponibili dai proprietari
  • terreni recuperati attraverso il “fondo per il paesaggio” e dichiarati disponibili dai proprietari di terreni interessati alla messa a disposizione dei medesimi terreni a soggetti interessati a coltivarli.

Gli interessati a coltivare i terreni del territorio del Comune di Rovereto inseriti nella Banca della terra, presa visione degli elenchi pubblicati, potranno contattare il servizio Patrimonio e  finanze – Ufficio Patrimonio, al fine di ottenere i dati del proprietario delle particelle fondiarie in oggetto, per avviare un rapporto diretto tra le parti.

Per richiedere l’iscrizione dei terreni nella Banca della terra compilare un modulo di iscrizione che va presentato all’ufficio Gestione Patrimonio ed Entrate, a Rovereto, in Piazza del Podestà 11o trasmesso tramite mail a:  patrimonio@comune.rovereto.tn.it

Il sito riporta da ieri in homepage tutte le modalità. Ulteriori Informazioni sono disponibili sul sito.

Pubblicità
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Prolungamento Valdastico: la «balotazione» per i comuni di Terragnolo, Trambileno e Vallarsa

Pubblicato

-

Il 24 novembre sarà referendum popolare per i residenti dei comuni di Terragnolo, Trambileno e Vallarsa che saranno chiamati ad esprimere la loro opinione sul progetto di prolungamento della A 31 Valdastico, fino a Rovereto.

La decisione è stata deliberata all’unanimità dai tre Consigli Comunali in riunione congiunta.

Il parere della popolazione arriverà più che da un vero e proprio referendum, da un antico sistema di voto in uso nella comunità della Valle del Pasubio: la “balotazione”.

Pubblicità
Pubblicità

Per esprimere il proprio voto gli elettori utilizzeranno delle palline bianche e nere alle quali saranno abbinate, dopo un sorteggio, le opinioni contrarie o favorevoli al progetto.

Il risultato avrà ovviamente il valore di un parere per nulla vincolante, ma la votazione servirà anche per riproporre un’antica tradizione popolare, in uso quando quando tutto era molto più semplice e la vita scorreva senza tanti vincoli burocratici, ma era all’insegna del buon senso.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Volano saluta don Cosma Tommasini. Arriva don Prandi

Pubblicato

-

Domenica 13 ottobre durante la celebrazione della Santa Messa delle ore 10.00 la comunità volanese si è riunita numerosa per salutare don Cosma nella veste di parroco di Volano; la prossima settimana infatti prenderà servizio il nuovo parroco nominato dalla diocesi trentina don Corrado Prandi che si occuperà delle parrocchie di tre comuni Volano, Calliano e Besenello.

Ringraziamenti, da parte di don Cosma, sono stati rivolti a tutti, ovvero ai tanti volanesi che a vario titolo partecipano all’attività parrocchiale; un’omelia puntuale con l’innata capacità comunicativa ha commosso i presenti, pensieri profondi che hanno rivelato ancora una volta il suo bagaglio culturale e religioso unitamente alla insita modestia.

Don Cosma è rimasto alla guida della parrocchia volanese per ben 12 anni, un periodo in cui è riuscito a dialogare con i concittadini e inserirsi nella comunità apportando aiuto e sostegno a chi ne aveva bisogno e in modo molto attivo e vivace con la sua presenza in occasione di ogni evento e manifestazione organizzata dalle numerose associazioni attive in paese.

PubblicitàPubblicità

Come ha sottolineato la sindaca Maria Alessandra Furlini la collaborazione tra istituzione comunale e parrocchia di Volano non è mai mancata anzi, si sono consolidate le sinergie e sono proseguite tutte le azioni intraprese nelle precedenti consigliature per raggiungere obiettivi comuni e fornire risposte alle esigenze della collettività, con l’investimento di risorse economiche comunali, ma altresì potendo contare su contributi provinciali a cui la stessa parrocchia ha potuto attingere.

Furlini ha fatto riferimento alle strutture di proprietà della parrocchia per le quali sono in essere convenzioni come ad esempio la Scuola Materna, le strutture sportive come il campo da calcio, sottolineando la fattiva collaborazione e la disponibilità riservata in primis da don Cosma e con l’obiettivo di fornire luoghi di aggregazione ai nostri ragazzi e soluzioni idonee durante il periodo estivo per molte famiglie.

Non è quindi mancato un sincero e commosso ringraziamento espresso dall’amministrazione comunale che in segno di gratitudine ha consegnato una targa.

Pubblicità
Pubblicità

Un altro pensiero davvero gradito da don Cosma è stato un album fotografico con  immagini significative a ricordo dell’attività svolta in seno alla comunità volanese e consegnato dai volontari della parrocchia; un compagno di viaggio, un amico e una guida paziente e saggia, così lo hanno definito nell’esprimere il loro ringraziamento, aggiungendo che non si tratta di un saluto poiché Monsignor Tommasini proseguirà il suo cammino nella veste di sacerdote ma sempre nella nostra borgata.

Pubblicità
Pubblicità

Alla fine di una celebrazione partecipata e commovente è stato organizzato un momento conviviale sul piazzale della Chiesa della purificazione, con il coretto guidato da Paola che ha intonato una canzone scritta dai ragazzi; anche da loro espressioni di ringraziamento e nel contempo di gioia perché don Cosma rimarrà ancora a Volano.

Il prossimo appuntamento è quindi fissato per sabato 19 ottobre alle ore 16.00 sul piazzale della Chiesa parrocchiale di Volano per l’arrivo del nuovo parroco don Prandi, a cui parteciperanno anche le comunità di Calliano e Besenello.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Lions Club Rovereto: via al concorso mondiale «Un Poster per la Pace»

Pubblicato

-

In queste settimane oltre 1.000 ragazze e ragazzi delle scuole medie di Rovereto, della Vallagarina, della Val di Cembra e della Val Rendena, tra gli 11 e i 13 anni, stanno pensando e realizzando il loro Poster per la Pace.

Sono i partecipanti alla nuova edizione del concorso internazionale che i Lions Club propongono in tutto il mondo da ben 32 anni.

Il tema di quest’anno è “Il cammino della pace”, titolo che certamente stimolerà nelle molte scuole coinvolte un dialogo tra docenti e studenti assai vivace, educativo e proficuo.

Pubblicità
Pubblicità

Entro la prima settimana di novembre saranno raccolti i migliori disegni per ogni classe, che parteciperanno all’importante selezione di tutte le scuole del Triveneto. Poi, a gennaio, si passerà alla fase finale nazionale, al termine della quale saranno individuati i tre poster che concorreranno nella primavera 2020 alla finalissima mondiale prevista negli Stati Uniti.

Un’iniziativa dei Lions che anche a Rovereto e in più parti del Trentino negli anni ha ottenuto sempre maggior seguito e sempre una crescente entusiastica partecipazione.

Al di là dei vincitori, a maggio 2020 i Lions di Rovereto, come negli scorsi anni, daranno vita in città ad una coloratissima esposizione di tutti i disegni, ringraziando così pubblicamente tutti i dirigenti scolastici, i docenti e i giovanissimi partecipanti.

Pubblicità
Pubblicità

Sarà giusta occasione per dare loro anche la meritata visibilità.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza