Connect with us
Pubblicità

Trento

Apss: Sandro Cinquetti sarà il direttore del Dipartimento di prevenzione

Pubblicato

-

Il direttore generale dell’Apss Paolo Bordon ha nominato Sandro Cinquetti alla guida del Dipartimento di prevenzione a partire dal 1° settembre. Il professionista, che vanta una ricca esperienza nel campo della prevenzione e della sanità pubblica, è stato scelto per le competenze organizzative e gestionali maturate nei suoi trent’anni di attività nei vari ruoli di direttore sanitario, direttore di dipartimento di prevenzione e di struttura complessa.

Nel comunicare la nuova nomina il direttore generale Paolo Bordon ha sottolineato: «Abbiamo deciso di individuare con anticipo rispetto alla data del pensionamento del dottor Marino Migazzi il professionista che guiderà il Dipartimento per non lasciare scoperto il delicato settore della prevenzione. Il nuovo direttore, molto noto anche a livello nazionale, vanta un ricco curriculum professionale e una rilevante esperienza nella gestione di servizi pubblici dal momento che ha ricoperto per molti anni ruoli apicali di direttore sanitario e di direttore di dipartimento di prevenzione. Sono sicuro che il dottor Cinquetti darà un importante contributo all’organizzazione dei servizi di prevenzione della nostra provincia per l’importante esperienza gestionale maturata nel suo percorso professionale».

«Un mio personale ringraziamento – ha proseguito Bordon – va a Marino Migazzi, che guiderà il Dipartimento di prevenzione fino al 31 agosto, suo ultimo giorno di lavoro prima del collocamento a riposo, per la collaborazione e professionalità dimostrate in questi anni che ne hanno fatto un punto di riferimento per i servizi territoriali e l’igiene pubblica».

PubblicitàPubblicità

Sandro Cinquetti

Nasce a Verona il 22 ottobre 1957, si laurea in medicina e chirurgia all’Università degli Studi di Padova. Si specializza in igiene e medicina preventiva all’Università di Padova e in ematologia generale e in medicina legale e delle assicurazioni all’Università degli Studi di Verona. Il suo percorso professionale si svolge interamente all’interno dei servizi di prevenzione pubblici. Dal 1984 al 1997 lavora all’ULSS 12 “Sinistra Piave” di Pieve di Soligo della regione Veneto dove ricopre, tra gli altri, il ruolo di responsabile del Servizio igiene e sanità pubblica e di coordinatore dei Servizi di prevenzione umana del Dipartimento di prevenzione. Da giugno 1997, per più di un anno, ricopre l’incarico di direttore sanitario dell’Azienda dei servizi sanitari nr. 6 “Friuli Occidentale” della Regione Friuli Venezia Giulia. Successivamente viene nominato direttore della struttura complessa Servizio igiene e sanità pubblica e direttore del Dipartimento di prevenzione della Ulss 7 della Regione Veneto di cui, nel 2006, diviene anche direttore sanitario, incarico che mantiene per più di sette anni. Attualmente è direttore della struttura complessa Servizio igiene e sanità pubblica dell’Azienda Ulss 2 Marca Trevigiana e coordinatore dei Servizi di sanità pubblica – Area umana. Il dottor Cinquetti è stato inoltre coordinatore per la prevenzione e controllo delle malattie e coordinatore per gli screening oncologici della Regione Veneto. Il professionista ha all’attivo numerose pubblicazioni scientifiche oltre a partecipazioni a convegni ed eventi formativi. Sandro Cinquetti è socio vitalizio della Società italiana di igiene, medicina preventiva e sanità pubblica della quale è attuale vice presidente della Sezione Triveneto.

Pubblicità
Pubblicità

Trento

Christmas Run: le modifiche alla viabilità di Trento

Pubblicato

-

Sabato 15 dicembre si corre a Trento la Christmas Run, la corsa dei Babbi Natale. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Vittorio Bridi (Lega): «Intervenire subito per riaprire il rifugio Calisio»

Pubblicato

-

“Si deve intervenire per far riaprire il Rifugio Calisio” è questo quanto richiesto dalla Lega Nord Trentino in un documento con primo firmatario il Consigliere comunale di Trento Vittorio Bridi, documento presentato in occasione dell’approvazione del documento unico di programmazione 2019-2021 e del Bilancio di previsione finanziario 2019-2021.

Il Consigliere della Lega Nord Trentino Vittorio Bridi ha voluto ricordare che in varie occasioni l’amministrazione circoscrizionale dell’Argentario aveva chiesto degli interventi urgenti per trovare una soluzione al problema. “Ricordo per esempio – afferma Vittorio Bridi – che nel 2010 si chiese la chiusura della strada agli automezzi che salivano da Montevaccino, in modo da far rientrare la struttura nella categoria dei rifugi alpini e poter accedere così ai finanziamenti provinciali anche per riqualificare un luogo oggetto in questi anni di numerosi atti vandalici”.

Per il Consigliere Vittorio Bridi si deve trovare una soluzione rapida ai problemi relativi allo stato di abbandono del rifugio Monte Calisio anche perché “si tratta, come del resto affermato anche in varie occasioni dal Consiglio circoscrizionale dell’Argentario, di un ideale luogo di ristoro e di passaggio per tanti escursionisti che frequentano i monti intorno alla città di Trento e quindi vi sarebbe un ritorno turistico e non solo”

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Trento

​Domani a Baselga di Pinè la riunione della Giunta provinciale

Pubblicato

-

​L’altopiano di Piné è un’altra tra le località trentine che più hanno subito le conseguenze della violenta perturbazione dello scorso fine ottobre. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
    Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

Archivio

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it