Connect with us
Pubblicità

Trento

Apss: Sandro Cinquetti sarà il direttore del Dipartimento di prevenzione

Pubblicato

-


Il direttore generale dell’Apss Paolo Bordon ha nominato Sandro Cinquetti alla guida del Dipartimento di prevenzione a partire dal 1° settembre. Il professionista, che vanta una ricca esperienza nel campo della prevenzione e della sanità pubblica, è stato scelto per le competenze organizzative e gestionali maturate nei suoi trent’anni di attività nei vari ruoli di direttore sanitario, direttore di dipartimento di prevenzione e di struttura complessa.

Nel comunicare la nuova nomina il direttore generale Paolo Bordon ha sottolineato: «Abbiamo deciso di individuare con anticipo rispetto alla data del pensionamento del dottor Marino Migazzi il professionista che guiderà il Dipartimento per non lasciare scoperto il delicato settore della prevenzione. Il nuovo direttore, molto noto anche a livello nazionale, vanta un ricco curriculum professionale e una rilevante esperienza nella gestione di servizi pubblici dal momento che ha ricoperto per molti anni ruoli apicali di direttore sanitario e di direttore di dipartimento di prevenzione. Sono sicuro che il dottor Cinquetti darà un importante contributo all’organizzazione dei servizi di prevenzione della nostra provincia per l’importante esperienza gestionale maturata nel suo percorso professionale».

«Un mio personale ringraziamento – ha proseguito Bordon – va a Marino Migazzi, che guiderà il Dipartimento di prevenzione fino al 31 agosto, suo ultimo giorno di lavoro prima del collocamento a riposo, per la collaborazione e professionalità dimostrate in questi anni che ne hanno fatto un punto di riferimento per i servizi territoriali e l’igiene pubblica».

PubblicitàPubblicità

Sandro Cinquetti

Nasce a Verona il 22 ottobre 1957, si laurea in medicina e chirurgia all’Università degli Studi di Padova. Si specializza in igiene e medicina preventiva all’Università di Padova e in ematologia generale e in medicina legale e delle assicurazioni all’Università degli Studi di Verona. Il suo percorso professionale si svolge interamente all’interno dei servizi di prevenzione pubblici. Dal 1984 al 1997 lavora all’ULSS 12 “Sinistra Piave” di Pieve di Soligo della regione Veneto dove ricopre, tra gli altri, il ruolo di responsabile del Servizio igiene e sanità pubblica e di coordinatore dei Servizi di prevenzione umana del Dipartimento di prevenzione. Da giugno 1997, per più di un anno, ricopre l’incarico di direttore sanitario dell’Azienda dei servizi sanitari nr. 6 “Friuli Occidentale” della Regione Friuli Venezia Giulia. Successivamente viene nominato direttore della struttura complessa Servizio igiene e sanità pubblica e direttore del Dipartimento di prevenzione della Ulss 7 della Regione Veneto di cui, nel 2006, diviene anche direttore sanitario, incarico che mantiene per più di sette anni. Attualmente è direttore della struttura complessa Servizio igiene e sanità pubblica dell’Azienda Ulss 2 Marca Trevigiana e coordinatore dei Servizi di sanità pubblica – Area umana. Il dottor Cinquetti è stato inoltre coordinatore per la prevenzione e controllo delle malattie e coordinatore per gli screening oncologici della Regione Veneto. Il professionista ha all’attivo numerose pubblicazioni scientifiche oltre a partecipazioni a convegni ed eventi formativi. Sandro Cinquetti è socio vitalizio della Società italiana di igiene, medicina preventiva e sanità pubblica della quale è attuale vice presidente della Sezione Triveneto.

PubblicitàPubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Trento

Grande Guerra: due vagoni in piazza Dante per ricordare i 12 mila caduti trentini

Pubblicato

-


I treni militari che partirono dalla stazione di Trento tra l’agosto 1914 e la fine del primo conflitto mondiale portarono i soldati trentini in Galizia, sui Carpazi, in Bucovina, Serbia e Italia. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Tar Trento: divieto di lavoro a un discendente dell’impero austro-ungarico è incostituzionale

Pubblicato

-


Il Tar di Trento ha sottoposto alla Corte costituzionale la questione di legittimità costituzionale in relazione al divieto di svolgimento di attività lavorativa per un cittadino straniero, discendente di un appartenente all’ex Impero austro-ungarico, in possesso di un permesso di soggiorno in attesa della cittadinanza ‘iure sanguinis’.  (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Maurizio Chillon protagonista della nuova puntata di «Nessuno Escluso»

Pubblicato

-


Maurizio Chillon protagonista della seconda puntata di “Nessuno Escluso”

È Maurizio Chillon, presidente del Gruppo Sportivo Amici dello Sport Disabili onlus di Lavis, associazione di volontariato nata nel 1989 con lo scopo di consentire ai ragazzi con handicap psichico di praticare dello sport attivo, il protagonista della seconda puntata di “Nessuno Escluso”.

Il format ideato da Gian Piero Robbi, candidato di Agire per il Trentino alle prossime provinciali, intende dare voce alle associazioni, a maggior ragione a quelle che si occupano con impegno e grande sensibilità della disabilità.

PubblicitàPubblicità

All’interno del sodalizio di Lavis guidato da Maurizio Chillon sono presenti quasi 60 atleti con età variabile da 20 a 60 anni e provenienti da diverse località del Trentino.

In questa puntata speciale il presidente dell’associazione, molto attivo per quanto riguarda il supporto nei confronti delle persone con handicap, tratta temi anche scomodi, in particolare per ciò che concerne l’utilizzo degli impianti sportivi.

Un approfondimento di sicuro interesse, per dare voce a chi ha a cuore il bene dei ragazzi disabili.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

Archivio

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it