Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Sei piccole librerie nei parchi di Ville d’Anaunia

Pubblicato

-

Anche a Ville d’Anaunia sono arrivate le “Piccole librerie libere”.

Prendi un libro, lascia un libro” è lo slogan del progetto Little Free Library, al quale hanno aderito le materne di Ville d’Anaunia. Un progetto partito da un’idea della presidente della scuola di Tuenno Agnese Leonardi, che ha ricevuto da subito l’appoggio dell’assessora Maria Teresa Giuriato che ha coinvolto anche Rallo.

L’iniziativa ha visto l’attiva partecipazione dei bimbi con le loro insegnanti, oltre che dei genitori. Mamme e papà si sono incontrati per alcune sere per completare i manufatti in legno le cui forme sono state ideate direttamente dai bambini.

Pubblicità
Pubblicità

Le strutture per raccogliere i volumi dedicati ai più piccoli sono state dunque posate dagli operai comunali di Ville d’Anaunia nei parchi di sei frazioni: Nanno, Pavillo, Portolo, Rallo, Tassullo e Tuenno.

Nelle scorse settimane si sono svolte le cerimonie di inaugurazione, con tanto di taglio del nastro, canti e poesie.

Il progetto ha visto lavorare assieme le due scuola materne che si trovano sul territorio comunale. “In questo modo i bimbi dell’ultimo anno hanno conosciuto i coetanei dei paesi limitrofi e sono nate delle belle amicizie” commentano le maestre Patrizia Bergamo ed Erica Formolo (Tuenno) ed Emilia Gasperetti (Rallo).

Pubblicità
Pubblicità

In particolare, i bimbi della sezione dei grandi hanno ideato un libro ricco di disegni che è stato inserito nelle casette: il racconto “Billy e la tigre” con 5 diversi finali pensati dai bimbi.

L’invito rivolto ai ragazzini è stato di frequentare i parchi e sfogliare i libri custoditi nelle librerie in compagnia degli amici e dei genitori.

L’obiettivo del progetto è peraltro quello di far circolare i libri tra i diversi parchi: “Se prendete un libro da portare a casa, lasciatene un altro che avete già letto perché potrebbe incuriosire qualcun altro” sono state le parole delle maestre ai bambini.

In occasione dell’inaugurazione delle casette, l’assessora Giuriato ha messo in luce la fattiva collaborazione tra i due istituti, che lei stessa ha favorito: “L’augurio che faccio è che queste casette che caratterizzano i parchi delle frazioni vengano usate e rispettate da bimbi e genitori”.

Sono stati i bambini stessi a decidere con una votazione per alzata di mano in quali paesi posizionare le diverse casette, che hanno forme diverse: tre manufatti sono caratterizzati dalle guglie tipiche dei castelli, ma ci sono anche un robot, il tronco di un albero e la casetta di Hansel e Gretel con tanto di biscotti, cioccolato e lecca lecca.

I libri inseriti nelle librerie sono stati invece forniti dalle biblioteche di Rallo e Tuenno.

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]

Categorie

di tendenza