Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Rovereto, spaccio di droga nei parchi: 15 extracomunitari sorpresi dai controlli dei carabinieri

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La calura estiva e la concomitante chiusura delle scuole, si sa, portano all’affollamento dei parchi cittadini, ove, per lo più, anziani e bambini sono in cerca di frescura, relax e serenità; a volte però tali ambienti sono terreno fertile anche per i malintenzionati.

Infatti, per garantire la serena fruibilità di quei luoghi, nelle ultime settimane i militari in forza al Comando della Compagnia Carabinieri di Rovereto, hanno eseguito numerosi servizi finalizzati alla prevenzione dei reati in genere e soprattutto in materia di sostanze stupefacenti e psicotrope, per cui sono stati sottoposti a controllo e vigilanza i principali parchi cittadini.

L’attività svolta nella “città della Quercia” e nelle viciniori realtà abitative, ha visto l’impiego di Carabinieri in divisa e in borghese; in tale contesto, la perspicacia dei militari operanti ha consentito di individuare, sin da subito nei primi giorni del mese di giugno, 4 soggetti extracomunitari che, all’interno di un frequentato parco cittadino, sono stati trovati in possesso di un discreto quantitativo di sostanza stupefacente di diversa tipologia.

Pubblicità
Pubblicità

Sono state sequestrate, occultate non solo sulla persona ma anche nell’ambiente circostante, droghe sia leggere che pesanti, nonché una apprezzabile somma di denaro e diversi cellulari.

Tutti elementi oggettivi che orientavano l’ipotesi investigativa verso la detenzione dello stupefacente per fini di spaccio, così come le modalità di detenzione e confezionamento, frazionamento, nonché la non trascurabile circostanza che i soggetti risultavano non svolgere alcuna attività lavorativa.

Nel prosieguo delle attività di servizio, sempre all’interno dei parchi cittadini, altri 11 soggetti extracomunitari, sono stati colti, in diversi momenti, in flagranza del reato di spaccio di sostanza stupefacente a favore di maggiorenni, per aver venduto droghe c.d. “leggere”, marijuana e hashish, per circa una quarantina di grammi ceduti “al minuto”.

Pubblicità
Pubblicità

Anche in questo caso si trattava di soggetti senza una dichiarata occupazione lavorativa legale. Nello specifico per tale condotta delittuosa le normative prevedono il deferimento in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria e, nonostante alcuni di loro fossero stati già pescati in flagranza più volte, in via residuale l’applicazione di misure restrittive.

L’attività sin qui svolta, ha portato in questi ultimi due mesi alla denuncia complessiva all’Autorità Giudiziaria di 19 persone in violazione della normativa vigente in materia di stupefacenti, nonchè di altri 11 soggetti maggiorenni, che sono stati segnalati alla Autorità ammnistrativa quali assuntori di stupefacenti.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento1 settimana fa

Caro bollette, supermercati Eurospin: «Abbiamo perso ogni speranza»

Trento2 settimane fa

Caro energia: dalla provincia arrivano 180 euro per ogni famiglia

Trento3 settimane fa

Autovelox e semafori intelligenti in funzione dal 19 settembre. Ecco dove sono installati

Arte e Cultura3 settimane fa

A Riva del Garda Serena Dalla Torre si riconferma campionessa italiana di Body Painting

Trento2 settimane fa

Dopo 20 anni di amore Tony Menegatti sposa la sua Laura

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Rovereto: protesta per le urla alle Fucine, 72 enne massacrato dalla «Baby Gang»

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Impiccato in garage, i Carabinieri di Borgo compiono il miracolo

Trento2 settimane fa

Il comune fa cassa: 104 multe in sole 3 ore grazie ai nuovi semafori «intelligenti»

Trento1 giorno fa

Relazione della D.I.A.: in Trentino presenti le Mafie Calabresi, nigeriane e albanesi

Trento5 giorni fa

Ritrovata la 18 enne scomparsa sabato dopo la scuola

Politica6 giorni fa

Elezioni 2022, ecco i primi trombati eccellenti

Io la penso così…3 giorni fa

Giulia Torelli: Le turbe psichiche di questo soggetto sono particolarmente evidenti

Trento3 settimane fa

Morto a soli 61 anni Luca Mazzalai, partecipò ad oltre 20 edizioni della Trento Bondone

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Dramma in Val di Non: il corpo di una donna recuperato nella forra del torrente Pongaiola

Trento4 settimane fa

Trento, lavorare per le cooperative sociali a 4 euro l’ora: «Non ce la facciamo a vivere»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza