Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Gli islamici non sono santi: Maurizio Belpietro ancora assolto perché «il fatto non sussiste»

Pubblicato

-

E’ stato assolto perche’ il “fatto non sussiste” Maurizio Belpietro, a processo a Milano per “vilipendio” verso coloro “che professano la religione islamica” per avere pubblicato, l’8 gennaio 2015, sulla prima pagina di Libero, giornale di cui era direttore, il titolo ‘Questo e’ l’Islam’, corredato da una foto che mostrava l’attacco terroristico al settimanale satirico Charlie Hebdo a Parigi del giorno precedente.

Lo ha deciso nel pomeriggio di martedì il giudice monocratico della decima sezione penale del Tribunale di Milano, Ombretta Malatesta, che non ha cosi’ accolto la richiesta del pm Piero Basilone di condannare il giornalista a una multa da 7500 euro.

Il pubblico ministero aveva anche contestato all’attuale direttore de La Verita’ l’aggravante di “avere commesso il fatto per finalita di discriminazione e di odio religioso” e la violazione della legge Mancino del 1993 che punisce “discriminazione, odio o violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi”.

Pubblicità
Pubblicità

Reati da cui Belpietro era giu’ stato assolto nel dicembre 2017 a Milano per un altro titolo apparso sulla prima pagina di Libero: ‘Bastardi islamici’.

In quel caso gli aveva dato ragione anche l‘ordine dei giornalisti.

Il pm Basilone aveva sottolineato nella sua requisitoria che Belpietro con il titolo ‘Questo e’ l’Islam’, ha “offeso pubblicamente l’Islam, creando una immedesimazione tra l’atto terroristico e la religione”.

Pubblicità
Pubblicità

E per dimostrare come alla base del credo islamico ci sia una tesi ben diversa, il pubblico ministero, nella sua requisitoria, aveva citato alcuni passaggi del Corano e una lettera firmata nel 2014 da 124 guide musulmane e indirizzata ad Al-Baghdadi, califfo del sedicente Stato Islamico, in cui si criticava l’interpretazione della religione da parte dell’Isis e si ribadiva che la fede islamica “proibisce la violenza” in nome di Allah.

Per tanto, secondo il pm, Belpietro con quel titolo “non ha rispettato il presupposto di verita’ sull’Islam”.

E questo e’ ancora piu’ grave, secondo Basilone, in quanto il giornalista e’ “un uomo colto e stimato, capace di orientare il consenso e quindi il suo operato e’ ancora piu’ pericoloso”.

Secondo il difensore del giornalista, invece, l’avvocato Valentina Ramella, il suo assistito doveva essere “assolto perche’ il fatto non sussiste” in quanto, a suo dire, non vi sarebbe “offesa diretta ne’ a una, ne’ a 150, ne’ a un milione di persone”. Le motivazioni della sentenza saranno depositate tra 90 giorni.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]

Categorie

di tendenza