Connect with us
Pubblicità

Musica

Suoni delle Dolomiti, giovedi il grande jazz con Yamanaka Electric Female Trio

Pubblicato

-

Torna il grande jazz internazionale a I Suoni delle Dolomiti con Yamanaka Electric Female Trio che si esibisce in val di Fiemme, luogo simbolo del legame tra natura e musica per la presenza dell’abete rosso di risonanza utilizzato nella costruzione di casse armoniche. Sarà anche l’occasione per ricordare Paolo Manfrini, ideatore e co-direttore artistico del Festival, scomparso oggi dopo una lunga malattia

Con quindici dischi all’attivo e un talento unico, la giapponese Chiriro Yamanaka si è imposta come una tra le pianiste più importanti e seguite della scena jazz contemporanea. Tra le pieghe dei suoi brani si ritrova di tutto – swing, ritmo, melodia –, una giostra infinita di soluzioni musicali mai scontate e sempre sorprendenti, abbinate a una tecnica invidiabile. Giovedì 12 luglio (ore 12) arriva a I Suoni delle Dolomiti con il suo Yamanaka Electric Female Trio per esibirsi nello splendido scenario di Passo Lavazé in Val di Fiemme.

Chiriro Yamanaka, nata a Tokyo e residente a New York City è uno di quei rari talenti che ci regala la musica. Si avvicina al piano all’età di 4 anni, si laurea al Berklee College of Music di Boston con il massimo dei voti – e oggi vi rimane come insegnante. Studia con Oscar Peterson e poi suona con nomi del calibro di Clark Terry, Herbie Hancock e Wynton Marsalis. Al suo fianco – nel concerto al festival trentino di musica in quota – ritroviamo l’israeliana Karen Teperberg, nata a Gerusalemme ma musicalmente cresciuta tra Los Angeles e New York City. Ha militato al fianco di Chris Botti, Sting, Mc Cartney diventando una delle batteriste pop jazz più in voga sulla scena europea e non solo. Con Yamanaka ha inciso l’album “The Speres” che il pubblico dei Suoni potrà ascoltare e apprezzare. A completare il trio Ilaria Capalbo al basso elettrico e contrabbasso, originaria di Napoli ma residente a Stoccolma dove ha studiato con il grande Palle Danielsson. Un trio tutto al femminile dunque, dal forte spirito internazionale, dinamico e fantasioso, sempre sorprendente, come la musica di Yamanaka.

Pubblicità
Pubblicità

Swing, ritmo, fender rhodes vivono, appaiono e scompaiono sparsi tra le pieghe dei suoi brani. Una giostra infinita di soluzioni musicali mai scontate, sorprendenti. Il tutto condito da una tecnica pianistica invidiabile e da uno stile impeccabile. L’ascolto della musica di Chihiro Yamanaka è sempre un piacere tra standard e temi originali che sanno farsi apprezzare anche per uno spiccato senso della melodia che ha spinto alcuni critici ha paragonarla a illustri musicisti come Petrucciani e Oscar Peterson.

Come si raggiunge il luogo del concerto
Il luogo del concerto è raggiungibile da Cavalese o da Tesero in auto fino al Passo Lavazé (parcheggio) e poi a piedi in 15 minuti di cammino (difficoltà T).

L’escursione 

È possibile partecipare a un’escursione con le Guide Alpine del Trentino fino al luogo del concerto con itinerario che dal Passo Oclini risale il crinale ovest del Corno Bianco (ore 2,5 di cammino, dislivello in salita 300 metri, difficoltà E). La partecipazione è a pagamento previa prenotazione presso le Guide Alpine Dolomites Experience al numero 348 8271988; gratuita fino ad esaurimento posti, previa prenotazione presso l’Apt Val di Fiemme al numero 0462 241111 per i possessori di FiemmE-Motion, di Trentino Guest Card (possibilità di prenotazione anche anche sul sito visittrentino.info/card).

È inoltre possibile partecipare a un’escursione con e-mountainbike assieme agli Accompagnatori di MTB fino al luogo del concerto con itinerario dal Passo di Lavazè a Passo Oclini passando da Malga Ora e ritorno (9 km di lunghezza, dislivello in salita 210 m, difficoltà facile). Per partecipare: a pagamento previa prenotazione entro le ore 12 del giorno precedente presso l’Apt Val di Fiemme al numero 0462 241111. L’escursione avrà luogo con un numero minimo di 2 partecipanti.

In caso di maltempo il concerto verrà recuperato alle ore 17.30 al Palafiemme Cavalese. Biglietti per l’ingresso in distribuzione fino ad esaurimento posti dalle ore 15.30

È un’iniziativa APT Val di Fiemme, Trentino Marketing, Magnifica Comunità di Fiemme, Comuni di Varena, di Daiano, di Cavalese.

Informazioni: 0462241111
www.isuonidelledolomiti.it

Pubblicità
Pubblicità

Musica

Skibidi, il tormentone che arriva dall’est

Pubblicato

-

Skibidi è il nome del tormentone prodotto dalla rave band russa Little Big che in breve tempo ha superato i 161 milioni di visualizzazioni su YouTube. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Musica

Giorgio Moroder il 7 Aprile «live» a Cima Tognola in Primiero: e il mito della Disco Music continua

Pubblicato

-

Si attende solo l’approvazione della Provincia per ufficializzare l’evento musicale “Giorgio Moroder – His music, His life, His legend”, ideato e fortemente voluto da Cristian Marin che ha già ottenuto l’approvazione del Comune di Primiero, in programma per domenica 7 aprile alle 13.30 a 2.200 metri di quota a Cima Tognola.

I biglietti per assistere al djset organizzato da Pino Putignani di Piattaforma Spettacoli sono in effetti già disponibili da alcuni giorni: il prezzo varia, da 55 a 155 euro compresa la risalita in cabinovia.

Consenso anche da parte dell’Apt e dell’assessore provinciale al Turismo Roberto Failoni, ma l’ultima parola resta della Provincia, che non si è ancora espressa in merito.

PubblicitàPubblicità

La decisione dipenderà anche dal parere diretto dell’amministrazione del Parco Paneveggio Pale di San Martino, trattandosi di un’area protetta situata all’interno del parco.

In merito il presidente del Parco Silvio Grisotto esprime parere contrario: pur non trattandosi di un tipo di musica non classificabile come “rumore molesto”, è necessario considerare il fatto che adiacente all’area si trova “ l’arena” di canto dei galli cedroni e dei galli forcelli.

Il periodo coinciderebbe con l’inizio del momento riproduttivo e tale disturbo, seppur limitato ad un breve lasso di tempo, circa 2 ore, potrebbe incidere in maniera pesante sull’attività riproduttiva dei volatili.

Grisotto auspica che arrivi un parere negativo da parte della Provincia e specifica che quest’ultima potrà decidere solamente dopo aver interrogato in merito la direzione del parco.

L’artista, re della disco music degli anni 70 intanto si gode la vita tranquilla di Ortisei dove risiede.

«È tranquilla – afferma Moroder – ormai preferisco stare qui che a Los Angeles. Sono sempre tornato qui almeno una volta all’anno, solo che ora ci passo la maggior parte dell’anno. C’è anche un bel campo di golf qua vicino. Ma qui la vita notturna non va molto: una volta ho fatto un DJ set qua vicino e qualcuno si è lamentato del casino».

Ma chi pensa che Moroder sia un’artista che si gode la vecchiaia sbaglia di grosso.

Infatti per la prima volta in 78 anni di vita, Giorgio andrà in tour.

Si chiama A Celebration of the 80’s e, partendo da Birmingham il primo aprile 2019, attraverserà l’Europa passando anche da Milano, Firenze e Roma, rispettivamente il 17, 18 e 19 maggio. Sarà una specie di best of con (tanto di orchestra) delle hit che ha prodotto per Cher, Donna Summer, Bowie, Freddie Mercury e via così.

«Mi hanno chiamato in tanti modi, anche “il Padrino della disco music”. Non ci ho mai fatto troppo caso, basta solo non mi chiamino “il nonno” della disco, poi mi va bene tutto»ha dichiarato alla rivista Rolling Stone Moroder

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Musica

Conservatorio «Bonporti»: stasera il Concerto inaugurazione per l’ anno Accademico 2018-19

Pubblicato

-

Stasera, martedì 5 febbraio alle ore 20,30 presso l’Auditorium Santa Chiara di Trento, il Conservatorio “Bonporti” di Trento e Riva del Garda presenterà il Concerto d’inaugurazione dell’Anno Accademico 2018-19: i giovani musicisti dell’orchestra del conservatorio affiancheranno i propri compagni vincitori al Premio Nazionale delle Arti 2018.

In occasione della tredicesima sessione del Premio Nazionale delle Arti, la prestigiosa rassegna a premi dedicata al settore dell’Alta Formazione Artistica e Musicale, il Conservatorio “Bonporti” di Trento e Riva del Garda nel 2018 ha non solo ripetuto ma ampliato il successo del 2017: alla vittoria ottenuta due anni fa nella sezione “Pop-Rock” con il quartetto formato da Andrea Dionisi, Matteo Abatti, Matteo Valle e Manuel Castellini, è succeduto, nella rassegna del 2018, il conseguimento di tre premi: nella sezione “Strumenti a fiato-legni” – con il fagottista Augusto Palumbo, allievo del professor Alberto Santo –, ed in due sezioni dove sono emersi cinque sassofonisti allievi del prof. Marco Albonetti: i quattro componenti del Mestizo Saxophone Quartet Caroline Leigh Halleck, Vered Kreiman, Jaime Mora ed Ayala Rollia (vincitori nella sezione “Musica da camera”) e Filippo Corbolini, vincitore a pari merito del primo premio nel concorso dedicato al Sassofono solista, al quale è stata riconosciuta la “Menzione per merito artistico”.

Al fine di offrire pubblica attestazione dell’eccellenza di un’offerta didattica così ben riconosciuta dai premi ottenuti, il “Bonporti” ha deciso d’imperniare sui citati vincitori il concerto d’inaugurazione dell’Anno Accademico 2018-19, che avrà luogo alle ore 20,30 di martedì 5 febbraio presso l’Auditorium Santa Chiara di Trento.

Pubblicità
Pubblicità

Affiancati dall’Orchestra del Conservatorio, guidata dal maestro Juliàn Lombana, (foto) i due solisti, Palumbo e Corbolini, si cimenteranno rispettivamente con il Concerto per fagotto ed orchestra in Fa maggiore op. 75 del compositore tedesco ottocentesco Carl Maria von Webere con la Rapsodia per sassofono baritono e orchestra del compositore novecentesco statunitense Mark Watters.

Ancora a brani del Novecento si dedicheranno il Mestizo Saxophone Quartet – che eseguirà lavori del francese Eugène Bozza (Nuages) e del brasiliano Marcelo Zarvos (Memory) – e la stessa Orchestra del Conservatorio, alla quale sarà affidata la conclusione del concerto con la brillante ouverture dell’operetta Candide, tratta dall’omonima novella di Voltaire dal compositore, pianista e direttore d’orchestra statunitense Leonard Bernstein

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza