Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Pergine: ritrovato a Verona il detenuto evaso dall’ospedale psichiatrico

Pubblicato

-

Un 46enne, detenuto in un ospedale psichiatrico di Pergine Valsugana, è stato ritrovato a Verona dopo qualche giorno dalla fuga.

Il malato era evaso e se ne erano perse le tracce, ma la polizia di Verona lo ha intercettato nella notte del 10 luglio.

Dopo aver picchiato e perseguitato il suo datore di lavoro, i medici avevano diagnosticato un disturbo della personalità per la quale era stato internato e condannato a scontare la sua pena nella struttura della Valsugana.

PubblicitàPubblicità

Il detenuto è un 46enne di Brescia che deve scontare una pena che scadrà il prossimo 16 novembre.

A suo carico risultano anche altri due precedenti penali per danneggiamento e per guida in stato di ebbrezza.

La polizia di Verona ha riaccompagnato il detenuto nell’ospedale psichiatrico di Pergine.

Pubblicità
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Coniugi 90enni raggirati dai venditori di riviste: 7 persone e 3 società a processo

Pubblicato

-

E’ stata rinviata a dicembre l’udienza preliminare del processo che vede imputate 7 persone e 3 società che avrebbero raggirato due 90enni della Valsugana. (altro…)

Continua a leggere

Valsugana e Primiero

Lavoro nero: i Carabinieri pizzicano 5 lavoratori in Valsugana

Pubblicato

-

I militari della Compagnia Carabinieri di Borgo Valsugana, impegnati in controlli straordinari del territorio, disposti dal Comando Provinciale di Trento, in materia di “lavoro nero”, hanno scoperto 5 casi nella zona di Caldonazzo.

I carabinieri della Stazione Caldonazzo, durante il loro servizio perlustrativo, avevano notato, all’interno dei meleti, diversi lavoratori stagionali, intenti a raccogliere frutti.

Volti nuovi per loro, come in questo periodo spesso capita, ma le verifiche sono comunque partite.

PubblicitàPubblicità

Selezionata la zona su cui operare, i carabinieri, in collaborazione con un ispettore del lavoro della P.A.T., si presentavano, di buon’ora, nei campi adibiti ad agricoltura ed identificavano 5 persone: C.C., cittadino romeno 47enne, in Italia senza fissa dimora, S.A.A., cittadino romeno 26enne, in Italia sesnza fissa dimora, O.D., italiano 20enne, M.G., italiana 31enne e T.G., italiano 31enne, tutte intente a raccogliere mele.

Il proprietario dell’appezzamento, M.A., italiano 40 enne, sentito dagli inquirenti, non riusciva a dimostrare l’esistenza di un qualsiasi contratto di lavoro.

Pesanti saranno le sanzioni amministrative cui va incontro, con somme che oscillano su diverse migliaia di euro a lavoratore irregolare, mentre sono al vaglio, conseguenze penali.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Valsugana e Primiero

62enne di Levico muore mentre va a funghi con la figlia

Pubblicato

-

Un uomo residente a Levico Terme, in Valsugana, è morto questa mattina mentre andava a funghi. (altro…)

Continua a leggere
  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • PubblicitàPubblicità

Categorie

Archivio

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it