Connect with us
Pubblicità

Trento

Chiude la storica Fioreria Ghidini, se ne va un pezzo di storia del rione di Cristo Re

Pubblicato

-

«Grazie alle persone che in questi anni (1951 – 2018) con la loro fiducia e gradimento nella nostra professionalità e manualità, ci hanno permesso di diventare un punto di riferimento nel mondo floreale trentino. Siamo orgogliosi di aver vissuto assieme a voi questa splendida e lunga avventura commerciale»

La storica Fioreria Ghidini di Cristo Re si ferma qui, chiude definitivamente i battenti e non riaprirà più.

Per il quartiere una grave e dolorosa ferita che lascia una tristezza immensa.

Pubblicità
Pubblicità

A metà giugno si pensava ad una chiusura per ferie, ma invece alcuni giorni fa è apparso il cartello con i ringraziamenti alla clientela che ha decretato la fine di un’azienda commerciale che ha partecipato attivamente e sempre in prima fila allo sviluppo del rione a partire dai primi anni ’50

Quando una cosa bella c’è, piano piano ti abitui, poi quando sparisce capisci quanto era importante. Per il quartiere la famiglia Ghidini è stata questo.

È nel 1951 che la famiglia Ghidini apre la sua prima fioreria.

Pubblicità
Pubblicità

È un chiosco costruito alla belle e meglio sull’angolo sud – ovest dei giardini di Piazza Cantore quando praticamente non esisteva ancora nulla.

Luigi Ghidini (1912-1973), figlio di un barista di Brescia, si trasferisce a Trento nel 1934 per la leva militare. Poi non tornerà più nella sua città e ironia della sorte a Trento conoscerà e sposerà una sua concittadina, Emma Ballerini, dipendente della Michelin.

Poi arriva la seconda generazione con i figli della coppia, Luciano (1935) e Loredana (1942).

Si vocifera che il chiosco di Piazza Cantore non andasse così bene, a tal punto che Emma propose al marito più di volta di chiuderlo. A sbloccare la situazione fu il figlio Luciano che insieme a Franca, sposata nel 1957, decise di prenderlo in gestione.

I due si trovano al momento giusto e nel posto gusto, quello del boom economico.

Il quartiere infatti comincia a popolarsi e le case spuntano come funghi insieme a nuove aziende e industrie.

E’ l’epoca anche del famoso parroco don Avi detto «don Torta» che prende la bella abitudine di regalare mazzi di fiori alla chiesa e che, dai Ghidini, acquista molte piante per il famoso vaso della fortuna, grazie al quale verrà costruita la Chiesa di via Fratelli Fontana.

Quando gli affari vanno meglio Luciano e Franca lasciano il chiosco e si trasferiscono in via Fratelli Fontana, per poi, nel 1985, spostarsi definitivamente di fronte, ultima residenza del negozio.

Nel frattempo la terza generazione entra nell’attività imprenditoriale grazie ai figli Maurizio (1958), e Alberto (1966).

Maurizio mostra subito molte capacità di gestione e una preparazione sorprendente grazie alla frequentazione di molti corsi anche a livello Europeo.

Dal suo matrimonio con Marina, nascono i figli Enrico (1992), universitario di Lettere e appassionato di studi storici, ed Elena (1995).

Negli ultimi anni Luciano e Franca non si vedevano più in negozio che ormai era gestito da Maurizio.

Di loro ricorderemo sempre il sorriso e la loro brillantezza.

Una famiglia che nel lavoro ha messo grande impegno e tantissime ore di sacrifici e che ha saputo integrarsi perfettamente con la comunità di Cristo Re.

Per questo da parte di tutto il rione arriva un grande ringraziamento.

Insomma, una storia di altri tempi, che termina con molta tristezza e nostalgia.

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob
    Il fenomeno criptovalute è così attuale e crescente, tanto da spingere il numero uno della Consob, Paolo Savona a lanciare un’allarme sulla situazione. La similitudine tra criptovalute e mutui subprime Savona infatti, ha dedicato un... The post Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce il primo superstore senza casse: Amazon conquista con l’innovazione
    All’interno dell’immensa panoramica della distribuzione organizzata, mette piede con estrema originalità il colosso Amazon che, potenziando ulteriormente la sua offerta apre il primo negozio senza cassa. Dall’idea senza dubbio originale e molto innovativa nasce un Fresh store in cui i clienti possono fare comodamente la spesa e uscire direttamente dalla corsia dedicata: “ senza pagare”. […]
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]

Categorie

di tendenza