Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Concesso l’asilo a Nigeriano dopo l’arresto perché è un petomane affetto da meteorismo

Pubblicato

-

Ora è ufficiale: ci prendono in giro. Tutti.

Un «Migrante» nigeriano ha ottenuto la protezione umanitaria perché soffre di meteorismo e flatulenza.

Pensate sia uno scherzo? macchè!

PubblicitàPubblicità

È proprio tutto vero, purtroppo.

Sul Giornale di Vicenza, (leggi sotto) tanto per fare un esempio, raccontano la storia di un nigeriano arrestato mentre cercava di sfuggire alle forze dell’ordine.

Essendosi ferito, gli agenti si sono preoccupati per un contagio avendo l’uomo un permesso di soggiorno per motivi di salute.

PubblicitàPubblicità

Ma una volta tirate fuori le carte si è scoperto il problema del migrante: ha ottenuto accoglienza in Italia perché soffre di meteorismo e flatulenza.

Scritto nero su bianco e controfirmato dalle apposite commissioni.

Si, avete capito bene: abbiamo concesso a un delinquente un permesso di stare in Italia perché ha raccontato di avere problemi al deretano. 

Altro che emorragia di umanità, qui accogliamo a braccia aperte pure quelli che ci scorreggiano in faccia.

Dove lo trovi un posto così umano? Insomma, pensate che per ottenere protezione umanitaria basta esibire un certificato medico, e succedono cose clamorose.

La notizia è stata ripresa da tutti i quotidiani nazionali ed in molti hanno messo in parallelo storie tragiche e dolorose di invalidi italiani che sono costretti alla fame per curarsi. «Mentre a mia moglie,  – si legge in uno dei moltissimi post di facebook – con Sclerosi Multipla da 18 anni ed un’emorragia cerebrale da doppio aneurisma le viene commisurata un’invalidità civile dell’ 80%, quindi niente legge 104 e pensione di invalidità al minimo ossia 280 euro assistiamo a queste prese in giro di malati di meteorismo che sono mantenuti da tutti i cittadini italiani,  questa è l’Italia dei sinistri».

Pubblicità
Pubblicità

Italia ed estero

Fasano: calciatore 19enne si suicida in casa

Pubblicato

-

E’ sotto choc lo sport salentino: un calciatore di 19 anni, Fabiano Colucci, di Fasano, in forze alla squadra del Martina, che gioca in Promozione, si è tolto la vita impiccandosi in casa. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Italia ed estero

Terremoto di magnitudo 4.2 a Rimini

Pubblicato

-

Tanta paura ma per fortuna nessun danna a persone o cose per una scossa di terremoto di magnitudo 4.2 che ha colpito il Riminese.

A confermarlo sono state le verifiche effettuate dalla protezione civile nazionale.

La scossa è stata brevissima ma molto forte.

PubblicitàPubblicità

Il sisma – registrato alle 13.48 – ha avuto come epicentro la zona di Santarcangelo di Romagna ad una profondità di 43 chilometri ed è stato chiaramente avvertito dalla popolazione.

Tante sono state le telefonate giunte ai Vigili del Fuoco e tanti, fin dai primi attimi, i commenti affidati ai social network dagli abitanti delle cittadine della Romagna e delle regioni limitrofe.

Il terremoto, infatti, è stata sentito in maniera distinta nelle Marche, soprattutto tra Pesaro, Urbino e Fano – aree più vicine alla Romagna – ma anche a Senigallia e nell’Anconetano oltre che ad Arezzo, nell’Alto Casentino e nella zona dell’Alta Valtiberina: diverse le chiamate ai Vigili del Fuoco ma nessun allarmismo e nessuna segnalazione di danni.

PubblicitàPubblicità

Così come nel Riminese nonostante il timore generato dal `boato´ causato dall’andamento sussultorio della scossa.

A Rimini, ha spiegato il sindaco, Andrea Gnassi, «non si segnalano danni a persone e cose e sono state avviate le verifiche degli edifici pubblici e delle scuole. Ci sono state molte chiamate ai Vigili del Fuoco» da parte dei cittadini «ma non si registrano danni: sono state avviate le procedure previste in questi casi con la Protezione Civile e gli stessi Vigili del Fuoco e siamo in costante contatto con le forze dell’ordine». 

Nella città adriatica si sono messi al lavoro una quindicina di tecnici, suddivisi in più squadre, per svolgere i sopralluoghi di verifica in tutte le 54 strutture scolastiche comunali. Sopralluoghi e verifiche avviati anche nella vicina Santarcangelo: «i controlli – ha scritto sulla sua pagina Facebook il sindaco, Alice Parma – non hanno rilevato danni». In una nota, l’Amministrazione Santarcangiolese, ha spiegato che eseguite «le verifiche senza rilevare danni e criticità, domani le scuole saranno regolarmente aperte». 

A seguito del movimento tellurico, poco prima delle 14, era stata stata sospesa, in via precauzionale, la circolazione ferroviaria tra Rimini e Cesenatico sulla linea Rimini-Ravenna e tra Cesena e Riccione sulla linea Bologna-Ancona per consentire la verifica dello stato dell’infrastruttura. Verso le 17 la circolazione è stato riavviata e ha iniziato, gradualmente, a tornare alla normalità: sono state 6 le Frecce coinvolte dalla sospensione, 4 gli Intercity e 14 i treni regionali con ritardi, ha riportato il sito di Trenitalia, che hanno toccato punte superiori alle 2 ore.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Italia ed estero

Madre uccide due bambini con un’iniezione a soli 20 km dalla Cogne di Annamaria Franzoni

Pubblicato

-

Marisa Charrère e Annamaria Franzoni

Una donna di 48 anni, Marisa Charrère, ha ucciso i figli di 7 e 9 anni e poi si è tolta la vita. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

Archivio

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it