Connect with us
Pubblicità

Trento

La Lega a Moena per aiutare i trentini. I radical chic della sinistra in piazza con le magliette rosse pro migranti.

Pubblicato

-

La differenza è tutta qui. Per questo i Trentini e gli italiani non ce la fanno più a sopportare la supponenza della sinistra.

Mentre i militanti della lega del Trentino l’indomani della tragica alluvione sono subito saliti a Moena con badile e olio di gomito ad aiutare la comunità della val di Fassa, i radical chic del centro sinistra trentino «finto» autonomista protestavano con le magliette rosse addosso, puliti e sorridenti in perfetta posa per le fotografie di rito, perché in Italia arrivino più migranti per così poterci pagare la tanto agognata pensione.

Da PD – UPT e PATT nessun sostegno, pare nemmeno una nota di solidarietà verso le popolazioni della Val di Fassa, il festival del nulla, lo zero assoluto.

Pubblicità
Pubblicità

Troppo impegnati nella politica, troppo impegnati a trovare il prossimo candidato presidente per le amministrative di ottobre, troppo impegnati a protestare contro la «stretta» che il primo ministro Matteo Salvini sta attuando nel tentativo disperato di evitare per la nostra bella nazione il baratro.

Lo dico con la tristezza nel cuore: vergogna!

Il principale obiettivo delle magliette rosse era il farsi fotografare, perché oggi (per loro) «fa figo» stare dalla parte dei migranti che poi finiscono per diventare Clandestini (la C maiuscola è voluta), «fa figo» apparire sulla pagina social dell’assessora Sara Ferrari (nella foto) che invece di pensare agli scandali dell’università se ne va in giro a zampettare bella e truccata per le piazze della città portando con se i soliti fedelissimi, quelli del gender per intenderci, della famiglia omosessuale, dell’utero in affitto, ecc ecc…

Pubblicità
Pubblicità

Che importa se i migranti non ricevono lo status di profugo e vengono sbattuti fuori dalla cooperativa di turno, tanto ce li troviamo noi sotto le nostre case a rubare a spacciare. Ma sia ben chiaro, la colpa non è certo loro, ma di chi continua con cecità allarmante ad invitare queste persone a venire in Italia.

Ma torniamo alla Lega. I Giovani del Trentino del carroccio hanno voluto dare il proprio contributo a Moena adoperandosi alla causa con una delegazione capitanata da Marco Leonardelli, attuale coordinatore, e affiancando il Segretario Lega Trentino Mirko Bisesti.

«Sono orgoglioso di quello che abbiamo fatto, – spiega Leonardelli – partire con scarponi e tanta voglia di aiutare! Essere in mezzo alla gente, tra i volontari è un’ esperienza che ci porteremo dentro per sempre. Ci tenevo a dire che noi siamo andati come CITTADINI VOLONTARI! Lasciamo stare le bandiere, quello che ci ha spinto è un grande spirito di solidarietà verso i nostri conterranei»

Denis Paoli, ex coordinatore della Lega Giovani Trentino, è invece «orgoglioso di come i giovani della lega hanno dimostrato maturità e solidarietà nei confronti dei cittadini di Moena. Vedere che negli anni si è creato un gruppo giovani forte e coeso, ricco di valori e senso di responsabilità, da un enorme soddisfazione! Siamo Trentini e sempre pronti in prima linea ad aiutare i trentini in difficoltà! Ieri, oggi e in futuro!»

Mirko Bisesti incalzato da numerose televisioni mentre era a Moena, per correttezza d’informazione, ha rifiutato qualsiasi intervista per non strumentalizzare la cosa che dice lui stesso, «non era politica ma sociale e di solidarietà verso le popolazioni colpite dalla sfortuna»

Mentre in televisione le magliette rosse ci sono finite. Eccome!

Ed è proprio vedendo queste due foto che viene una grande voglia di voltare pagina e votare per chi, autonomista lo è, ma per davvero e non solo a parole.

Nella foto del titolo alcuni giovani della lega a Moena. Oltre a Leonardelli, da sinistra Alessandro Giardini della Valle dei Laghi, Federico Muraro e Cristian Wegher della Val di Non.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • A Trento è arrivato l’innovativo franchise di SkinMedic Beauty Clinic
    SkinMedic è un nuovo modo di concepire il mercato dell’estetica, in cui la realtà in franchising diventa un’opportunità di crescita condivisa. Da qualche mese, il noto marchio ha aperto anche una Beauty Clinic a Trento, presso il quartiere Le Albere. “Operiamo sul campo nel settore medicale-estetico da oltre 20 anni, inizialmente come produttori di attrezzatura […]
  • Casa Sebastiano: ogni giorno la qualità di una vita migliore
    In Trentino, a Coredo nel Comune di Predaia, tra boschi e il profumo dei frutteti, si apre un grande edificio in cui ogni giorno si costruisce la qualità di una vita migliore, Casa Sebastiano. Struttura dedicata alle persone con disturbi dello spettro autistico, è stata costruita dalla Fondazione Trentina per l’Autismo presieduta da Giovanni Coletti, […]
  • Dal camerino digitale alle chat “commessa”: Cambia l’esperienza d’acquisto anche nella moda
    L’arrivo del covid prima e l’emergenza sanitaria poi, sta accelerando un processo e una trasformazione che era più che mai prevedibile, puntando verso diversi cambiamenti, soprattutto quello dell’esperienza d’acquisto. Una direzione inconvertibile in cui molti, tra esperti e protagonisti del settore, stanno cercando di riprodurre le stesse sensazione dell’acquisto vissuto in negozio  provando ad uguagliarlo […]
  • Anche i grandi nomi della moda scelgono la sostenibilità: Prada lancia la nuova linea “Prada Re – Nylon” con plastica ricilata
    I grandi nomi della moda e del lusso si reinventano nella forma e soprattutto nella sostanza facendo della sostenibilità una propria cultura aziendale, impegnandosi verso una moda sostenibile e decisamente più responsabile. Questa è la direzione che ha deciso di prendere Prada, ampliando la sua proposta e introducendo una nuova collezione con del nylon rigenerato per […]
  • Al MART di Rovereto è arrivata la mostra “Caravaggio. Il contemporaneo”
    Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, è un pittore italiano nato a Milano nel 1571 e deceduto a Porto Ercole nel 1610. Questo incredibile autore, che si è formato a Milano e che ha lavorato a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, ha raggiunto la notorietà nel XX secolo dopo un […]
  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]
  • Il periodo di quarantena all’estero diventa un’opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
    Nonostante un periodo di limitazioni, viaggiare per turismo è diventato un imperativo, esiste infatti chi ha inventato proposte decisamente non convenzionali per trasformare l’attuale situazione di emergenza in una vera opportunità di turismo. Si parla in particolare del “Loften Quartine Tour”, un “pacchetto sicuro” pensato da Quality Group e marchiato da Il Diamante che punta […]
  • A Londra il vecchio taxi cambia stile: a bordo Playstation 4 e Apple TV
    Uno dei simboli della città di Londra, i tipici taxi neri Balck Cab dall’estetica retrò che percorrono le strade della capitale inglese, è stato finemente rivisitato in chiave moderna, realizzandone una versione di lusso ma fedele all’originale. Mantenendo la stessa funzione, un rivenditore di auto di fascia alta, ha realizzato un’edizione premium limitata di alto […]
  • Smart working in camere di lusso:la nuova tendenza è l’ufficio in hotel
    Per molte realtà imprenditoriali Il lavoro remoto sta diventando una soluzione sempre più stabile e di conseguenza si prefigura la necessità di renderlo meno casalingo possibile per preservare sia la produttività e soprattutto gli equilibri famigliari. Il metodo perfetto per conciliare le varie esigenze aumentando il rendimento del lavoratore senza gravare sulla famiglia, è stato […]

Categorie

di tendenza