Connect with us
Pubblicità

Trento

Servizio civile Trentino: in tre anni hanno partecipato 1000 giovani

Pubblicato

-

Sono passati quasi 4 anni anni dall’avvio del nuovo Servizio civile universale provinciale (SCUP) che si era dato l’obiettivo di allargare la partecipazione, semplificare le procedure, facilitare lo svolgimento del servizio civile, inteso non come teorico diritto ma come effettiva opportunità offerta a tutti i giovani di età compresa tra 18 e 28 anni. 

Ieri allo Sportello giovani a Trento, in occasione di una conferenza stampa l’assessora all’università, ricerca, politiche giovanili e pari opportunità Sara Ferrari e il direttore dell’Ufficio servizio civile Giampiero Girardi, hanno fatto il punto su questo strumento che dal 1° aprile 2015 al 1° giugno 2018 ha visto la partecipazione di 1.000 i giovani.

A raccontare la propria esperienza anche Alice Molinari, la millesima iscritta al Servizio civile. È stata anche l’occasione per ricordare il bando attualmente attivo: sono 136 i posti disponibili e c’è tempo fino al 15 luglio per aderire ad uno dei 69 progetti.

Pubblicità
Pubblicità

Attraverso il lavoro retribuito, 433,80 euro mensili, il Servizio civile vuole far crescere i giovani al valore sociale del proprio lavoro e del proprio stare “in società” da adulti.

Tale opportunità viene fornita attraverso la proposta di un “progetto” all’interno del quale inserirsi e che vede i giovani quali protagonisti: esso prevede un percorso formativo, l’acquisizione di determinate competenze, la partecipazione alla operatività dell’organizzazione proponente. L’esperienza di lavoro nel progetto viene affiancata dalla formazione specifica, assicurata dall’organizzazione per almeno 4 ore al mese, e dalla formazione generale, incentrata sulle cosiddette “competenze trasversali” e assicurata dall’Ufficio servizio civile per almeno 7 ore mensili.

Il SCUP ha liberalizzato la possibilità per le organizzazioni di presentare progetti nell’arco dell’anno e prevede che entro 4 mesi ogni progetto presentato e valutato positivamente venga attuato. Anche la gestione per le organizzazioni è stata semplificata, limitando a due le figure indispensabili: quella del progettista e quella del tutor. L’allargamento della partecipazione è stato realizzato prevedendo diverse finestre di accesso per i giovani che nel 2015 sono state 7, 6 nel 2016, 9 nel 2017 e 2 nel 2018. La durata del progetto è stata liberalizzata, da 3 a 12 mesi, per aderire alle esigenze progettuali e anche per venire incontro alle tempistiche di vita dei giovani.

Pubblicità
Pubblicità

Non da ultimo, va ricordato che dal maggio 2015 il servizio civile è tra le possibili opzioni del programma europeo “Garanzia Giovani” realizzato dalla Provincia autonoma di Trento. Al SCUP continua ad affiancarsi il servizio civile nazionale, la cui gestione compete all’Ufficio servizio civile e che continua a seguire le modalità definite a livello ministeriale.

I numeri del Servizio civile universale provinciale

Tempo di bilanci per SCUP, il Servizio civile universale provinciale. Dal 1° aprile 2015 al 1° giugno 2018 sono stati 1.000 i giovani che hanno deciso di fare servizio civile. Di questi ad oggi il 51,71% ha concluso il servizio civile, il 29,50% è attualmente in servizio mentre il 18,79% si è ritirato. Tra le motivazioni del ritiro l’apparire di opportunità lavorative, la ripresa degli studi e, in qualche caso, anche la presa d’atto di aver sbagliato la scelta del progetto. Il 64,44% dei giovani che decidono di aderire al Servizio civile sono ragazze, la maggior parte (64,27%) decide di farlo per la durata massima prevista, ovvero 12 mesi.

Per quanto riguarda il titolo di studio il 49,45% dei giovani ha conseguito la maturità, il 39,48% una laurea. L’87,18% è trentino, il 2,05% è nato all’estero, per lo più dall’Africa (Marocco, Costa d’Avorio, Senegal), America latina (Brasile, Cile, Colombia), Europa (Albania, Macedonia, Romania) e Asia (Pakistan, India).

Dal 2015 ad oggi sono stati 578 i progetti. Sono in tutto 192 le organizzazioni iscritte all’Albo provinciale del SCUP. Di queste attive, ovvero che hanno presentato progetti nel corso di questi 3 anni, sono state un centinaio.
Il servizio civile è uno degli strumenti messi in campo per i giovani, sul quale la Giunta provinciale ha stanziato dal 2015 ad oggi circa 3,5 milioni di euro.

Nuovo bando

C’è tempo fino al 15 luglio per aderire ai nuovi progetti di servizio. Sono 69 i nuovi progetti, 136 i posti a disposizione. Il servizio civile è rivolto a tutti i ragazzi dai 18 ai 28 anni che hanno voglia di mettersi in gioco, vivere un esperienza di crescita formativa e personale e avvicinarsi al mondo del lavoro. L’offerta del servizio civile è davvero ampia; infatti, i progetti pubblicati ricoprono ben 7 ambiti diversi: ambiente, animazione, assistenza, cultura, educazione e formazione, comunicazione e tecnologia, sport e turismo. Per partecipare bisogna prima iscriversi al servizio civile accedendo al portale dei servizi on line www.servizionline.provincia.tn.it e scegliere il progetto attraverso il sistema informativo SISCUP http://www.serviziocivile.provincia.tn.it/siscup/.
Tutte le info per partecipare sono disponibili: http://www.serviziocivile.provincia.tn.it/come_partecipare/

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori
    Dal Governo si lavora a nuove regole per lo smart working post emergenza covid-19, tra queste la riduzione delle tasse in busta paga e sgravi per le imprese. Da luglio, Camera e Senato hanno presentato... The post Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori appeared first on Benessere […]
  • Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse
    Una delle novità anticipata dall’ex Ministro dell’università, Manfredi e concretizzata dall’attuale Cristina messa prevede ad allargare la no tax area per gli studenti universitari, comprendo i costi fino alla fascia reddituale di 22 mila euro.... The post Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse appeared […]
  • Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli
    Dall’Unione Europa arriva il via libera agli aiuti di Stato per le imprese italiane colpite economicamente dalla pandemia Covid-19. I gravi effetti economici causati dall’arrivo del Coronavirus stanno avendo ancora pesanti ripercussioni per le attività... The post Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli e le novità
    Anche quest’anno torna il bonus pubblicità per le aziende puntano su investimenti pubblicitari, con l’invio delle domande che partirà dal 1 fino al 31 ottobre 2021. Bonus pubblicità 2021 Per il 2021 -2022, il credito... The post Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli […]
  • Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri
    Da novembre 2021 i costi di revisione delle auto aumenteranno. Decisione concordata dai Ministeri dell’Economia e della Mobilità Sostenibile. Dal 1 novembre aumenti prezzi revisione auto L’aumento che inizialmente sarebbe dovuto partire il 30 gennaio,... The post Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri appeared first on Benessere Economico.
  • Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro
    Il Ministro dello Sviluppo economico, Giorgetti ha attivato un fondo pari a 140 milioni di euro a sostegno delle attività rimaste chiuse in conseguenza delle misure restrittive anti-Covid. In dettaglio Il fondo avvivato dal Ministero... The post Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro appeared first on Benessere Economico.
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]
  • L’Italia e i boschi incantati: alla scoperta di fate, gnomi e folletti
    Ogni stagione con i suoi profumi e i suoi colori, invita qualsiasi escursionista ad esplorare la natura che, tra vegetazione ed alberi si mostra in tutto il suo splendore. In particolare, l’Italia è nota per essere una miniera di patrimoni artistici e culturali inestimabili capaci di scatenare la curiosità di grandi e piccini, con la […]

Categorie

di tendenza