Connect with us
Pubblicità

Politica

Salvini, alleanza con la Libia: l’Italia fornirà mezzi e finanziamenti per i rimpatri

Pubblicato

-

L’asse Italia-Libia è «strategico, fondamentale e irrinunciabile» per i due Paesi, lo dimostrano gli incontri che si stanno susseguendo in questi giorni e gli ultimi dati sul traffico di esseri umani e sulle morti nel Mediterraneo che sono «positivi».

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini lo ha dichiarato in conferenza stampa, dopo aver avuto un colloquio con il collega libico, vice presidente del Consiglio presidenziale della Libia Ahmed Maitig, su lotta all’immigrazione clandestina e al terrorismo e su accordi economici.

«Nell’incontro abbiamo parlato della fine dell’embargo per la Libia», ha detto Salvini annunciando che la settimana prossima vedrà il rappresentante Onu per la Libia.

PubblicitàPubblicità

Ma l’Italia cercherà di aiutare il Paese nordafricano anche fornendo i mezzi indispensabili per il pattugliamento. Le prime 12 motovedette consegnate alla Libia sono «l’inizio di un percorso». Altre 17 saranno destinate a breve, compreso il lavoro di addestramento necessario. Inoltre, si cercherà di «rendere migliore, quanto più possibile, la permanenza nei centri» e di trovare risorse per i rimpatri volontari. Proprio per finanziare i rimpatri, il ministro dell’Interno ha riferito di aver recuperato circa 42 milioni di euro che erano stati destinati ai progetti di integrazione. «Da business che faceva arricchire pochi sulle spalle di molti – ha detto – lo stiamo trasformando in un investimento in sicurezza e in rimpatri».

A causa dell’embargo, ha infatti riferito Ahmed Maitig, la Libia non può acquistare i mezzi necessari alle guardie costiere per il pattugliamento, né quanto occorre alla polizia per garantire la sicurezza del territorio, pur disponendo di mezzi economici.

Salvini, che incontrerà il ministro dell’Interno tedesco Horst Seehofer il giorno prima del vertice dei ministri dell’Interno della Ue in programma il 12 luglio ad Innsbruck, vorrebbe raggiungere «un accordo italo-tedesco sul fenomeno immigrazione e mettere il tema degli aiuti alla Libia al primo punto nell’agenda dell’incontro».

Pubblicità
Pubblicità

Inoltre, il ministro ha annunciato che vedrà i rappresentanti di altri Paesi del Nord Africa e che, entro l’estate, ha in programma di incontrarli tutti.

Il vicepresidente Maitig ha ringraziato il governo italiano per il sostegno che ha sempre dato al suo lavoro e ha annunciato che per la settimana prossima è stata organizzata una conferenza a Tripoli, «visto che proprio Italia e Libia sono di fatto i Paesi più danneggiati dal fenomeno dell’immigrazione clandestina».

Maitig auspica anche l’avvio immediato del progetto europeo White Paper che prevede un finanziamento di 380 milioni di euro e che potrebbe garantire in questa situazione i mezzi indispensabili.

In merito alla circolare inviata dal ministro Salvini ai prefetti che dirigono le Commissioni asilo, il ministro ha precisato di aver «chiesto il rispetto della legge, quando si tratta di concedere la protezione umanitaria, che la legge vuole essere residuale e riservata a casi eccezionali».

In realtà, in Italia questi casi riguardano il 40% delle richieste accolte, mentre solo per il 7% si tratta di rifugiati politici e per il 4% di concessioni per protezione umanitaria. «Le donne incinte e i bambini in fuga, o non in fuga dalla guerra, se sono in Italia rimangono», ha detto il ministro Salvini, ma «l’esercito degli immigrati clandestini non può essere messo sullo stesso piano».

Pubblicità
Pubblicità

Politica

Elezioni provinciali 2018: ai blocchi di partenza 11 candidati presidente e 22 liste

Pubblicato

-

Si sono concluse nella serata di ieri le operazioni di deposito delle candidature a presidente e delle relative liste per la partecipazione alle elezioni provinciali del 21 ottobre.

L’ammissione compete all’Ufficio centrale circoscrizionale che dovrà esprimersi entro domani, venerdì 21 settembre.

Sabato è previsto invece il duplice sorteggio prima dei candidati a presidente e poi delle liste, valido per determinare l’ordine sulle schede elettorali.

PubblicitàPubblicità

Di seguito l’elenco delle candidature alla presidenza della Provincia autonoma di Trento e delle liste depositate, in ordine di presentazione.

CANDIDATI PRESIDENTI

FILIPPO DEGASPERI
FILIPPO CASTALDINI
GIORGIO TONINI
MAURIZIO FUGATTI
PAOLO PRIMON
ROBERTO DE LAURENTIS
ANTONELLA VALER
FEDERICO MONEGAGLIA
MAURO OTTOBRE
UGO ROSSI
FERRUCCIO CHENETTI

LISTE IN ORDINE DI PRESENTAZIONE

Pubblicità
Pubblicità
LISTA 5 STELLE
FUTURA 2018
CASAPOUND
UNIONE DI CENTRO CON FUGATTI
AGIRE PER IL TRENTINO
FRATELLI D’ITALIA
AUTONOMISTI POPOLARI
FORZA ITALIA
L’ALTRO TRENTINO A SINISTRA
LEGA NORD
LISTA POPOLI LIBERI – FREIE VÖLKER – PRIMON
TRE
MOVIMENT LADIN DE FASCIA
CIVICA TRENTINA
UNIONE PER IL TRENTINO
LIBERI E UGUALI
RICONQUISTARE L’ITALIA
PD
AUTONOMIA DINAMICA
PARTITO AUTONOMISTA TRENTINO TIROLESE – P.A.T.T.
PROGETTO TRENTINO
FASSA
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Politica

Ecco i candidati della «Corazzata» Lega Trentino

Pubblicato

-

Depositati oggi i 34 candidati della lega Trentino in corsa per diventare il primo partito della provincia di Trento.

La «Corazzata» Lega Trentino è data al 25% in termini di consensi, in crescita. È il primo partito nazionale con il 34% dei consensi. Il raggiungimento del 25% vorrebbe dire circa 13/14 consiglieri seduti sui banchi del consiglio provinciale nella prossima legislatura. I candidati saranno presentati domani alle 17.00 presso piazza Garzetti a Trento

Bisesti Mirko 25/12/1988   Segretario Nazionale Lega Trentino  
Zanotelli Giulia 18/08/1987 Deputata Segretario Sez. Val di Non e Sole Consigliere comunale CLES
Savoi Alessandro 17/08/1958 Consigliere provinciale Presidente Lega Trentino  
Cattoi Vanessa 12/07/1980 Deputata Consigliere comunale ALA  
Paccher Roberto 27/09/1965 Assicuratore Segretario Circoscrizione Est Lega Trentino  
Segnana Stefania 20/09/1975 Deputata Segretario Sezione Borgo Valsugana Consigliere comunale BORGO VALSUGANA
Festini Brosa Gianni 24/04/1963 Libero professionista Segretario Organizzativo Nazionale Consigliere comunale TRENTO
Dalzocchio Mara 20/05/1956   Responsabile provinciale Enti locali Lega Presidente consiglio comunale ROVERETO
Paoli Denis 06/11/1986 Consulente bancario Segretario Sezione Rotaliana  
Loss Martina 24/02/1975 Dottore forestale Segretario Sezione Tesino e Primiero/Vanoi Consigliere Circoscrizione TRENTO
Angeli Viliam 26/07/1952 Pensionato Segretario Circoscrizione Sud Lega Trentino  
Ambrosi Alessia 14/04/1982 Funzionario di banca Segretario Sezione Valle dei Laghi  
Bisoffi Maurizio 08/02/1968 Imprenditore Segretario Sezione Rovereto Consigliere Comunità VALLAGARINA
Ceccato Monica 20/11/1977 Imprenditrice Segretario Sezione LAVIS  
Moranduzzo Devid 21/08/1984 Commerciante ambulante Consigliere comunale TRENTO  
Dalpalù Bruna 18/01/1955      
Rio Piercandido 25/07/1965 Artigiano Giardiniere Segretario Sezione Val Rendena  
Dalsass Elisa 16/12/1983 Operaia agricola Militante Lega Trentino  
Boso Erminio Enzo 09/07/1945 Pensionato già Senatore ed Europarlamentare  
Ferrari Monica 16/03/1967 Funzionario esperto    
Cavada Gianluca 24/06/1968 Cuoco e responsabile struttura Segretario Sezione Fiemme e Fassa  
Ianeselli Paola 02/04/1964      
Failoni Roberto 16/06/1968 Imprenditore    
Linardi Cristina 19/10/1976 Infermiera Consigliere Circoscrizione TRENTO  
Grazioli Luca 13/10/1977 Impiegato Consigliere comunale RIVE DEL GARDA  
Malfer Nicoletta 23/05/1964 Addetto alle vendite Segretario Sezione Arco  
Job Ivano 04/10/1972 Imprenditore    
Matuella Sandra 07/05/1970 Giornalista    
Marzari Fiorenzo 17/10/1955 Imprenditore Segretario Sezione Mori Presidente consiglio comunale MORI
Parisi Cinzia 22/06/1977 Segretaria d’albergo Segretario Sezione Bleggio Lomaso Banale Consigliere comunale Comano Terme
Perin Danilo 22/11/1966 Artigiano Segretario sezione Grigno-Ospedaletto Consigliere comunale OSPEDALETTO
Postal Claudia 20/12/1967 Impiegata Consigliere comunale TRENTO  
Vaona Alessandro 15/04/1985 Impiegato Segretario Sezione Avio Consigliere comunale AVIO
Rossato Katia 22/06/1979 Imprenditrice Militante Lega Trentino

PubblicitàPubblicità

PubblicitàPubblicità
Continua a leggere

Politica

Lista UPT, sotto verifica per errori formali, a rischio di esclusione

Pubblicato

-

È stata depositata la lista dei candidati dell’Unione per il Trentino con solo 27 nomi. (sotto)

Ma in questi ultimi minuti rimbalzano voci che la lista è sotto verifica della commissione per alcuni errori formali con eventuale rischio di esclusione dalle elezioni. Fratelli d’Italia invece non è riuscita a raggiungere le 34 candidature. I nomi depositati infatti solo solo 30. 

Progetto Trentino ha presentato 29 candidati compreso il consigliere provinciale uscente Mario Tonina, mentre la lista Tre di De Laurentis solo 28

PubblicitàPubblicità

Gli errori formali nella lista dell’UPT riguarderebbero i nomi indicati come rappresentanti di lista e in alcune date.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • PubblicitàPubblicità

Categorie

Archivio

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it