Connect with us
Pubblicità

Politica

Eccellenza della sanità trentina? Politiche sociali, Robbi (AGIRE): «A me non risulta. Guardate dove vive quest’uomo»

Pubblicato

-

“Leggo dappertutto di un Trentino virtuoso – ci spiega Gian Piero Robbi di Agire per il Trentino -, eccellenza della sanità e non solo. Quotidiani, agenzie di stampa, politici. Tutti a incensare questa splendida provincia dove tutti sono assistiti a dovere e dove nessuno viene emarginato. A leggere questi articoli c’è quasi da commuoversi.”

“Peccato che io vengo contattato quotidianamente da persone di varia estrazione sociale e spesso disabili che vivono in condizioni di disagio assoluto, con pensioni da fame o misere indennità come il famigerato assegno unico provinciale. Ma piuttosto che “sparare nel mucchio” come fanno tutti, preferisco portare alla luce la situazione di Vigilio Pangrazzi, un nostro cittadino disabile di Malè, un comune della Val di Sole dove in inverno fa molto freddo.”

Stiamo parlando di una persona invalida al 100% dal 1989 a causa di un incidente automobilistico. A causa di un inghippo burocratico per anni ha percepito una pensione superiore a quella che avrebbe dovuto percepire (aveva un altro lavoretto e sforava di qualche centinaia di euro la somma che gli spettava). Naturalmente lui non aveva alcuno strumento o parametro di riferimento per potersene rendere conto, senza contare che la sua invalidità non gli permette di esprimersi molto chiaramente e di rendersi conto di quello che gli accade intorno con la consapevolezza di una persona per così dire “normale”.

Pubblicità
Pubblicità

Una volta accortasi dell’errore, l‘Inps ha chiesto al Vigilio di rientrare di tutta la pensione percepita per una somma di circa 32 mila euro. Vigilio, con un lavoretto partime da 650 euro al mese e senza indennità di accompagnamento, risponde che è impossibilitato a saldare il debito e l’Inps procede con l‘ipoteca della casa.

A parziale risarcimento della situazione, il Comune gli propone un alloggio alternativo nel classico posto “dimenticato da Dio” lontanissimo dal lavoro, unica sua fonte di sostentamento. Vigilio rifiuta di trasferirsi nell’altro alloggio e decide di continuare a vivere nella “sua” casa, se così possiamo definirla, è una colpa? Credo proprio di no.

“Vigilio – continua Robbi – oggi vive in quella casa (foto sotto) che vedete in condizioni disumane. Ogni giorno deve fare quella rampa di scale. La casa è fatiscente, senza riscaldamento. Vigilio ha difficoltà anche in tutti quei meccanismi giornaliere che richiede il nostro corpo, è un disabile apparentemente abbandonato dal comune, dal sindaco, dalla comunità di valle e dalla società TUTTA. Se non fosse per l’aiuto dei suoi amici, che lo aiutano nel quotidiano e gli portano su la legna per l’inverno, sarebbe facilmente già morto di stenti o di freddo.”

Pubblicità
Pubblicità

La legge non ammette ignoranza, Vigilio avrebbe dovuto autocertificare quella somma sforata direte voi e in seguito avrebbe dovuto accettare l’appartamento del comune, ma è pur vero che è disabile al 100%, ha sempre vissuto nella sua casa e non capisce troppo chiaramente il motivo per cui deve rinunciarci.

Vigilio ha bisogno di essere “accompagnato e aiutato nel quotidiano“, è normale che possa essere incappato in qualche errore, al di là di quello che è successo in passato e che evitiamo di raccontare per opportuna (in questo caso) privacy.

“Ci farebbe molto piacere – conclude Robbi – se l’assessore Luca Zeni del PD anziché presenziare in tutti i salotti a sproloquiare prendesse in carico la situazione di Vigilio perché sta vivendo una condizione di disagio assoluto, di emarginazione e di solitudine, chiaro è che se volesse andare a trovarlo, è meglio che cambi le sue scarpe con un paio adatte alla zona impervia (la sua casa) in cui vive.”

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Una notte tra le Dolomiti e le stelle a 2055 metri di quota
    A pochi chilometri da Cortina tra cieli sconfinati e cattedrali rocciose esiste una camera che regala l’insolita emozione di ritrovarsi a dormire avvolti dall’affascinante magia di un paesaggio unico al mondo. La starlight Room, inclusa tra i dieci hotel più spettacolari del mondo, si trova infatti sopra al rifugio Col Gallina a 2055 metri in […]
  • “Vuoi costruire una piscina di pregio ma non sai bene da dove iniziare?” Comincia da qui
    Immagina un angolo di vacanza nel tuo giardino o terrazza, uno spazio accogliente e riservato dove poter dimenticare i problemi quotidiani e immergerti in momenti di benessere e relax da solo o con i tuoi cari. Magari è da un po’ che ci pensi ma qualcosa ti frena. Domande del tipo: “Da dove inizio? Mi […]
  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]
  • Si viaggerà ad idrogeno anche in Italia: dal 2021 al via i nuovi treni
    Negli ultimi anni, le soluzioni green per il trasporto pubblico si sono moltiplicate e concretizzate sempre di più attraverso la produzione di treni riciclabili a basse emissione oppure con l’entrata in servizio di Bus ibridi. A questo si aggiunge l’ultimissimo accordo siglato tra uno dei maggiori colossi di infrastrutture energetiche, Slam e una delle più […]
  • La Nasa riprogramma la strada verso la Luna testando “il razzo più potente di sempre”
    Dopo l’ultima missione di Apollo del 1972, l’agenzia aerospaziale americana Nasa si prepara a riportare l’uomo sulla Luna, testando nel deserto di Utah quello che ha definito “ il razzo più potente di sempre”, lo Space Launch System. Questo razzo farà parte della missione Artemide che in un solo lancio riuscirà a portare l’equipaggio insieme […]

Categorie

di tendenza