Connect with us
Pubblicità

Fiemme, Fassa e Cembra

Il maltempo fa disastri in tutto il Trentino: frane, alluvioni e incidenti stradali. A Moena 130 mm di acqua, allestita una tendopoli

Pubblicato

-


Piogge torrenziali in tutto il Trentino sin da metà pomeriggio con strade allagate, disagi e danni.

La situazione è pesante ma sotto controllo a Trento, mentre in Val di Fassa e Fiemme ci sono stati dei veri alluvioni.

PubblicitàPubblicità

Dalle immagini che arrivano, sembra che Moena (foto) sia stata travolta da un vero fiume di fango dopo una violenta grandinata.

PubblicitàPubblicità

Fino ad ora non si segnalano problemi alle persone. L’acqua, rilasciata dai pendii del passo San Pellegrino, ha invaso la statale delle Dolomiti all’altezza dell’albergo Cavalletto, formando nel centro di Moena un torrente fangoso.

A scopo precauzionale un centinaio di persone sono state evacuate dalle proprie abitazioni e nel campo sportivo si sta già allestendo una tendopoli di prima accoglienza.

Il torrente Costalunga è esondato.

PubblicitàPubblicità

Le immagini radar della Protezione Civile del Trentino hanno evidenziato una zona circolare con un raggio di 6 chilometri centrato sull’abitato di Moena, in cui si sono concentrate le precipitazioni dalle ore 14 alle 18, con circa 130 millimetri di pioggia.

Gepostet von Franca Iellici am Dienstag, 3. Juli 2018

A seguito dei temporali estesi su tutta la provincia si sono registrate forti raffiche di vento, fino 80 chilometri orari, nella zona di Trento Laste e Rovereto.

Intanto a Ton, in Val di Non, viene segnalato un incidente stradale con 4 feriti e altrettante ambulanze che hanno trasportato i pazienti all’ospedale di Cles.

Non è certo, ma probabile che anche qui il maltempo abbia inciso sul sinistro.

Pubblicità
Pubblicità

Fiemme, Fassa e Cembra

Punti nascita: Cavalese riapre il 1° dicembre

Pubblicato

-


Due sono le novità importanti nella prima deliberazione dell’assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia, Stefania Segnana (nella foto): la prima è la riapertura del punto di nascita di Cavalese con il 1° dicembre, la seconda riguarda l’aggiornamento del percorso nascita che mette a regime la reperibilità dell’ostetrica nei territori senza punto nascita.

Due punti fermi, che danno risposte ai territori sia dal punto di vista dell’accompagnamento della donna in gravidanza, grazie alla continuità assistenziale di un’ostetrica dedicata, sia dal punto di vista della sicurezza di partorienti e neonati, grazie alla riapertura di un presidio fondamentale in un territorio di montagna, al termine di un percorso di rafforzamento del personale da parte dell’Azienda sanitaria.

PubblicitàPubblicità

Ma procediamo con ordine.

PubblicitàPubblicità

Le attività del punto nascita di Cavalese erano state sospese nel marzo del 2017; successivamente, dopo una articolata interlocuzione con il Ministero della Salute, il Comitato percorso nascita nazionale ha rivisto la sua decisione e autorizzato la riattivazione del punto nascita; nel frattempo l’Azienda provinciale per i Servizi sanitari ha rafforzato le operazioni concorsuali per la ricerca del personale e completato l’équipe medica.

Il provvedimento adottato oggi dalla Giunta provinciale, nella sua prima riunione simbolica proprio a Dimaro uno dei paesi trentini più colpiti dal maltempo di fine ottobre, conferma la ripresa in attività del punto nascita di Cavalese a partire dal prossimo 1° dicembre.

Contestualmente viene aggiornata la vigente disciplina del percorso nascita territoriale, introdotta nel 2015 con l’esigenza di garantire, attraverso l’integrazione tra servizi ospedalieri e territoriali, la qualità, la sicurezza, l’appropriatezza degli interventi, la continuità assistenziale ostetrica, l’umanizzazione della nascita.

PubblicitàPubblicità

i tratta infatti di un percorso territoriale che valorizza la figura dell’ostetrica, per la presa in carico della donna nel corso della gravidanza fisiologica a basso rischio, del parto e del puerperio nonchè del nucleo familiare.

Esso si caratterizza per la presa in carico precoce e la continuità assistenziale garantita da un’ostetrica “dedicata” che opera, laddove necessario, in collaborazione con altri professionisti secondo percorsi condivisi, allo scopo di standardizzare le attività, ottimizzare le risorse e le tempistiche, garantire un livello di assistenza omogeneo sul territorio.

Nel corso del triennio 2015-2017 si è avviata una graduale estensione del percorso nascita, al fine di attivarlo via via su tutto il territorio provinciale, e contestualmente è stata riconosciuta all’ostetrica la possibilità di prescrizione delle prestazioni specialistiche e diagnostiche riguardanti il percorso nascita territoriale; è stato inoltre introdotto uno specifico ricettario “bianco” per la prescrizione da parte dell’ostetrica del Servizio sanitario provinciale delle prestazioni del percorso nascita territoriale.

L’aggiornamento approvato oggi, su indicazione dell’assessore Stefania Segnana, mette a regime il protocollo operativo già introdotto dall’Azienda sanitaria in ordine alla reperibilità dell’ostetrica nei territori senza punto nascita, dall’altro recepisce le nuove Linee di indirizzo elaborate dal Comitato Percorso Nascita nazionale, riguardanti in particolare la gestione del travaglio e del puerperio a basso rischio ostetrico in autonomia da parte dell’ostetrica.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Fiemme, Fassa e Cembra

Ziano di Fiemme: biker al buio, il Soccorso Alpino lo porta in salvo

Pubblicato

-


Settentrionale del Soccorso Alpino è intervenuta ieri sera in aiuto a un biker in difficoltà per il sopraggiungere del buio. (altro…)

PubblicitàPubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Fiemme, Fassa e Cembra

Al Comun General de Fascia il punto sul maltempo col presidente Fugatti e la procuradora Testor

Pubblicato

-


Dalla situazione dei boschi all’indennizzo dei danni ai privati, dai lavori di somma urgenza all’avvio dell’ormai imminente stagione turistica invernale. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

PubblicitàPubblicità

PubblicitàPubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

Archivio

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it