Connect with us
Pubblicità

Bolzano

Ceceno evade dal carcere di Bolzano dopo l’uccisione della figlia di 7 anni

Pubblicato

-

Ha appreso nel carcere di Bolzano, dove si trovava per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, della brutale uccisione di sua figlia di 7 anni a Vienna.

Ora l’uomo è evaso e i parenti del presunto assassino, un ragazzo 16enne, temono una vendetta. Entrambe le famiglie, quella della vittima come anche quella del presunto assassino, sono di origine cecena.

La piccola Hadishat era sparita l’11 maggio dal parco giochi del condominio nel quale viveva. Il giorno dopo il cadavere è stato trovato avvolto nel nylon in un container dei rifiuti.

Pubblicità
Pubblicità

Il caso aveva suscitato molto scalpore a Vienna. Nei giorni scorsi il padre della bimba non è rientrato da un permesso nel carcere a Bolzano.

Ora i parenti del ragazzo accusato del delitto si dicono molto preoccupati. L’avvocato della famiglia di Hadishat, il legale viennese Nikolaus Rast, tranquillizza: “La famiglia – dice all’Apa – non è interessate a una vendetta di sangue”. L’uomo potrebbe invece tentare di tornare nel suo paese d’origine.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza