Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Rovereto torna a investire sulla seta

Pubblicato

-

E’ stata inaugurata oggi all’Urban Center di Rovereto la mostra dedicata al progetto seta, uno degli obiettivi strategici dell’Amministrazione comunale di Rovereto che mira alla nascita e allo sviluppo di un sistema integrato culturale ed economico sul tema della produzione serica.

Lo studio di fattibilità, è stato redatto dalla società Venetian Heritage Cluster di Monte di Malo (Vi) ed è già oggetto di domande di finanziamento europeo.

L’idea progettuale e le sue motivazioni sono state presentate dal sindaco Francesco Valduga, da Simonetta Festa dirigente del progetto speciale “Rilancio Vocazioni della Città” che ha coordinato il lavoro e da Sergio Calò direttore del Cluster veneto che è stato incaricato della predisposizione di uno studio di fattibilità orientato al recupero della Filanda Bettini e alla individuazione delle piste di lavoro.

Pubblicità
Pubblicità

«Questo è un grande progetto per la nostra comunità – ha detto il Sindaco Francesco Valduga, segnalando che si tratta di un’idea per la città e il territorio circostante, che ha coinvolto numerosi enti ed istituzioni-. Lo riteniamo strategico perchè non è solo una operazione di memoria storica, ma anche occasione per rigenerare luoghi fisici come la Filanda Bettini, possibilità di incidere posivamente ed esteticamente nel paesaggio in quanto parlare di seta  è parlare di gesicoltura e bachicoltura ed infine possibilità di generare indotto ed economia, con un nuovo modo di fare impresa».

La mostra allestita all‘Urban Center spiega come è possibile recuperare un pezzo fondamentale di storia economica della città: quello relativo alla filiera produttiva serica (coltura del gelso, allevamento dei bachi, trattura, filatura e industrie tessili), che si sviluppò in particolare dopo la seconda metà del Settecento. Con questo lavoro si  mette in relazione la storia della città di Rovereto e quella della Vallagarina.

Il progetto, avviato nel corso del 2017, figura tra gli obiettivi strategici del DUP del Comune, prevede il recupero degli antichi filatoi, dei palazzi e delle rogge, non solo a scopo culturale e turistico (studio e visita ai palazzi storici e alle strutture di archeologia industriale), ma anche ai fini della sperimentazione e della ricerca, con l’attivazione di start up e di processi produttivi innovativi con riferimento alla meccatronica, alla robotica, all’agricoltura sostenibile, all’economia circolare, all’industria etica, incentrati sulla produzione della seta.

Il progetto ha messo in rete Enti e Istituzioni tra le quali Fondazione Museo Civico, Fondazione Mach, Fondazione Museo storico del Trentino, Comuni della Vallagarina come Ala e Villa Lagarina (con i quali è stato stipulato un protocollo d’intesap per le “Vie della seta” ) con la collaborazione di Comunità di Valle Vallagarina, Provincia Autonoma di Trento,Servizi provinciali (cultura, agricoltura, attività produttive), le categorie economiche (industriali, artigiani, aziende agricole) e realtà istituzionali extraprovinciali soprattutto del Veneto, nonchè Accademia degli Agiati e APT.

La mostra illustra quindi le possibili piste di lavoro elaborate da Venetian Heritage Cluster e in particolare:

  1.  la pista culturale/turistica che mira a aggiornare e rivitalizzare, per una fruizione culturale e turistica, il percorso storico delle rogge (con evidenza di filatoi, filande e tintorie), prevedendone azioni di promozione;
  2.  la pista infrastrutturale con:
  •  restauro dell’ex Filanda Bettini con recupero di spazi espositivi, laboratoriali, di ricerca e dedicati a start-up, anche in relazione al suo stato attuale di grave precarietà strutturale;
  • fruizione degli spazi di Colle-Masotti;

       3. la sostenibilità e sviluppo nuove opportunità di lavoro sostegno e avvio di nuove start-up per la ricerca di nuove tecnologie con:

  • sostegno e avvio di nuove start-up per la ricerca di nuove tecnologie;
  • re-introduzione delle coltivazioni del gelso
  • re-introduzione delle attività di bachicoltura;
  • sviluppo nuove imprese per utilizzo della seta di qualità: alta moda, ambito medico, estetico, ecc.;
  • proposte di nuove attività di tipo artigianale legate alla seta: oggettistica arte-design, imprese culturali creative.

La mostra naugurata all’Urban Center è il passo iniziale della fase di comunicazione e partecipazione alla città, che potrà vedere gli elaborati fino al 31 luglio ed è invitata a prenderne visione.

Pubblicità
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Il Sindaco di Calliano Lorenzo Conci rinviato a giudizio per diffamazione contro Enrico Rizzi

Pubblicato

-

Il Tribunale di Rovereto ha rinviato a giudizio l’attuale sindaco del Comune di Calliano (Trento) Lorenzo Conci, che il prossimo 29 ottobre andrà a processo per “diffamazione aggravata” nei confronti di Enrico Rizzi, Capo Segreteria Nazionale del Partito Animalista Europeo.

I fatti risalgono al 2014 quando il rappresentante del PAE si occupò della vicenda della povera orsa Daniza, poi uccisa

Lorenzo Conci decise di creare un gruppo su Facebook dal nome “RIZZI BIMBO MINKIA” dove gli internauti cominciarono a scatenarsi con una serie di pesanti insulti verso il rappresentante animalista: “Rizzi sei un pezzo di merd*, sei un mentecatto, due cose sono infinite…l’universo e la stupidità del RizziBimboMinkia, Rizzi vattene a fanculo, mi chiedo come mai nessuno fino ad ora non lo ha fatto affogare nella mer**, minchione dell’anno”, ecc ecc

Pubblicità
Pubblicità

La Procura della Repubblica di Rovereto ravvisando estremi di colpevolezza e non ritenendo opportune ulteriori indagini, condannò un paio di mesi fa l’attuale sindaco alla pena di 5 mila euro di multa.

Lorenzo Conci si è opposto, motivo per cui adesso inizierà il normale processo presso il Tribunale Ordinario di Rovereto.

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Brentonico: terreni comunali per fieno e agricoltura

Pubblicato

-

Agricoltura, orticoltura e sfalcio: il Comune mette a disposizione alcuni terreni di proprietà pubblica per le aziende che sono disposte a valorizzarli.

L’assessore comunale al turismo, agricoltura, foreste e sport Moreno Togni spiega: «Si tratta della disponibilità di lavorare terreni comunali e di uso civico per lo sfalcio e la coltivazione.

Sono suddivisi in lotti distinti e l’intenzione è quella di valorizzare aree da sempre lavorate dalle aziende locali che, in tanti anni, hanno così permesso di mantenerli in buono stato assicurandone una buona produttività.

Pubblicità
Pubblicità

Si è voluto incentivare le aziende agricole e zootecniche locali anche in un’ottica di ecosostenibilità e rispetto ambientale, in linea con la filosofia del chilometro zero. Questo evita infatti l’impiego di mezzi e macchinari, che dovrebbero compiere lunghi tragitti».

Le procedure di assegnazione sono due e sono entrambe pubblicate sul sito internet del Comune.

Nel dettaglio, una procedura è finalizzata ad acquisire le manifestazioni di interesse per la gestione e riqualificazione di terreni destinati alla coltivazione e/o all’orticoltura nella frazione di Castione.

Possono partecipare le aziende agricole, o loro forme associative, iscritte nella sezione I e II dell’archivio provinciale delle imprese agricole (Apia), iscritte presso la Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura per pertinente settore di attività. La manifestazione di interesse dovrà pervenire, utilizzando il modello predisposto, tramite raccomandata, corriere o consegna a mano all’ufficio protocollo del Comune entro le ore 12 del 23 settembre 2019.

L’altra procedura è un avviso di gara per l’affitto, a soli fini di sfalcio e concessione in uso (per i fondi gravati dal vincolo del diritto di uso civico) di fondi rustici del Comune.

Per essere ammessi alla gara gli interessati dovranno far pervenire tramite raccomandata, corriere o consegna a mano all’ufficio protocollo – entro le ore 12 del 16 settembre 2019 – un plico chiuso, sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura recante esternamente il nominativo del concorrente e la dicitura: “offerta sfalcio di terreni in Brentonico”.

Il criterio di aggiudicazione del contratto è quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Il giorno fissato per l’apertura delle offerte è il 18 settembre 2019 alle ore 9.30

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Domenica 15 settembre il Memorial di Pallamano “Sergio & Gigi”

Pubblicato

-

Ormai è quasi tutto pronto, il Memorial di Pallamano dedicato ai due indimenticabili Amici e valorosi atleti” Sergio & Gigi “, si disputerà al PalaMarchetti di Rovereto domenica 15 settembre 2019.

Quattro le squadre rigorosamente Over 40 che ci onoreranno con la loro presenza: Roma Trionfale, Vicenza, Mezzocorona e Rovereto.

Più una formazione giovane e fuori torneo della Pallamano Mori.

Pubblicità
Pubblicità

Ma ci saranno pure storici atleti provenienti da Trieste, Roma, Bologna e altre città.

Varie saranno anche le sorprese. In quella giornata sarà scoperta una gigantografia di un giovane e abilissimo Gigi Vecchio del 1975.

Quella di Sergio Normani è già presente al Palazzetto roveretano.

Il tutto inizierà verso le ore 9 e si giocherà sino alle 12.30; poi si riprenderà alle 15 fino alle 16.30.

Seguirà la premiazione in grande allegria e sincera amicizia. Gli arbitri saranno gli storici Eros Angeli, Gianni Scalzeri e Fabio Civettini.

Gli organizzatori auspichiamo la presenza di molti sportivi della città roveretana e non solo.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza