Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Rovereto: concorso per 6 nuovi agenti di Polizia Locale, non sono stati rispettati gli standard europei

Pubblicato

-

Su impulso del Comune di Rovereto è stata approvata l’assunzione a tempo indeterminato di 6 nuovi agenti di polizia locale che dovranno integrare le unità già esistenti.

Per questo è stato indetto un concorso che, però, pone limiti tassativi di accesso legati all’età (40 anni), da cui originerebbero evidenti disparità di trattamento tra i soggetti che desiderano presentare domanda di partecipazione.

Claudio Cia a tal proposito ha depositato una interrogazione alla Giunta Provinciale, per sapere se intende intervenire per «chiedere che il bando venga annullato in autotutela a favore di una nuova formulazione che rispecchi gli standard europei e il pronunciamento della Corte di Giustizia che auspicano l’espressa abolizione del limite d’età nei concorsi».

Pubblicità
Pubblicità

«E’ davvero strano il nostro Trentino,  – si legge nella premessa del documento – una persona a 65 anni è troppo giovane per andare in pensione, ma a 40 anni e troppo vecchia per poter partecipare ad un concorso per agenti di polizia locale. Roba da non credere».

Vero è che in tal senso l’Europa si è espressa a riguardo, vedasi la direttiva 2000/78/CE che richiede una finalità legittima per potersi parlare di disparità oggettivamente e ragionevolmente giustificate.

In modo più fermo si è pronunciata la Corte di Giustizia, sez. II, sent. n° C-416/13, auspicando l’espressa abolizione del limite d’età nei concorsi.

«Più giusto sarebbe sostituire quel requisito con una selezione naturale che preveda prove fisiche di idoneità. In seconda analisi,  – conclude il consigliere di Agire (foto) – il buon senso suggerirebbe che la graduatoria finale dovrebbe includere punteggi aggiuntivi che tengano conto sia della partecipazione a corsi abilitanti per accedere ai concorsi della polizia locale, sia dell’aver svolto in precedenza l’attività di agente di polizia locale».

Pubblicità
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Appropriazione indebita: denunciata una dipendente della «Solatrix»

Pubblicato

-

Nel corso della mattinata odierna i Carabinieri del Comando Stazione di Rovereto hanno denunciato, in stato di libertà, una donna di 59 anni del posto, dipendente della casa di cura “Solatrix”, la quale veniva ritenuta responsabile del reato di appropriazione indebita della somma di 450,00 € complessivi, soldi a lei affidati dalla direzione della citata casa di cura per il deposito presso la Banca Popolare dell’Emilia agenzia di Rovereto.

I Carabinieri, nei giorni antecedenti avevano raccolto la denuncia orale del Direttore Generale della Casa di Cura, il quale era stato avvisato dal proprio ufficio contabilità che la banca aveva notato una discrepanza fra quanto dichiarato nel versamento e quanto effettivamente depositato.

Immediate sono state le indagini di polizia giudiziaria messe in atto dai Carabinieri della Città della Quercia i quali evidenziavano che nelle date fornite dal Direttore il dipendente che aveva assunto l’incarico di versare l’incasso del giorno era stata la signora C.V..

Pubblicità
Pubblicità

In particolare la donna, assunto l’onere di depositare l’incasso, puntualmente prima di effettuare il versamento sottraeva 100,00 € dal totale.

In una occasione, essendo stato incaricato per il deposito un altro dipendente, con una scusa la donna si aggregava a questi e una volta giunta presso lo sportello bancario si offriva al collega, “per facilitargli il compito”, di poter essere lei ad effettuare l’accredito sul conto della casa di cura riuscendo così, anche in questa occasione, ad impossessarsi della somma di 100,00 €.

Questa mattina i Carabinieri, in accordo con il direttore della casa di cura, hanno atteso la donna all’esterno dell’istituto di credito, la quale, nel momento in cui usciva dalla banca, alla vista dei militari realizzava di essere stata scoperta.

Anche in questa occasione si appurava che la donna aveva sottratto 250,00 € dal totale oggetto di deposito e quindi non le rimaneva altro da fare che consegnare il maltolto alla Polizia Giudiziaria.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

“Tutti nello stesso piatto”, col Mandacarù tre proiezioni a Mori

Pubblicato

-

Il festival di cinema, cibo e videodiversità “Tutti nello stesso piatto” coinvolgerà anche Mori tra il 27 marzo e il 7 aprile, con tre appuntamenti al cinema dell’oratorio.

Capofila dell’organizzazione, che coinvolge numerose realtà associative, sarà il Mandacarù che, in via Modena, ha un proprio punto vendita gestito interamente da volontari. Per sostenere questa iniziativa, il Comune di Mori ha deciso di concedere a Mandacarù un contributo straordinario di 1.000 euro.

A proporre alla giunta lo stanziamento è stato l’assessore comunale alla cultura, istruzione, politiche giovanili, comunicazione Filippo Mura, che spiega: «Sostengo questa iniziativa per vari motivi. Anzitutto l’organizzatore Mandacarù ha sviluppato una rete molto strutturata di collaboratori che fa sì che in questi appuntamenti oltre alle proiezioni di film vi siano anche momenti di discussione e di riflessione culturale.

Pubblicità
Pubblicità

Il contributo assegnato può sembrare alto, ma in realtà serve quasi totalmente per pagare i diritti di proiezione dei tre film, proiezioni che rappresentano un piccolo passo e una prova di sviluppo dello spazio teatro oratorio come polo culturale per gli appuntamenti di cinema.

Infine, questa rassegna di cinema ecosolidale pone attenzione sulla filiera degli alimenti, un momento di sensibilizzazione che va a incrementare e arricchire anche quanto in programma da parte dell’assessorato al turismo che, dal’11 al 14 aprile, ha programmato l’evento “streetfood”ۛ e a fine aprile “le vie del gusto”».

Beatrice De Blasi, responsabile educazione di Mandacarù, spiega: «Per la prima volta questa rassegna fa tappa a Mori. I film sono una selezione tra i più belli dell’edizione 2018. Abbiamo scelto il linguaggio del cinema per parlare di ambiente e clima, per toccare temi che spesso sfuggono all’informazione.

I film – documentari che proponiamo sono scelti perché, nel 2018, si festeggiava l’anniversario della dichiarazione universale dei diritti umani, dunque il taglio sarà questo. Sono proiezioni adatte a un pubblico vasto e speriamo di attrarre anche giovani e adolescenti.

In particolare, per l’ultimo film che è un cartone animato, puntiamo su bambini e bambine, perché proprio sui diritti delle bambine si concentra la pellicola.

Il messaggio è che il potere della cultura può far avanzare i diritti».

Nel dettaglio: mercoledì 27 marzo ore 20.30: Eldorado. Regia Markus Imhoof – responsabile montaggio e coautrice Beatrice Babin; musiche Peter Scherer – paesi Svizzera, Germania – anno 2018 – durata 91’.

Al termine della proiezione interviene Paola Aielli, Segretaria regionale del Masci. A seguire A qualcuno piace giusto: degustazione a cura della Bottega Mandacarù di Mori.

Mercoledì 3 aprile ore 20.30 The Milk System – Il sistema latte. Soggetto e regia Andreas Pichler – musica Gary Marlowe, produzione Eikon Film, Miramonte Film. Paesi Germania, Italia – anno 2017 – durata 90’. Al termine intervengono i rappresentanti del Gruppo Amici del Sermig Mori a seguire Dulcis in fundo: degustazione a cura della Bottega Mandacarù di Mori.

Domenica 7 aprile ore 16.00 I racconti di parvana. The breadwinner. Regia Nora Twomey – musiche Jeff Danna, Mychael Danna, anno 2017 – durata 93’ – doppiato in italiano. Al termine interviene Beatrice De Blasi Mandacarù Onlus a seguire choco – partycon prelibatezze eque e solidali a cura della Bottega Mandacarù di Mori.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Lectio Rosminiana di Christiane Liermann a Rovereto per i Rosmini Days

Pubblicato

-

I Rosmini Days 2019 sono salpati con la prima mostra bibliografica dedicata al celebre pensatore che offre l’occasione per comprendere la vastità del pensiero e il legame del filosofo e sacerdote, fondatore dell’Istituto della Carità.

Alla Biblioteca Civica di Rovereto è stata allestita una sala per mostrare le editio princeps di Antonio Rosmini, vale a dire le prime edizioni delle sue opere custodite nei fondi bibliografici della Biblioteca civica di Rovereto.

Tra queste il Nuovo saggio sull’origine delle idee (1830) e il trattato delle cinque piaghe della Santa Chiesa (pubblicato nel 1848 e poi nel 1863 in occasione della commemorazione del Concilio di Trento).

PubblicitàPubblicità

Domani 18 marzo uno degli eventi principali di questa settimana di incontri e visite guidate in onore del genio roveretano. Alle 17.00 nella Sala degli Specchi della Casa natale del Rosmini, Lectio rosminiana di Christiane Liermann (Centro Italo-Tedesco per l’Eccellenza europea “Villa Vigoni”) sul tema “L’idea di progresso in Rosmini”.

La prof. Christiane Liermann, segretario generale del Centro Italo-Tedesco per l’Eccellenza europea “Villa Vigoni”, svolgerà alcune riflessioni su come il filosofo intendeva il progresso con uno sguardo ancorato all’Europa contemporanea.

La prof.ssa Liermann si è occupata a fondo del pensiero politico e morale di Rosmini; un filo rosso dei suoi studi è inoltre costituito dalle relazioni politiche e culturali tra Italia e Germania, con un interesse particolare per le questioni confessionali e religiose.

Fa parte della redazione di “Contemporanea. Rivista di storia dell’800 e del ’900” (Il Mulino, Bologna), della redazione degli “Annali di storia dell’educazione e delle istituzioni scolastiche” (Editrice La Scuola, Brescia) e del comitato scientifico di “Res Publica, the Journal of international political and historical studies” (LUMSA, Roma).

Presenterà la lectio il prof. Carlo Brentari, docente all’Università degli Studi di Trento.

I Rosmini Days consentiranno fino al 24 marzo di accostarsi al pensatore di respiro universale attraverso itinerari, conferenze, libri, mostre, musica e la presentazione di un docu-film su Antonio Rosmini del regista Marco Finola (al Mart il 19 marzo ore 20,30).

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza