Connect with us

Val di Non – Sole – Paganella

Il CicloCinema fa tappa a Cles: se si vuole guardare il film, bisogna pedalare

Pubblicato

-

Se si vuole guardare il film, bisogna pedalare: la sella come poltrona, la borraccia al posto del bicchierone di coca-cola. A fare da scenografia, la terrazza al parco del Doss di Pez e il cielo stellato.

Lunedì prossimo, 18 giugno, farà tappa a Cles il “CicloCinema” con la proiezione di “Papà Dario!”. Un’iniziativa curiosa e innovativa, in cui la protagonista assoluta sarà la bicicletta.

Un gruppo di pedalatori porterà infatti sulle due ruote l’equipaggiamento necessario per organizzare la proiezione all’aperto.

Pubblicità
Pubblicità

Le stesse biciclette saranno poi usate per alimentare la proiezione, grazie al coinvolgimento del pubblico, rendendo l’evento energicamente autosufficiente.

L’entrata è libera e gli spettatori, alternandosi, pedaleranno contribuendo alla sostenibilità energetica della serata.

Si tratta di un tour in cinque tappe, con varie località ad ospitare l’evento. Prima di Cles, toccherà infatti a Riva del Garda il 16 giugno e a Molveno il 17, mentre dopo la tappa clesiana il “CicloCinema” si sposterà a Merano, il 19, e a Bolzano, il 20 giugno.

Pubblicità
Pubblicità

Per raggiungere il capoluogo noneso, la “carovana” salirà dunque da Molveno fino ad Andalo, sotto la Paganella, per poi imboccare la Val di Non, passando per Spormaggiore e Sporminore, e giungere infine a Cles.

La bicicletta non è quindi solo il mezzo di trasporto, ma è anche un modo di scoprire il Trentino-Alto Adige e di dare valore al territorio, oltre che la fonte di energia che, attraverso una particolare dinamo, alimenta le proiezioni.

E, poiché un territorio non è solo un’area geografica, ma anche l’unione delle culture che ci vivono, i film saranno in lingua italiana e tedesca.

L’idea è nata da un gruppo di dieci amici, amanti delle due ruote e del cinema, che spiegano: “La nostra missione è quella di creare un cinema itinerante e auto-sostenibile, un connubio tra la bicicletta e la cultura cinematografica”.

Anche per questo il Comune di Cles ha deciso di appoggiare con piacere l’iniziativa. “Si tratta di una proposta capace di coniugare la cultura con l’attenzione verso l’ambiente – spiega l’assessore Vito Apuzzo – . Il pubblico verrà coinvolto nella produzione d’energia per far capire l’importanza della preservazione del territorio e delle risorse ambientali, con un occhio di riguardo anche al progetto di bilinguismo italiano-tedesco. Credo che parlare di ambiente in occasioni diverse rispetto alle grandi manifestazioni, orientate sull’aspetto pratico tramite il veicolo della cultura, sia la strada giusta per sensibilizzare il pubblico”.

Non resta quindi che lasciarsi rapire dall’atmosfera magica del cinema all’aperto. Nessun biglietto necessario, ma si può sempre contribuire con qualche pedalata.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Coronavirus e stampanti 3D: Mercedes Benz pronta alla produzione di dispositivi medici
    Un periodo così instabile ed incerto come quello del recente allarme sanitario da Covid- 19, costringe ad una stretta coalizione internazionale che riesca a coinvolgere ed unire il maggior numero di forze e di aiuti possibili per riuscire contenere l’emergenza. Per questo, la nota casa automobilistica tedesca Mercedes Benz scende da protagonista in campo, mettendo […]
  • Fratellini soli a casa in quarantena: il Paese li aiuta “adottandoli”
    L’allarme sanitario che da settimane sta lasciando dolorose ferite, obbligando l’isolamento e la distanza dalle persone care, sta facendo riscoprire all’Italia un senso di vicinanza ed un’insaziabile bisogno di aiutarsi per riuscire ad arrivare il più velocemente possibile alla fine di un’emergenza che sta attraversando senza freni l’intero territorio nazionale. A confermare e dimostrare l’estrema […]
  • Dalle piume d’oca ai petali di fiori: La prima produzione di giacconi 100% naturali
    Esisteranno sempre alcuni capi di cui non se ne potrà mai fare a meno, e come non non si può affrontare il caldo estivo senza occhiali da sole e bermuda, così non si può superare il freddo invernale senza, il protagonista indiscusso dei mesi più gelidi: il piumino. Dalle classiche piume d’oca, alla più recente […]
  • Coronavirus: molto richiesti i saturimetri, a qualcuno servono davvero
    Dall’inizio dell’allarme coronavirus la corsa ai principali dispositivi di protezione individuale sembrava inizialmente limitarsi alle mascherine ed ai gel disinfettanti per le mani, diventati poi introvabili sia nelle farmacie che sui portali online, ma ultimamente il fenomeno parrebbe essersi allargato anche a strumenti prettamente sanitari come il saturimetro. Infatti, il particolare dispositivo a pinzetta facilmente […]
  • Coronavirus: L’Italia spegne i motori e i delfini tornano nei porti italiani
    La recente emergenza sanitaria ha reso l’Italia, Paese noto per la sua vivacità e il suo calore una penisola pressoché deserta obbligando negozi, centri commerciali e molte aziende a bloccarsi per intere settimane e costringendo milioni di italiani a guardare l’arrivo della primavera unicamente dalla finestra della propria abitazione. All’ombra di tutto questo, Madre Natura […]
  • Coronavirus: dalla Cina arrivano i caschi termoscanner per la polizia
    Da qualche mese, partendo dalla Cina e allargandosi come una macchia d’olio fino all’Italia, il mondo intero si è trovato improvvisamente a combattere una guerra contro un nemico veloce ed invisibile che non sta risparmiando niente e nessuno, colpendo non solo persone ma l’economia di interi Paesi, costringendo l’unione e l’impegno di tutte le forze […]
  • Coronavirus: 3 fasi per sanificare correttamente casa
    Candeggina, gel disinfettanti, alcol e spray si stanno rivelando i migliori alleati, nonché le armi più utilizzate in questo periodo per riuscire a combattere l’invisibile nemico che da settimane sta costringendo a casa milioni di italiani. Oltre alle ormai note raccomandazione di igiene emanate dal Governo, ai dispositivi di protezione individuale come le introvabili mascherine […]
  • Cascata “rosso sangue” in Antartide, uno spettacolo della natura
    Sono passato 109 anni dal primo avvistamento di questo macabro fenomeno situato nei pressi del lago (ovviamente ghiacciato) di Bonney, in Antartide. Nonostante questa cascata dal colore ramato fosse stata avvistata per la prima volta nel 1911 dal geologo Griffith Taylor durante una spedizione, soltanto qualche anno fa alcuni studiosi sono riusciti a risalire all’origine […]
  • Cenare sotto il mare: “Under” il primo ristorante sott’acqua d’Europa
    Attraversando i quattro angoli del mondo, sono molte sono le eccentricità dal punto di vista architettonico che si incontrano, ma pochi hanno lo stile e l’originalità del primo ristorante subacqueo di Baly, lungo le coste della Norvegia, candidato a diventare uno dei più spettacolari progetti architettonici mai concepiti in fondo al mare. “Under”si presenta come […]

Categorie

di tendenza