Connect with us
Pubblicità

Alto Garda e Ledro

Biblioteca vivente a Riva del Garda

Pubblicato

-

Si tiene a Riva del Garda sabato 16 giugno al parco del Brolio e in piazza Battisti (in caso di pioggia, nell’androne del museo) il primo dei tre eventi trentini di Biblioteca Vivente, un presidio culturale riconosciuto dal Consiglio d’Europa come metodo innovativo di dialogo e strumento di promozione di coesione sociale. Dalle ore 17 alle ore 20, partecipazione libera.

Biblioteca Vivente -nell’ambito del progetto “Liberi da dentro”- è una proposta esperienziale di incontro e di dialogo, uno strumento innovativo di promozione di coesione sociale e culturale: come in una biblioteca tradizionale, nella Biblioteca Vivente si può scegliere di consultare un libro tra quelli proposti in un catalogo. Alcune persone, detenuti o ex detenuti, diventate per l’occasione “libri umani” attraverso un percorso di formazione, mettono a disposizione dei lettori un pezzo della propria autobiografia. Ogni lettore ha a disposizione mezz’ora per consultare il “libro” individuato, probabilmente una persona che non avrebbe avuto occasione di incontrare altrimenti. I lettori, inoltre, hanno la possibilità di condividere una recensione sulla rivista online UnderTrenta, partner del progetto. La Biblioteca Vivente, qui sviluppata secondo il modello di ABCittà (bibliotecavivente.org), attraverso le storie delle persone permette di entrare nel mondo del carcere e di oltrepassare i pensieri più diffusi che lo riguardano. Questa edizione, prima in assoluto in Trentino, segue le esperienze che ABCittà ha sviluppato con la collaborazione di altri carceri italiani (Milano, Roma, Lecce, Cagliari).

In anteprima i titoli di alcuni “libri umani” di questa edizione di Biblioteca Vivente:

Pubblicità
Pubblicità

– Angela, l’ufficio del direttore

L’inizio dei suoi lavori è sempre associato agli sguardi puntati addosso. Quelli delle concelline dentro, degli impiegati nei corridoi, dei passanti per la strada. Forse sono un’invenzione, forse sono reali, comunque pesano. Chissà se il lavoro renderà liberi…

Pubblicità
Pubblicità

– Stefan, il lungo abbraccio

Una lunga storia di amicizia nata accanto ai trampolini per i salti con gli sci. Un’amicizia capace di salvare nel momento più buio della vita. Un’amicizia che diventa àncora di salvezza e di cambiamento.

Pubblicità
Pubblicità

La Biblioteca Vivente di Riva del Garda sarà contestualizzato all’interno di “Apparizioni”, cartellone di installazioni e performance curata dalla Compagnia delle Nuvole. Tra una lettura e l’altra dunque, sarà possibile godere delle selezioni musicali su vinile e delle narrazioni a cura di Giuliano Lott ( giornalista, critico musicale e musicista). Tutte musiche di grandi artisti che, per i più diversi motivi, sono finiti in carcere. Il tutto avverrà in meravigliosi salottini vintage, accompagnato da piccoli assaggi vegani. L’evento, promosso dalla biblioteca civica di Riva del Garda, si svolgerà in collaborazione con gli altri partner del progetto “Liberi da dentro” (info e programma completo sul sito www.sps.tn.it).

“Liberi da dentro” è un progetto finalizzato a diffondere sul territorio una conoscenza reale del mondo del carcere, delle pene e del loro effetto sulle persone. Attraverso la proposta di eventi e incontri pubblici, conferenze, iniziative nelle scuole, spettacoli e film e con il coinvolgimento della cittadinanza nel processo di accoglienza nel tessuto sociale delle persone sottoposte a condanne penali, si vuole puntare alla promozione di una cultura capace di sviluppare una visione di tipo riparativo e di alimentare il senso di una responsabilità sociale collettiva. Il progetto, sostenuto dalla Fondazione Caritro, ha come promotori: Scuola di preparazione sociale, Fondazione Franco Demarchi, associazione “Dalla viva voce”, associazione Quadrivium, Comune di Trento, Comune di Lavis, Comune di Riva del Garda, rivista UnderTrenta, Sistema Bibliotecario Trentino, Museo Diocesano, cooperativa ABCittà, Cinformi, Apas, Atas, Conferenza regionale volontariato carcere Trentino Alto Adige; con il patrocinio della Provincia autonoma di Trento.

Pubblicità
Pubblicità

Alto Garda e Ledro

L’unico esemplare in Trentino di lince è ancora presente in Val di Ledro

Pubblicato

-

La lince B132 è ancora presente in Val di Ledro, lo dimostra un raro video realizzato dai cacciatori della riserva di Molina di Ledro.

Un breve video, girato nei giorni scorsi sui versanti di Tremalzo, documenta infatti la presenza del felide nel Trentino sud-occidentale, ad oltre sei mesi dall’ultima segnalazione.

Come è noto, si tratta dell’unico esemplare la cui presenza è documentata in Trentino ed in generale sulle Alpi italiane, ad eccezione di pochissimi singoli individui presenti nel Friuli settentrionale al confine con la Slovenia.

PubblicitàPubblicità

E’ un esemplare maschio nato nel 2006 nel cantone del San Gallo in Svizzera (dove è presente una piccola popolazione, reintrodotta dalle autorità locali) e che ha raggiunto la provincia di Trento nel 2008.

Radiocollarato una prima volta nel Parco nazionale Svizzero nel 2008, è stato poi radiomarcato ancora in Trentino due volte: nel 2010 e nel 2012.

Pubblicità
Pubblicità

E’ un animale solo, dunque per il momento non in grado di riprodursi e di dare continuità alla presenza della specie.

La conferma della sua presenza, spiegano gli esperti, costituisce però un segnale positivo sia in termini di qualità dell’ambiente che lo ospita che dal punto di vista del rispetto nei suoi confronti dimostrato dai cacciatori, che hanno collaborato da sempre al monitoraggio dell’animale.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Alto Garda e Ledro

Arco: si surriscalda una canna fumaria. Intervengono i vigili del fuoco

Pubblicato

-

L’incidente è avvenuto ieri pomeriggio intorno alle 17 a Padaro, una frazione del comune di Arco.

Una canna fumaria surriscaldata ha destato dei sospetti fra i vicini di casa, che hanno deciso di chiamare i vigili del fuoco. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Arco che hanno messo in sicurezza l’area.

PubblicitàPubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Alto Garda e Ledro

Bilancio Lido S.r.l. di Riva del Garda in seduta segreta. La coalizione di centro-destra vuole vederci chiaro

Pubblicato

-

Per l’amministrazione comunale il bilancio della società Lido S.r.l. di Riva del Garda deve rimanere segreto.

Così almeno sembra dall’iter di convocazione del consiglio comunale che ha messo all’ordine del giorno l’audizione del consiglio di amministrazione e dei consulenti della Società Lido di Riva del Garda Srl, che ricordiamo è una partecipata comunale, blindando la trattazione in «seduta segreta». 

La scelta però non pare essere stata gradita dalla coalizione di centro destra che chiede a gran voce trasparenza all’amministrazione pubblica e bolla la decisione come «questione sospetta».

Pubblicità
Pubblicità

«Più trasparenza. È questa la richiesta rivolta al Comune dopo la spiacevole scoperta di una mail relativa alla Convocazione del Consiglio Comunale prevista per il 10 dicembre. Il tema all’ordine del giorno, riporta testualmente la missiva, verterà sull’audizione del consiglio di amministrazione e dei consulenti della Società Lido di Riva del Garda Srl. Viene precisato in calce visto l’argomento di trattazione, che l’adunanza si terrà in seduta segreta. La domanda sorge allora spontanea e necessita di risposte chiare e immediate. Come mai un tema tanto importante e delicato per l’intera città, quale il bilancio della Lido Srl o similari, viene taciuto nascondendolo all’attenzione della cittadinanza stessa?» – Esordisce così la nota del Centrodestra

E ancora: «I contribuenti che, con le loro tasse, sostengono non solo il Comune ma le partecipate ad esso relative, non dovrebbero essere informati riguardo lo svolgimento di tali riunioni? Per quanto concerne la coalizione di centro destra, la trasparenza è alla base di ogni rapporto con il cittadino, in quel reciproco scambio di fiducia su cui poggia la comunità tutta nonché il buon funzionamento delle istituzioni. Si chiede quindi, all’attuale amministrazione, di porre rimedio a questa grave mancanza che, speriamo e crediamo, sia solo frutto di una momentanea disattenzione. A Riva del Garda il Centro-destra è sempre vigile e pronto a andare a fondo di ogni questione sospetta» conclude il portavoce Salizzoni.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza