Connect with us

Valsugana e Primiero

Levico Terme: Un furto da «missione impossibile». Bottino di 40 mila euro.

Pubblicato

-

Purtroppo il negozio preso di mira è InBike Valsugana di Stefano Casagrande, che nella notte è stato visitato dai ladri.

I ladri, veri professionisti del crimine, hanno rubato delle ruote in carbonio, e le biciclette di maggior costo del negozio.

«Un furto  – dice lo stesso Casagrande  – compiuto da professionisti che sapevano bene cosa rubare».

PubblicitàPubblicità

Per il negozio aperto quasi 2 anni fa si tratta del primo furto, il bottino pare quantificato in oltre 40 mila euro. 

Quello che lascia a bocca aperta è il metodo usato per il furto che lo stesso proprietario, dopo aver visionato le cassette delle telecamere di sorveglianza, ha definito «roba che si vede nei film di Tom Cruise, parlo della saga di Missione impossibile»

Da ricordare che dentro il negozio è montato un sistema antifurto sofisticatissimo che comprende allarmi tradizionali ma anche sensori per il cambio di temperatura ed altro.

Insomma pareva impossibile portare via qualcosa dal negozio.

I due ladri, i sospetti sono subito caduti su una coppia dell’est che era stata nel negozio proprio ieri, nei giorni precedenti avevano probabilmente fatto numerosi sopralluoghi sul posto per mettere a punto la tecnica migliore per fare il colpo.

Uno dei due, dopo aver rotto un vetro nella parte dietro del negozio tirandolo verso l’interno per eludere il primo sistema di allarme, si è introdotto dentro vestito con una tuta raffreddante munita di guanti.

Questo per non far scattare la termocamera che segnala l’aumento della temperatura.

Non solo, dalle telecamere è visibile l’uomo che si muove come un bradipo, appunto per non far aumentare la temperatura e far scattare i sensori. Un lavoro che è durato quasi due ore.

Insomma, roba da film.

Il ladro ha portato fuori le biciclette una ad una strisciando sul pavimento dandole in consegna ad un suo complice che lo attendeva all’esterno.

 

Valsugana e Primiero

Levico, ondata di furti in casa. Madre con bimba mette in fuga i ladri

Pubblicato

-

All’interno di un’altra serie di furti avvenuti in una sola notte in Valsugana, a Levico, è capitata anche una madre con bimba piccola. (altro…)

Continua a leggere

Valsugana e Primiero

Ciclabile Valsugana, martedì l’inaugurazione del ponte sul torrente Grigno

Pubblicato

-

Da martedì i ciclisti ed i pedoni che percorreranno la ciclabile della Valsugana potranno attraversare il torre Grigno senza lasciare la pista. (altro…)

Continua a leggere

Valsugana e Primiero

Si infortuna mentre cerca funghi, salvato dal soccorso Alpino

Pubblicato

-

La chiamata di aiuto al Numero Unico per le Emergenze 112 è arrivata verso le 7.30 di questa mattina dallo stesso signore, un settantenne di Ravenna che stava andando per funghi nella zona tra Ronco e Canal San Bovo, in Vanoi.

L’uomo stava percorrendo da solo la strada del Fen, quando è scivolato procurandosi un trauma all’arto inferiore.

Immediato l’intervento dell coordinatore dell’Area operativa Trentino Orientale del Soccorso Alpino che ha inviato sul posto le squadre di terra.

PubblicitàPubblicità

Le operazioni di recupero si sono rivelate particolarmente complesse poiché l’infortunato si trovava in un luogo impervio e scosceso.

I soccorritori hanno raggiunto il settantenne, lo hanno stabilizzato, imbarellato e trasportato a piedi prima lungo un traverso e poi facendo calare la barella per una sessantina di metri.

Una volta raggiunta una zona più aperta, è stato possibile far intervenire l’elicottero che ha caricato a bordo l’infortunato e lo ha trasportato all’ospedale Santa Chiara di Trento.

L’operazione si è conclusa intorno alle 10.

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Archivi

Categorie

Archivio

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it