Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Libri in libertà nella casetta colorata al campetto di Denno

Pubblicato

-

L’amore per il libro, per la lettura, e l’importanza di crescere liberi.

“Prendi un libro, lascia un libro” è il motto del progetto “Little Free Library”, nato per promuovere l’importanza del libro e la sua diffusione, che ha visto protagonisti attivi i bambini della scuola dell’infanzia di Denno e i loro genitori.

E ora c’è una nuova casetta colorata al campetto di Denno. Una casetta di legno, costruita da mani piccole ma creative, che custodisce un tesoro dal valore inestimabile. Perché i libri sono davvero “ali che aiutano a volare”.

Pubblicità
Pubblicità

Sono stati proprio i bimbi, durante l’anno, a progettare questa casetta che contiene i libri da scambiarsi. Aiutati dai genitori, hanno poi tradotto nella realtà la loro idea.

Illuminati da un sole splendente, venerdì pomeriggio i piccoli artisti hanno sollevato il velo sulla loro costruzione, dando ufficialmente il via alla “libreria libera”.

Prima del taglio del nastro al campetto, però, c’è stato un momento davvero piacevole nella sala dell’oratorio.

Pubblicità
Pubblicità

Uno spazio per salutare i bimbi che l’anno prossimo andranno alla scuola primaria – che hanno ringraziato con la canzone “Per sempre grazie” – e per presentare le varie fasi del progetto, attraverso un video, ai genitori, nonni, fratelli e ai tanti amici presenti.

Delle simpatiche canzoncine, accompagnate da balli e grande divertimento, hanno aperto il pomeriggio di festa.

Oggi i padroni di casa e i veri protagonisti sono i bambini – ha esordito il presidente Cristino Gervasima vorrei rivolgere un ringraziamento anche alle insegnanti, protagoniste silenziose di ogni proposta. È importante coltivare la cultura, e i libri ne sono la massima espressione. Questo progetto racchiude un bel messaggio e una speranza per il futuro”.

Prima della proiezione del filmato in cui si sono potuti ammirare i giovani architetti all’opera, la direttrice Ute Pancher ha rivolto un invito ai numerosi presenti: “Vorrei che guardaste questo video non solo come la fine di un percorso, ma come una sorta di racconto di ciò che i bambini hanno imparato. Ovvero a collaborare, a lavorare insieme, a sentirsi parte della comunità”.

Sì, perché il progetto Little Free Library ha coinvolto veramente tutta la comunità, istituzioni comprese. “Abbiamo accolto la proposta senza esitazione – ha aggiunto la vicesindaco di Denno Annalisa Pinamonticon questa iniziativa non fa che rafforzarsi l’offerta che l’amministrazione comunale garantisce attraverso la biblioteca. Si tratta infatti di una piccola libreria libera, senza orari né chiavi”.

Senza orari né chiavi, appunto. Perché leggere è libertà. E non c’è niente di più bello che crescere liberi.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

di tendenza