Connect with us

Spettacolo

Il film su Moser sbarca negli Stati Uniti a New York

Pubblicato

-

“Moser. Scacco al tempo”, il film documentario di Nello Correale prodotto da FilmWork e Tipota Movie Company con il sostegno di Trentino Film Commission sbarca negli Stati Uniti con il titolo “Moser. Dare to win”. La premiere è fissata a New York sabato 23 giugno nell’ambito del Bicycle Film Festival (http://www.bicyclefilmfestival.com/saturdayprogram-3-2018/).

L’importante rassegna nata nel 2001 toccherà a seguire 54 città in tutto il mondo, tra queste, Londra, Los Angeles, Madrid, Istanbul, Milano, Ottawa.

L’interesse “americano” per il film non finisce qui. Marc Maugeri, patron di First Run Features (http://www.firstrunfeatures.com/) forse la più importante distribuzione americana di film documentari, ha visto il film e lo vuole inserire nel suo catalogo.

PubblicitàPubblicità

Maugeri incontrerà la produzione a New York in occasione della premiere del film che si terrà presso il prestigioso Anthology Film Archives nello storico quartiere dell’East Village, sede del Bicycle Film Festival.

Ciò che più ha colpito gli americani sono gli elementi attorno ai quali Nello Correale ha impostato il film: le umili origini di Francesco, la comunità genuina di Palù di Giovo, la famiglia Moser, l’attaccamento alla terra, il vino e naturalmente le più grandi imprese dello Sceriffo (le tre Parigi Roubaix consecutive, la grande rivalità con Beppe Saronni, il fantastico record dell’ora di Città del Messico e il Giro d’Italia).

Inizia così la vita internazionale del film documentario sul campione trentino dopo la prima mondiale del 2 maggio al Trento Film Festival.

Pubblicità
Pubblicità

Spettacolo

«Asia Argento risarcì con 380 mila euro accusatore molestie»

Pubblicato

-

Asia Argento, tra le più importanti attiviste del movimento #MeToo contro le molestie sessuali, si sarebbe recentemente accordata per risarcire un giovane attore che la denunciò per averlo aggredito sessualmente quando lui aveva 17 anni. Lo riportano il New York Times e l‘Ansa

L’attrice, 42 anni, avrebbe pagato 380mila euro per fermare l’azione legale che voleva intentare Jimmy Bennett, ora 22 enne, poco dopo aver detto a ottobre che il magnate del cinema Harvey Weinstein l’aveva stuprata.

Argento e Bennett hanno recitato in un film del 2004 dal titolo ‘Ingannevole è il cuore più di ogni cosa’, in cui l’attrice interpretava la madre prostituta del giovane attore.

PubblicitàPubblicità

Bennett afferma di aver fatto sesso con Argento in un albergo della California nel 2013.

L’avviso di azione legale afferma che la cosa traumatizzò Bennett e danneggiò la sua carriera.

Il giornale ha riferito di aver ricevuto documenti giudiziari che includevano un selfie di Argento e Bennett a letto.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Spettacolo

Robert Redford annuncia il ritiro dalle scene come attore

Pubblicato

-

Il divo californiano ha dichiarato al magazine Entertainment Weekly che “The Old Man & The Gun” sarà il suo ultimo film da interprete.

Ma Robert Redford potrebbe continuare a dirigere da dietro la macchina da presa.

La conferma è arrivata dallo stesso attore e regista statunitense al magazine Entertainment Weekly.

PubblicitàPubblicità

“Mai dire mai, ma sono giunto alla conclusione che questo sarebbe stato il mio ultimo ruolo. Mi ritirerò dopo questo film, perché lavoro da quando avevo 21 anni. Ho pensato che è abbastanza, quindi perché non uscire di scena con un ruolo ottimista e positivo?”, ha spiegato Redford al magazine. Non è tuttavia chiaro se l’addio riguardi anche l’attività di regista: “A tal proposito non lo so, vedremo“, ha detto l’attore.

In “The Old Man and The Gun” il grande divo statunitense reciterà accanto a Casey Affleck e Donald Glover, vestendo i panni del criminale realmente esistito Forrest Tucker.

Conosciuto come un vero e proprio mago delle evasioni, nel corso della vita è stato catturato ben 17 volte, ma in tutte le occasioni è riuscito a scappare di prigione.

Attore e regista, Robert Redford vanta una carriera lunga più di cinquant’anni.

Come attore ha preso parte a pellicole indimenticabili, come “A piedi nudi nel parco“, “I tre giorni del condor“, “Butch Cassidy“, “Come eravamo”, “La stangata” e “La mia Africa”.

Sono invece nove le pellicole da lui dirette: l’ultima, “La regola del silenzio” risale al 2012.

Nel suo palmarès ci sono due Oscar, uno nel 1981 come regista per “Gente comune” e uno alla carriera nel 2002 , tre Golden Globe e il leone d’oro alla carriera all’ultima mostra del cinema di Venezia insieme a Jane Fonda.

Ammirato anche per il proprio impegno politico e in favore dell’ambiente, Robert Redford ha fondato nel 1981 il Sundance film Festival, che ha lo scopo di supportare il cinema indipendente.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Spettacolo

Bocenago, sabato al Parco la commedia “Lui, lei e l’altro”

Pubblicato

-

Sabato 11 agosto, presso il Parco Giochi di Bocenago, andrà in scena alle ore 21.00 «Lui, lei e l’altro», una spassosa commedia a cura della compagnia «Il Nodo» e con regia di Raffaello Malesci. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Archivi

Categorie

Archivio

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it