Connect with us

Spettacolo

Il «Cavaliere» Lucio Gardin premiato con L’«Onore e Merito UNCI»

Pubblicato

-

Nuovo premio per il grande comico Trentino Lucio Gardin

Domenica 3 giugno, l’Unione Nazionale Cavalieri d’Italia  ha consegnato otto distinzioni denominate «Onore e Merito UNCI», fra le quali anche quella a Lucio Gardin.

Insieme a lui sono stati insigniti anche Paolo Baldo, Ferdinando Carretta, Andrea De Bertol, Roberta Pedrotti, Mario Pio Pompilio, Carlo Onorati e Angelo Sebastianelli.

PubblicitàPubblicità

Un ringraziamento speciale è stato consegnato allo storico presidente provinciale emerito, grand’ufficiale Ennio Radici, che ha guidato la sezione di Trento dell’UNCI per ben tre decenni.

«La Commissione Nazionale Cavalieri d’Italia su proposta del direttivo Provinciale mi ha investito del riconoscimento “Onore e Merito Unione Nazionale Cavalieri d’Italia. Voglio rassicurare i parenti che l’investimento è stato leggero, me la caverò con qualche giorno di riposo» ha subito dichiarato ironicamente il comico Trentino che ha risposto con la sua solita gentilezza alle nostre domande finendo per passare dal cabaret spassoso e divertente ai temi invece molto seri.

Sei felice? 

«Sì, sono passato da Socio ACI a socio UNCI. E’ stata un’esperienza entusiasmante, una cerimonia tipo quelle che vedi in tv, tutti con le medaglie e gli abiti da cerimonia, sembrava di essere al matrimonio del principe Harry ma senza il principe Harry, e purtroppo anche senza sua moglie».

Eri mai stato ospite ad una festa di cavalierato?

«No, una volta sono stato all’Ippodromo di Merano, ma erano altri cavalieri»

Eri davvero emozionato?

«Sì davvero. Il Grand Ufficiale Franco Zambiasi e il Comissario del Governo mi hanno consegnato un Diploma e un “collare”. Quando ho sentito che mi avrebbero dato un “collare” ero preoccupato… ma poi ho pensato che per un comico è sempre meglio il collare della museruola».

E’ un riconoscimento che riguarda anche l’impegno sociale….

«Sì, non mi sono mai tirato indietro quando si tratta di fare spettacoli per il sociale. Ad esempio con altri 58 autori italiani abbiamo scritto un libro “manteniamoci forte” in cui si parla di resilienza. Tutti i proventi, fino all’ultimo centesimo saranno devoluti per la costruzione di una nuova biblioteca ad Amatrice».

Che valore dai a questo riconoscimento?

«Altissimo. L’Unione Nazionale Cavalieri Italiani non ha guardato se avevo una tessera di partito. Hanno visionato il mio curriculum, cosa ho fatto, il mio impegno sociale, e hanno determinato questo premio. Pensa che bello se anche l’amministrazione pubblica operasse così.. avremo probabilmente meno dirigenti e appalti vinti da società di fuori regione e più trentini ai posti di comando»

Pubblicità
Pubblicità

Spettacolo

«Asia Argento risarcì con 380 mila euro accusatore molestie»

Pubblicato

-

Asia Argento, tra le più importanti attiviste del movimento #MeToo contro le molestie sessuali, si sarebbe recentemente accordata per risarcire un giovane attore che la denunciò per averlo aggredito sessualmente quando lui aveva 17 anni. Lo riportano il New York Times e l‘Ansa

L’attrice, 42 anni, avrebbe pagato 380mila euro per fermare l’azione legale che voleva intentare Jimmy Bennett, ora 22 enne, poco dopo aver detto a ottobre che il magnate del cinema Harvey Weinstein l’aveva stuprata.

Argento e Bennett hanno recitato in un film del 2004 dal titolo ‘Ingannevole è il cuore più di ogni cosa’, in cui l’attrice interpretava la madre prostituta del giovane attore.

PubblicitàPubblicità

Bennett afferma di aver fatto sesso con Argento in un albergo della California nel 2013.

L’avviso di azione legale afferma che la cosa traumatizzò Bennett e danneggiò la sua carriera.

Il giornale ha riferito di aver ricevuto documenti giudiziari che includevano un selfie di Argento e Bennett a letto.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Spettacolo

Robert Redford annuncia il ritiro dalle scene come attore

Pubblicato

-

Il divo californiano ha dichiarato al magazine Entertainment Weekly che “The Old Man & The Gun” sarà il suo ultimo film da interprete.

Ma Robert Redford potrebbe continuare a dirigere da dietro la macchina da presa.

La conferma è arrivata dallo stesso attore e regista statunitense al magazine Entertainment Weekly.

PubblicitàPubblicità

“Mai dire mai, ma sono giunto alla conclusione che questo sarebbe stato il mio ultimo ruolo. Mi ritirerò dopo questo film, perché lavoro da quando avevo 21 anni. Ho pensato che è abbastanza, quindi perché non uscire di scena con un ruolo ottimista e positivo?”, ha spiegato Redford al magazine. Non è tuttavia chiaro se l’addio riguardi anche l’attività di regista: “A tal proposito non lo so, vedremo“, ha detto l’attore.

In “The Old Man and The Gun” il grande divo statunitense reciterà accanto a Casey Affleck e Donald Glover, vestendo i panni del criminale realmente esistito Forrest Tucker.

Conosciuto come un vero e proprio mago delle evasioni, nel corso della vita è stato catturato ben 17 volte, ma in tutte le occasioni è riuscito a scappare di prigione.

Attore e regista, Robert Redford vanta una carriera lunga più di cinquant’anni.

Come attore ha preso parte a pellicole indimenticabili, come “A piedi nudi nel parco“, “I tre giorni del condor“, “Butch Cassidy“, “Come eravamo”, “La stangata” e “La mia Africa”.

Sono invece nove le pellicole da lui dirette: l’ultima, “La regola del silenzio” risale al 2012.

Nel suo palmarès ci sono due Oscar, uno nel 1981 come regista per “Gente comune” e uno alla carriera nel 2002 , tre Golden Globe e il leone d’oro alla carriera all’ultima mostra del cinema di Venezia insieme a Jane Fonda.

Ammirato anche per il proprio impegno politico e in favore dell’ambiente, Robert Redford ha fondato nel 1981 il Sundance film Festival, che ha lo scopo di supportare il cinema indipendente.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Spettacolo

Bocenago, sabato al Parco la commedia “Lui, lei e l’altro”

Pubblicato

-

Sabato 11 agosto, presso il Parco Giochi di Bocenago, andrà in scena alle ore 21.00 «Lui, lei e l’altro», una spassosa commedia a cura della compagnia «Il Nodo» e con regia di Raffaello Malesci. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Archivi

Categorie

Archivio

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it