Connect with us
Pubblicità

Trento

Soros al Festival dell’economia pagato con i soldi dei Trentini

Pubblicato

-

La conferma ufficiale è arrivata solo poche ore fa, e riguarda l’inserimento nel programma del Festival dell’Economia di Trento di un nuovo appuntamento con un “personaggio” assai noto, ed anche discusso, della grande finanza: George Soros.

Il finanziere e filantropo di origine ungherese interverrà infatti al Festival domani, domenica 3 giugno, alle ore 15, al Teatro Sociale per parlare di Europa.

Di quale Europa abbiamo bisogno?” il titolo dell’incontro, che vedrà George Soros interloquire con l’economista tedesco Peter Bofinger, il presidente dell’Università di Trento Enzo Cipolletta e il giornalista Federico Fubini, in un dibattito coordinato da Rob Johnson.

Pubblicità
Pubblicità

Per Soros è la seconda volta al Festival, e fa notizia come la fece nel 2012, quando intervenne alla settima edizione della kermesse per parlare della crisi dell’Eurozona, proponendo – sempre al Teatro Sociale e introdotto dal giornalista Federico Fubini – una sua originale e controcorrente analisi della situazione economica.

“La responsabilità principale della crisi – disse in quell’occasione – ricade sulla politica, non sugli hedge funds, non sui mercati finanziari, che in fondo fanno ciò per cui sono stati creati. La politica scarica le proprie responsabilità sui mercati finanziari, ma è come sparare sul messaggero. La crisi non è stata creata dagli strumenti finanziari.”

L’invito ha subito aperto una mare di polemiche,  “Trovo grave che dopo non aver detto ne fatto nulla contro il fiorente antisemitismo in Trentino promotore di pesanti attacchi a Israele e il Giro d’Italia, le istituzioni trentine, attraverso il Festival dell’economia di Trento, evento pubblico finanziato con soldi pubblici, – dichiara attraverso una nota Alessandro Bertoldi  Presidente dell’Associazione Italia Israele.–  ospitino lo speculatore internazionale George Soros. Questo personaggio privo di alcun ruolo istituzionale, nonché di scrupoli e moralità, già bandito da Austria e Ungheria (suo Paese di origine) verrà accolto in pompa magna a un evento importante come il Festival dell’economia di Trento. Mi chiedo cosa abbia da dire, ma soprattutto cosa ci sia da imparare da un personaggio come questo la cui unica attività è sempre stata quella di speculare su immigrazione, destabilizzazione dei governi nazionali e sull’indebolimento dello Stato d’Israele. Auspico come i trentini che sanno distinguere coloro che creano ricchezza e chi causa povertà, caccino Soros a pedate e il mondo politico prenda le distanze da questa enorme vergogna.”<

«Perchè Soros in Trentino al festival economia?”  – si chiede invece Giacomo Bezzi che puntualizza anche “Autonomista sempre di sinistra mai!!”

“Invito tutti i rappresentanti delle forze politiche che non si identificano nel pensiero mondialista ed elitario che rappresenta Soros,  a firmare una lettera di denuncia”. E’ questo quanto dichiarato da Mirko Bisesti, Segretario Nazionale della Lega Trentino non appena ha saputo dell’arrivo del magnate ungherese, naturalizzato statunitense, George Soros al 13° Festival dell’Economia di Trento.

Pubblicità
Pubblicità

“E’ inaccettabile che un evento che dovrebbe parlare in modo obiettivo di economia e di finanza si trasformi in una kermesse dove l’imparzialità da parte di alcuni soggetti che gestiscono questo festival supera di gran lunga ogni più nefasta previsione”. A questo proposito aggiunge anche: “È oltraggioso che ad un festival dedicato alla robotica e alla tecnologia, venga invitato come ospite d’onore Soros, capo e il simbolo dell’elite mondialista”. 

George Soros è un imprenditore e attivista ungherese, diventato tristemente famoso nel 1992 per aver, attraverso alcuni movimenti finanziari poco etici, incentivato la svalutazione della sterlina e della lira italiana al fine di trarne ingenti guadagni. Le sue condotte eticamente discutibili e finanziariamente sono al centro di un ampio dibattito internazionale”. 

Bisesti ricorda che George Soros è anche il fondatore della Open Society Foundations, fondazione che opera per finanziare le cause pro migrazione. È per questo che il segretario della Lega del Trentino definisce Soros un “complice dell’invasione”

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Covid19: L’isola di Cipro paga le vacanze ai turisti contagiati e ai loro famigliari
    Nonostante Cipro abbia avuto poco meno di 1.000 casi di contagi e 17 vittime da Coronavirus, non vuole rinunciare all’attesissimo nonché molto importante traffico turistico estivo dando così il benvenuto a qualsiasi viaggiatore. A differenza di altri Stati, Cipro si sta infatti attrezzando per non ostacolare gli arrivi nei luoghi di villeggiatura sull’isola mediterranea attraverso […]
  • Giappone propone vacanze quasi gratis per rilanciare il turismo
    Negli ultimi mesi, il Giappone come tutti gli altri Stati del mondo, ha subito un forte rallentamento dal punto di vista turistico a causa dell’emergenza sanitaria da Covid – 19, arrivando ad un calo del 99.9% del turismo locale con neanche 3 mila arrivi durante il mese di aprile. Inoltre, considerando che il 2020 avrebbe […]
  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]
  • Coronavirus: da nord a sud l’Italia ringrazia con vacanze gratis ai sanitari impegnati nella battaglia
    Nonostante l’emergenza sanitaria, lo abbia pesantemente logorato, esiste un pezzo del settore turistico italiano che vuole ringraziare tutti i medici, operatori sanitari e ausiliari che, durante questi mesi sono stati impegnati, spesso senza tregua per salvare le vite di moltissime persone affette da Coronavirus dedicando loro una splendida ed esclusiva vacanza gratuita. Infatti, in vista […]
  • Civita Bagnoregio: l’incredibile borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi
    Tra il lago Bolsena e la Valle del Tevere, nel Comune di Bagnoregio in provincia di Viterbo, si estende un’ immensa area lunare che regala un paesaggio davvero particolare caratterizzato da una successione di rocce argillose in erosione per effetto degli agenti atmosferici detti “calanchi”. Quello dei calanchi è un ambiente decisamente unico che offre […]
  • La Vespa Samurai usata in agricoltura contro il “nemico”, la cimice asiatica
    Arrivata in Italia nel 2012, la cimice marmorata (Halyomorpha halys) detta anche cimice asiatica, è una specie invasiva aliena proveniente dalla Cina che, nel corso del 2015 dopo una rapida e capillare diffusione in quasi tutte le Regioni italiane, ha causato ingenti danni sopratutto alle produzioni ortofrutticole concentrandosi su meli, peri, peschi e ciliegi. A seguito […]

Categorie

di tendenza