Connect with us
Pubblicità

Trento

Cgil: mille precari pubblici, presidio al Festival

Pubblicato

-

Educatrici di nidi, addetti d’appoggio delle scuole dell’infanzia, cuochi, oss delle case di riposo, dipendenti della Provincia, dei musei e di altri enti strumentali: i precari “pubblici” trentini sono più numerosi di quanto si immagini.

Mercoledì, in via Gilli, la Fp Cgil ha chiamato a raccolta questo variegato mondo di persone con storie di precariato lunghe anche vent’anni, per chiedere di aderire a una nuova e vistosa azione: sfruttando la visibilità del Festival dell’Economia, la Fp Cgil allestirà un presidio in via Manci il 2 giugno.

Sala gremita alla riunione di ieri, durante la quale il segretario generale di Fp Cgil Giampaolo Mastrogiuseppe e i funzionari Stefano Galvagni e Patrizia Emanuelli hanno tracciato i contorni di una situazione con molte sfaccettature e fattispecie, tutte accomunate dalla necessità di ottenere, dalla politica, una presa di posizione chiara: un impegno ad adattare alle esigenze del Trentino le opportunità della legge Madia che permette la stabilizzazione dei precari.

Pubblicità
Pubblicità

La difficoltà più grande insita nella legge Madia è data dal fatto che la prima condizione per stabilizzare un precario pubblico è la presenza del posto nel fabbisogno organico. Qui nasce il cortocircuito, lo spiegano i tre sindacalisti: «La politica di riduzione degli organici e di blocco del turnover ha stabilito che per fare le stesse cose bastano meno persone. I fatti dimostrano che, senza i cosiddetti dipendenti fuori organico, gli enti non potrebbero garantire i propri servizi. Questi dipendenti, però, non sono stabilizzabili visto che il loro posto in organico non esiste. Ecco quindi che subentra l’effetto del Job’s act: dopo 3 anni niente più rinnovi di contratti a tempo. Parliamo di centinaia di persone mandate a casa: l’equivalente di diverse aziende. Le dimensioni dell’allarme tendono a sfuggire perché si tratta di personale sparso su decine e decine di enti».

Negli anni, gli effetti aberranti di questa situazione si sono moltiplicati. L’esempio più noto è quello dell’esternalizzare alle cooperative: «Si va a fare lo stesso lavoro per lo stesso ente, ma passando da una cooperativa. Nel migliore dei casi si guadagna la stessa cifra, di solito però lo stipendio cala: ovvio se si introduce un passaggio ulteriore tra due soggetti e con la pretesa di risparmiare. Ma il caso più assurdo è quello di enti che, non potendo più rinnovare i contratti precari a un dipendente, riescono a farlo rientrare nelle sue mansioni facendolo passare attraverso il Progettone. Sempre legato al Progettone, assistiamo a casi di utilizzo di personale chiamato a svolgere funzioni che dovrebbero essere proprie di un dipendente, talvolta senza averne le qualifiche».

Pubblicità
Pubblicità

Prendendo atto della risposta del presidente alla lettera aperta dei precari dei nidi e con l’auspicio che la giunta provinciale sia disposta a un intervento strutturale importante, la Fp Cgil rinnova dunque il proprio appello: «Serve un accordo, tra la Provincia e i sindacati, che dia alle amministrazioni interpretazioni chiare sul percorso di stabilizzazione. È indispensabile che si stabilisca correttamente il fabbisogno di personale. È fondamentale, per non generare precariato a vita, un piano di assunzioni triennali con procedure concorsuali dedicate».

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Affitto con riscatto, un’ottima opportunità per acquistare casa
    Una possibile alternativa per acquistare casa potrebbe essere l’affitto con riscatto. Negli ultimi anni, la mancanza di liquidità, le garanzie delle banche sempre più stringenti e gli alti tassi di intesse, incidono negativamente sull’acquisto di... The post Affitto con riscatto, un’ottima opportunità per acquistare casa appeared first on Benessere Economico.
  • Attivata la seconda sessione di contributi a fondo perduto per Associazioni sportive, come funziona
    Dopo i danni subiti dalle associazioni sportive a causa delle restrizioni dovute all’emergenza covid, il Dipartimento per lo Sport della Presidenza del CdM ha destinato un fondo di 50 milioni per Ssd e Asd. Contributi... The post Attivata la seconda sessione di contributi a fondo perduto per Associazioni sportive, come funziona appeared first on Benessere […]
  • Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande
    Dopo l’annuncio di qualche mese fa, il reddito di libertà ora è pronto per essere erogato a tutte le donne in difficoltà e vittime di violenza. Reddito di libertà, cos’è La misura che prevede un... The post Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza