Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Anche la campionessa Letizia Paternoster all’inaugurazione di «A ruota libera»

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Non poteva proprio mancare Letizia Paternoster, giovane campionessa delle due ruote, all’inaugurazione di “A ruota libera”, festival – se così si può chiamare – della bicicletta a Revò, dove la ciclista 18enne è nata, cresciuta e per tanto tempo si è allenata.

Sabato scorso si è respirato un bel clima di festa ed erano in molti, sia cittadini che gente da fuori, in piazza Madonna Pellegrina a dare il via ufficiale a questo progetto ambizioso che ha già dimostrato di essere capace di coinvolgere, prima di tutto la comunità di Revò stessa.

Si dichiara soddisfatto, e non può essere altrimenti, l’assessore alla cultura, volontariato e turismo del Comune di Revò, Alessandro Rigatti. “Sono contento dell’atmosfera che si è creata – racconta – e della tanta gente che si è raccolta intorno al monumento alla bici realizzato a più mani da diversi falegnami che operano sul territorio tra Cagnò, Revò e Romallo. Si tratta di un elemento impattante per richiamare l’attenzione, un invito a fermarsi e a scoprire le oltre 50 bici sistemate lungo le strade del paese”.

Pubblicità
Pubblicità

L’iniziativa comprende infatti una parte di percorso artistico a cielo aperto, con una serie di biciclette disseminate in ogni angolo del paese, ciascuna personalizzata e realizzata sia dalle associazioni che dai ragazzi delle medie guidati da alcuni insegnanti e da Cleusa Tres, l’ideatrice dell’iniziativa.

Le opere sono davvero piaciute ai diversi committenti – continua Rigatti – è un progetto che ha incontrato la soddisfazione delle attività commerciali, economiche e delle associazioni, oltre che di tutta la popolazione che ha vissuto questo momento con forte senso di comunità. Da oggi Revò è un paese più bello non solo per la creatività delle bici, quest’iniziativa ci ha dato l’opportunità di sentirci più uniti, più comunità”.

Pubblicità
Pubblicità

A dare il benvenuto ai numerosi presenti è stato il sindaco di Revò Yvette Maccani, che ha sottolineato la grandezza del progetto. Non sono voluti mancare all’appuntamento il vicepresidente del consiglio regionale Lorenzo Ossanna, l’assessore provinciale Carlo Daldoss, l’assessore della Comunità della Val di Non Fabrizio Borzaga e il presidente della FCI di Trento Dario Broccardo, che in un certo senso ha illuminato i presenti su chi sia davvero Letizia Paternoster, ovvero una “campionessa straordinaria che ha vinto tutto quello che si possa vincere a quasi 19 anni. Alle prossime Olimpiadi sarà una delle più giovani atlete in gara. La comunità di Revò ha di che essere orgogliosa”.

Proprio la presenza di Letizia è stata il valore aggiunto dell’inaugurazione. Il suo sorriso e l’emozione che si leggeva in quegli occhi azzurro cielo hanno detto tutto rispetto al supporto che sente da parte dei suoi concittadini. Una popolazione che si è stretta intorno alla sua campionessa.

Quella di sabato è stata però solo la prima tappa di “A ruota libera”. E già l’entusiasmo si è toccato con mano.

Nel cantiere di Casa Campia, infatti, fervono i preparativi per un’importante mostra, che porterà lo stesso titolo e che sarà aperta al pubblico dal 30 giugno (inaugurazione alle ore 17) al 14 ottobre 2018, quando la Val di Non ospiterà il grande evento di Pomaria.

L’esposizione, curata da Marcello Nebl, intende celebrare la storia della bicicletta e raccontare le cronache, le sperimentazioni e le innovazioni legate al mondo delle due ruote, con particolare attenzione al contesto trentino.

Saranno esposte biciclette storiche da importanti collezioni private, come quella del torinese Walter Chiattone, che racconteranno la storia delle corse; pezzi unici, frutto di tecnologia e creatività, oggetti del passato proiettati simbolicamente nel futuro quali emblemi di una mobilità alternativa e sostenibile.

Vi saranno le biciclette di grandi campioni come Fausto Coppi, Maurizio Fondriest, Francesco Moser, Gianni Moscon e Letizia Paternoster.

La Fondazione Museo Storico del Trentino metterà poi a disposizione la propria ricerca storica e le proprie conoscenze per presentare storie di biciclette e di ciclismo in Trentino, dal primitivo “cavallo d’acciaio”, simbolo di modernità ed emancipazione, fino alla nascita dei primi club veloci.

Agli oggetti esposti saranno affiancate opere pittoriche dedicate al dinamismo della bicicletta, frutto del genio del grande esponente dell’avanguardia futurista Fortunato Depero, originario della Val di Non, grazie al prestigioso prestito del MART.

Una sezione vedrà infine scatti fotografici d’autore, in particolare della fotografa Francesca Padovan, che reinterpreteranno la bicicletta, le sue funzioni, le sue passioni, i suoi amori e racconteranno con la poesia dell’immagine i percorsi cicloturistici della Val di Non tra presente e futuro.

Nell’immagine di copertina, da sinistra: Cleusa Tres, ideatrice dell’iniziativa, Letizia Paternoster e Alessandro Rigatti

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Meteo1 ora fa

Neve e ghiaccio sulle strade: guidare con prudenza

Alto Garda e Ledro4 ore fa

Riva del Garda: il cordoglio del sindaco per la scomparsa di Giuseppe Degara

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

«Il Presepe più bello di Malosco»: successo per il concorso organizzato dalla pro loco

Italia ed estero7 ore fa

C’è chi dice di no al reddito di cittadinanza e si alza alle 4 del mattino per guadagnare 1.600 euro al mese

Alto Garda e Ledro7 ore fa

Deceduta Anna Perugini l’ex presidente degli albergatori investita lo scorso 20 novembre a Torbole

Ambiente Abitare11 ore fa

Clima: Coldiretti, ghiacciai addio in anno più caldo di sempre +1,6 C°

Trento11 ore fa

Firmato un protocollo d’intesa per sostenere le aziende che lavorano sui mercati esteri

Bolzano11 ore fa

Alpe di Siusi: valanga travolge scialpinisti, per fortuna finisce tutto bene

Bolzano11 ore fa

Auto si schianta contro un albero: feriti trasportati al pronto soccorso

Piana Rotaliana11 ore fa

Istituto Agrario, iscrizioni fino al 10 dicembre e “premio” Eduscopio per la preparazione universitaria

Trento14 ore fa

Consiglio di Stato: altra sospensione della legge provinciale sul gioco d’azzardo

Valsugana e Primiero15 ore fa

Primiero: truffe agli anziani, la Chiesa scende in campo con i Carabinieri

Trento15 ore fa

Asse Brennero: incontro tra le Camere di Commercio e dell’Economia

Ambiente Abitare16 ore fa

Bene la qualità dell’aria nel mese di novembre in tutto il Trentino

Trento16 ore fa

Ieri a palazzo Chigi ncontro tra la Commissione Protezione civile e il ministro Musumeci

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…6 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento1 settimana fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Io la penso così…4 giorni fa

Sono fan dei Maneskin…ma quando si esagera non va bene

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Trento2 giorni fa

Circonvallazione ferroviaria Trento: pian piano la verità viene a galla

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Meteo1 giorno fa

Da giovedì sera sul Trentino torna la neve anche a quote basse

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella5 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza