Connect with us
Pubblicità

Trento

Emigrato a Trento, morì in Serbia. Cassazione riconosce risarcimento ai familiari

Pubblicato

-

La Corte Suprema di Cassazione, terza sezione civile, ha stabilito che la Società Cattolica di Assicurazione dovrà risarcire anche i familiari non conviventi (nipoti e fratelli) di Lumani Servet, 48 enne di origini macedoni emigrato a Trento per lavoro, morto in Serbia per incidente stradale nell’agosto del 2007.

I familiari, assistiti da Giesse Risarcimento danni di Trento, gruppo specializzato nel risarcimento di incidenti stradali mortali, hanno visto così finalmente accolte le loro istanze, disattese nei primi due gradi di giudizio dal tribunale ordinario e dalla Corte d’Appello di Trento.

L’incidente. Lumani Servet muore la mattina del 3 agosto 2007 a causa di un incidente stradale accaduto nelle vicinanze di Belgrado, in Serbia.

Pubblicità
Pubblicità

L’uomo, operaio edile, sta rientrando nel Paese di origine proveniente dall’Italia per far visita agli anziani genitori e ad alcuni fratelli. Partito da Trento nella notte del 2 agosto assieme a un connazionale, dopo aver guidato per svariate ore, lascia il volante all’amico e prende posto sul sedile accanto a lui.

All’improvviso, per la guida imprudente del conducente, la Volkswagen Golf sbanda ed esce di strada, ribaltandosi più volte. A causa del violento impatto Lumani riporta lesioni gravissime e muore poche ore dopo in ospedale.

Le sentenze. Nel 2013, il Tribunale di Trento, applicando la legge serba – del Paese in cui è avvenuto l’incidente – riconosce il risarcimento solo ad alcuni degli aventi diritto (la vedova, i figli e i genitori del deceduto), escludendo però i nipoti e i fratelli in quanto, al momento dei fatti, non erano conviventi con la vittima, che da anni si era trasferita a Trento per lavoro.

Pubblicità
Pubblicità

I familiari, assistiti da Giesse e dai suoi legali fiduciari, ricorrono dunque in appello, ma anche la sentenza di secondo grado conferma la decisione del tribunale trentino: la Corte d’Appello di Trento, infatti, nel marzo 2015 respinge nuovamente le istanze dei nipoti e dei fratelli del defunto, in quanto, ribadisce la Corte, la legge applicabile al caso di specie, quella serba, consente il risarcimento ai parenti non stretti come nonni e nipoti solo ed unicamente se conviventi con il congiunto venuto a mancare.

La Cassazione. I familiari e Giesse non demordono e proseguono la loro “battaglia” anche in Cassazione; ottenendo dai giudici capitolini piena ragione e il ribaltamento delle conclusioni dei giudici trentini.

La Cassazione, infatti, riconosce il diritto ad essere risarciti anche dei fratelli e dei nipoti non conviventi del defunto, affermando che: “una legge straniera che restringa la risarcibilità del danno non patrimoniale da perdita del congiunto esclusivamente al caso in cui costui fosse convivente è da ritenere contraria all’ordine pubblico italiano e deve essere disapplicata dal giudice italiano”.

«Siamo molto soddisfatti di aver visto riconosciute le nostre ragioni – spiega Maurizio Cibien, responsabile delle sedi Giesse di Trento e Bolzano – E’ vero che, in casi di incidenti all’estero, le norme da applicare sono quelle del Paese in cui si verifica il fatto, tuttavia, come chiarito in numerose sentenze, la Cassazione ha sempre posto un limite all’ingresso nel nostro ordinamento delle leggi straniere se contrastanti con i principi fondanti della nostra Costituzione e con l’esigenza di tutela dei diritti fondamentali dell’uomo; sostenere che un familiare soffra e abbia diritto ad essere risarcito solo se convivente con il deceduto, come prevede la legge serba, contrasta con i nostri diritti e valori in quanto la convivenza non è il presupposto da solo necessario e sufficiente per soffrire della perdita di una persona cara, ancor più in un’epoca, nella quale, per usare le parole della Cassazione, lo spostamento delle persone dai luoghi di origine è molto facilitato ed, anzi, quasi obbligato anche per ragioni lavorative ma, per contro, la facilità e l’ampiezza dei mezzi di comunicazione a distanza oggi disponibili consentono a tutti di mantenere la naturale intensità della relazione parentale. E’ stata una lunga battaglia, ma l’esito ci ripaga a pieno della fatica fatta insieme ai nostri assistiti per far valere le loro ragioni».

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]
  • “Regalati il Molise”:case vacanze gratis per rilanciare turismo e piccoli borghi
    Nell’anno in cui l’emergenza sanitaria ha rotto tutti gli schemi del classico turismo legato alle grandi mete e alle vacanze tradizionali, una delle regioni più piccole d’Italia ha deciso di riaprire i confini del turismo con una particolare iniziativa aperta al mondo: “ Regalati il Molise perché il Molise è un regalo speciale”. L’annuncio arriva […]

Categorie

di tendenza