Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Istituto Altopiano della Paganella: la classe 4a vince il concorso “Muoviamoci Ragazzi!”, l’iniziativa Disney per promuovere lo sport

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Tutti parlano di sport ma, siamo certi che parliamo la stessa lingua? Per i ragazzi lo sport è l’occasione per fare nuove amicizie (per il 56% degli 8-11enni) e promuove lo spirito di squadra (per il 40%) e il rispetto dell’altro (per il 32% soprattutto tra i maschi). Per i genitori lo sport è soprattutto questione di impegno ed abilità (49%). E a scuola? Per quasi la metà (47%) dei ragazzi 5-13enni l’educazione fisica è solo un’attività ricreativa più che uno spazio di avvicinamento allo sport strutturato. Allora proprio a scuola, dove i ragazzi vivono in “comunità”, è importante trasmettere ai bambini i valori dello sport e avviarli alla passione per le varie discipline sportive, ma parlando il loro linguaggio, fatto di divertimento, allegria e gioco prima che di schemi e di regole. Non è un caso che il 40% dei 5-13enni non pratichi sport con regolarità e che si registri un calo forte soprattutto dopo i 13 anni, quando la scuola termina o cambia. La lezione di educazione fisica a scuola è oggi vissuta come un riempitivo, ma presenta grandi potenzialità!

Sono questi i risultati e le riflessioni della ricerca Doxa Kids che hanno dato origine al progetto “Muoviamoci Ragazzi!”, lanciato a fine anno da Disney Italia facendo sistema con alcune delle principali Federazioni e con la scuola, per dare voce allo sport come momento fondamentale per stare bene – a scuola, in gruppo, con se stessi – e per esprimere i valori della socializzazione, della parità, della crescita personale e di gruppo.

A dimostrare quanto la scuola sia aperta e pronta ad accogliere gli stimoli anche in questo ambito sono i risultati ricevuti a fine marzo: 3.000 classi che hanno aderito in solo tre mesi con oltre 500 elaborati arrivati da tutta Italia, dando voce alla propria creatività ed immaginazione per interpretare a modo loro il tema del concorso: l’importanza del “movimento” e delle corrette abitudini quotidiane. Sono 16 le classi vincitrici: per loro il progetto non termina, potendo ora ulteriormente beneficiare e godere del premio. Si svolgeranno infatti a maggio i “16 Muoviamoci Ragazzi Day”, una serie di giornate nelle scuole in compagnia degli atleti delle Federazioni che hanno preso parte al progetto: Federazione Judo Karate Lotta Arti Marziali (FIJLKAM), Federazione Ginnastica d’Italia (FGI), della Federazione Italiana Pallacanestro (FIP) e della Federazione Italiana Rugby (FIR) che, grazie al contributo di talent sportivi, hanno affiancato le scuole in questo percorso attraverso video, materiali e testimonianze.

Pubblicità
Pubblicità

“Trasmettere l’importanza e la bellezza del movimento nella vita quotidiana è un obiettivo fondamentale del programma “Divertiamoci a Stare Bene” che traduce in Italia l’impegno globale di The Walt Disney Company nel promuovere concretamente le buone abitudini fin da bambini, facendo leva sulle sue storie e i suoi personaggi, sul gioco, il divertimento e il desiderio di stare bene insieme. Con il progetto “Muoviamoci Ragazzi” ci impegniamo a portare il nostro messaggio nelle scuole, luogo di apprendimento, ma anche di crescita e socialità – dichiara Daniel Frigo, Country Manager The Walt Disney Company Italia – Per questo abbiamo sviluppato un approccio semplice e coinvolgente con materiali divertenti ed esperienze uniche che crediamo possano ispirare i ragazzi a imparare a stare bene divertendosi”.

“Muoviamoci Ragazzi!” si è rivolto alle classi 4^ e 5^ delle scuole primarie e alle classi 1^, 2^ e 3^ delle scuole secondarie di 1° grado, con l’obiettivo di promuovere e divulgare il concetto del vivere bene, sensibilizzando i ragazzi sul tema delle corrette abitudini. Molti i materiali messi a disposizione di alunni e insegnanti sul sito www.muoviamociragazzi-disney.it per prendere parte al progetto e giocare la loro partita: schede didattiche suddivise in tematiche legate rispettivamente allo sport, all’alimentazione, al movimento e i suoi benefici, giochi educativi e poster didattici.

Tantissime le scuole che hanno aderito al progetto dimostrando una partecipazione geograficamente omogenea e un’adesione equilibrata tra primarie e secondarie. Tra le regioni che hanno partecipato maggiormente troviamo: Campania (17,73%), Sicilia (13,18%), Lombardia (12,5%), Puglia (12,05%), Piemonte (8,18%); mentre per le province in particolare: Barletta/Andria/Trani, Bari, Torino, Roma, Milano, Napoli, Catania. Le 16 le classi vincitrici sono state selezionate per la pertinenza al tema, l’efficacia nel comunicare il messaggio, la creatività, l’originalità e la cura dei dettagli degli elaborati realizzati.

Pubblicità
Pubblicità

“Quando si parla di sport i riferimenti sono sempre alle attività extra scolastiche, mentre la lezione di ginnastica è percepita come un’attività ricreativa la cui resa dipende dalla preparazione del maestro. Nelle scuole primarie l’ora di educazione fisica viene svolta spesso da una delle insegnanti di classe e si tratta di un’attività motoria di base. La scuola oggi è dunque un’opportunità mancata e le attese di tutti sono per una maggiore attenzione al tema, un aiuto concreto alle famiglie: famiglie, scuola, aziende e società/enti/associazioni sportive rappresentano un sistema che deve ‘muoversi’ per contribuire alla crescita sana di bambini e ragazzi grazie anche alla pratica sportiva” – ha commentato Cristina Liverani, research manager di Doxa Kids.

LA VOCE DEGLI ATLETI

DIEGO FLACCADORI, Basket

“Nello sport ci vuole impegno, come a scuola. Anche se hai qualità le devi coltivare. Le regole sono importanti, ti aiutano ad apprezzare i tuoi compagni e a rispettare l’avversario. La squadra sei tu, siamo una cosa sola e solo muovendoci tutti insieme ognuno dando il meglio di sé possiamo raggiungere gli obiettivi. E poi anche a tavola servono linee guida che ti aiutano a stare bene. Il divertimento è la base della pratica sportiva. Impari ad amare il tuo sport quando stai bene; lo sport è passione, è spirito di gruppo. I successi nascono dal lavoro quotidiano, come una buona interrogazione nasce dallo studio precedente. Rispetti l’altro, ti diverti mangi bene e la tua vita è un continuo movimento positivo”.

KATHRIN RESS, Basket

“Restare in movimento, sempre, e al meglio: la vita di noi atleti è fatta così. Per affrontare tanti allenamenti servono tanto impegno e un po’ di precisione…Per esempio quando si tratta di mangiare. Non è difficile: basta ricordare di non esagerare con gli spuntini fuori pasto, mangiare agli orari giusti, assaggiare di tutto… e fare una colazione nutriente. A me piacciono i toast con le uova, ma vanno bene anche latte e biscotti! Il bello di vivere da atleti è che più facciamo sport, più impariamo a capire che cosa ci chiede il nostro corpo: con il movimento, le buone abitudini diventano una cosa naturale”.

LAURA PASQUA, Karateka kumite

“Il mio sport ha tante regole. E’ importante concentrarsi perché mentre ci muoviamo la nostra mente deve restare ferma e concentrata su cosa stiamo facendo. Quando ci impegnano in uno sport diventiamo anche più “svegli” e attenti! Anche ai migliori capita di perdere fa arrabbiare. Ma facendo sport si impara che perdere è naturale e se succedebisogna ragionare sui nostri errori, ricominciare a esercitarci, e impegnarci ancora di più!  Noi atleti sappiamo che lo sport è anche un piacere. Soprattutto se ci impegniamo a trattare bene le altre persone (compagni, maestri, avversari) e il luogo in cui ci esercitiamo. Lo sport si fa insieme: allenarci a essere gentili ci aiuta a fare nuove amicizie, per vivere esperienze divertenti e indimenticabili e spero che il progetto Muoviamoci ragazzi vi abbia trasmesso queste fantastiche sensazioni”.

LUIGI BUSÀ – Karateka – kumite

“Il Karate è uno sport antico, con una lunga storia fatta di maestri, tornei, campioni… La mia disciplina si chiama Karate kumite. È un combattimento tra due avversari. Ogni incontro dura pochi minuti… Ma a chi combatte sembrano molti di più, perché serve tanta concentrazione per decidere velocemente quali tecniche usare: una capacità che si impara con l’allenamento… ed è utile anche nella vita di tutti i giorni. Per vivere tutte le emozioni dello sport, che diventano bellissime se vissute insieme… Anche agli avversari. In combattimento diamo sempre il massimo per batterli, è vero; ma ricordiamo che sono persone che condividono la nostra stessa passione, compagni di gioco senza i quali non ci divertiremmo!”

RENATO GIAMMARIOLI, Rugby

“Il mio sport, il rugby è appassionante, fisico e divertente. Mi ha insegnato a rispettare regole e compagni, mi fa stare bene fisicamente e mentalmente. Credo che per i giovani sia sempre molto importante divertirsi facendo movimento, giocando coi compagni e facendo fatica senza sentirla come un peso. Il rugby è uno sport di squadra e di valori, uno sport che ti insegna il rispetto dell’altro e soprattutto che ti rende fiero di

te stesso. Il progetto Muoviamoci Ragazzi! ha dato l’opportunità a tanti bambini di praticarlo a scuola e di conoscerlo attraverso i documenti pubblicati sul sito, un’occasione in più per innamorarsene ne sono certo”.

VANESSA FERRARI, Ginnastica artistica

“Lo sport è parte della mia vita, mi ha dato tanto e con il mio impegno e la mia passione sono stat ripagata con successi, emozioni e soddisfazione. Ho avuto momenti difficili causati da infortuni o da delusioni come il 4° posto a Londra ma l’amore per la mia disciplina mi hanno dato la forza di rialzarmi e ripartire con più fiducia di prima. Io dico a tutti i giovani di praticare sport perché ti aiuta a formarti, ti fa stare bene divertendoti. Non fermarsi mai, questo è il mio motto per ricominciare ogni volta più forti”.

CLASSI VINCITRICI

Classe

Scuola

Città

5°C

primaria

Istituto Comprensivo “R. Sanzio”

Falconara (AN)

1°E

secondaria di primo grado

Istituto Comprensivo “Antenore – Guaccero” – scuola media “D. Guaccero”

Palo del Colle (BA)

primaria

Istituto “San Luigi”

Acireale (CT)

1°D

secondaria di primo grado

Istituto Comprensivo 8 – scuola media “S. Martino”

Forlì (FC)

1°A, B, C e D

secondaria di primo grado

Istituto Comprensivo “Italo Calvino”

Sanremo (IM)

2°E

secondaria di primo grado

Istituto Comprensivo “Galvani” – scuola media “Fara”

Milano (MI)

2°D

secondaria di primo grado

Istituto Comprensivo “L. Denza”

Castellammare di Stabia (NA)

4°A

primaria

Istituto Comprensivo “G. Perlasca” – scuola primaria “G. Mazzini”

Maserà di Padova (PD)

4°A

primaria

I.C. “Gandhi”

Prato (PO)

2°A

secondaria di primo grado

Istituto “San Benedetto”

Parma (PR)

3°C

secondaria di primo grado

Istituto Comprensivo “Torrimpietra”

Fiumicino (RM)

primaria

Istituto Comprensivo “Altopiano della Paganella” – scuola primaria di Andalo

Andalo (TN)

4°A

primaria

Istituto Comprensivo “G. Matteotti” – scuola primaria “Vittorino da Feltre”

Rivoli (TO)

primaria

Istituto “Figlie di Betlem”

Gallarate (VA)

1°A

secondaria di primo grado

Istituto Comprensivo “Franco Cappa”

Bovolone (VR)

2°B

secondaria di primo grado

Istituo Omnicomprensivo San Marcello Pistoiese

San Marcello Pistoiese (PT)

L’impegno Disney nel programma Divertiamoci a Stare bene #DivertiamociaStareBene

Nel 2006, The Walt Disney Company ha abbracciato una missione a lungo termine, di ampio respiro e di portata globale che ha l’obiettivo di ispirare concretamente le famiglie ad adottare e mantenere corretti stili di vita, facendo leva sul potere delle storie, dell’immaginazione, del divertimento e del gioco. Sempre nel 2006, Disney è stata la prima multinazionale nel settore dei media e dell’intrattenimento a definire delle precise Linee Guida Nutrizionali, implementandole gradualmente in tutti i paesi, inclusa l’Italia. Queste linee guida aiutano i partner a sviluppare prodotti bilanciati da un punto di vista nutrizionale quando vengono associati a Disney e a personaggi Disney.

The Walt Disney Company Italia, fondata nel 1938, è stata la prima filiale internazionale di Disney al mondo. Con sede a Milano, si distingue per la grande creatività nella produzione di contenuti artistici, editoriali e televisivi ed opera principalmente nelle seguenti aree di business: televisione, home entertainment, cinema e licensing per prodotti di consumo. Il marchio Disney ha sempre avuto una forte affinità con la cultura italiana ed infatti il suo valore percepito nel nostro Paese è uno dei più alti del mondo. Disney Italia è anche attiva nella comunità e collabora con scuole, ospedali, musei, organizzazioni locali concentrandosi su quattro aree: Community Engagement, Healthy Living, Think Creatively e Conserving Nature. Disney fornisce sostegno ai VoluntEARS, il programma di volontariato a cui partecipano i suoi impiegati.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento4 ore fa

Marmolada, proseguono le ricerche. Draghi a Canazei: «Grazie agli operatori per la loro generosità, professionalità e coraggio»

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

Giovani “parcheggiatori” cercansi a Castel Thun

Fiemme, Fassa e Cembra6 ore fa

Strage Marmolada: era davvero impossibile da prevedere?

Piana Rotaliana6 ore fa

Nuovo calendario di raccolta rifiuti (secco e umido) a Mezzocorona

Val di Non – Sole – Paganella6 ore fa

Fango e detriti sulla SP67 dopo il temporale: intervengono i Vigili del Fuoco di Campodenno

Alto Garda e Ledro7 ore fa

Ad Arco la festa per il 50° anniversario del record di Renato Dionisi

Trento7 ore fa

Strage Marmolada, Facchini (Sat): «Vanno cambiati i modelli di sviluppo»

Rovereto e Vallagarina7 ore fa

Rovereto si risveglia indifesa e fragile: il grido d’allarme degli imprenditori: «Le Istituzioni preposte facciano qualcosa»

Fiemme, Fassa e Cembra7 ore fa

Strage Marmolada: i nomi delle prime vittime

Trento8 ore fa

Coronavirus: risalgono i ricoveri. In Trentino 4.647 persone in quarantena

Fiemme, Fassa e Cembra8 ore fa

Marmolada: sale a 8 il numero delle vittime, cala quello dei dispersi

Trento8 ore fa

Gardolo: ancora violenza e scontri fra stranieri

Trento9 ore fa

Difensore civico, crescono gli interventi. Temi “caldi”: il diritto di accesso agli atti e la sanità, Covid in testa

Val di Non – Sole – Paganella9 ore fa

Successo per la prima edizione del Torneo di calcio tennis di Cles

Fiemme, Fassa e Cembra10 ore fa

Crollo Marmolada – Ghiaccio Bollente, WWF: dati e analisi disponibili da tempo, manca azione

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 99 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Calano i ricoveri

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

eventi4 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Telescopio Universitario4 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Alto Garda e Ledro4 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Politica3 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Trento4 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Italia ed estero4 settimane fa

Crolla un ponte sospeso durante l’naugurazione: 25 feriti – IL VIDEO

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Trovato morto in piscina Stefano Lorenzini di Levico Terme

Politica3 settimane fa

L’abbraccio mortale col PD affonda definitivamente il M5stelle

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento – Ucraina, accolte le prime due studiose

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Rovereto, continuano gli atti vandalici: prese di mira le auto parcheggiate

Politica3 settimane fa

Claudio Cia: «Patt è solo l’ombra del suo passato e pronto a mettersi con tutti per il potere»

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Fausto Iob è stato ucciso, arrestato il presunto colpevole

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza