-->
Connect with us
Pubblicità

Trento

Campotrentino: una nuova area verde e un campo giochi a disposizione della comunità

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Particolarmente atteso dalla comunità l’intervento è finalizzato a riqualificare un’area a prato, attrezzandola a parco giochi a servizio della comunità di Campotrentino. Attualmente l’area è ancora di proprietà di ITEA ma è stata inserita tra le opere destinate al finanziamento del Fondo Strategico territoriale della PAT. Negli accordi intercorsi fra Enti si riconosce valenza strategica al giardino pubblico di quartiere a Campotrentino, e si ribadisce l’impegno di ITEA a rendere subito disponibili le aree e a cederle successivamente in proprietà al Comune di Trento . Il progetto esecutivo è stato redatto da un gruppo di lavoro composto da: arch. Paes. Valeria Zamboni per la parte architettonica, per l’incarico di coordinamento della sicurezza in fase progettuale al professionista arch. Massimo Peota , per le verifiche strutturali all’ing. Arturo Maffei e per la relazione geologica e geotecnica al dott. Alberto Pisoni.

L’iter progettuale si è avvalso di un importante percorso partecipativo che nel corso del 2017 ha portato ad una serie di tappe ed incontri con i rappresentanti del quartiere e con sedute pubbliche. In particolare durante l’ultimo incontro tenutosi il 27 Aprile 2017, i residenti della zona insieme con altri rappresentati di Circoscrizione, associazioni e comitati hanno definito e indicato alcuni suggerimenti . Le indicazioni principali sono state sintetizzate in quattro punti, ritenuti fondamentali e caratterizzanti per l’opera:

  1. Prevale la volontà che il padiglione provvisorio nell’area venga rimosso, per dare spazio maggiore al verde e perché ritenuto poco utile e gestibile.
  2. Si propone la realizzazione di una pergola con tavoli e sedute, anche per la organizzazione di compleanni e come punti aggregativi e socializzanti
  3. Si chiede che i giochi siano adatti a due fasce di età, piccoli e preadolescenti.
  4. Si chiede che l’intervento sia visibile ed identitario in modo tale da percepire l’area come “l’orgoglio” dei residenti della zona.

 

Pubblicità
Pubblicità

Tali sollecitazioni sono state recepite nel progetto, come riconosciuto nell’incontro in Circoscrizione in occasione della richiesta del parere, in marzo 2018.

Descrizione dell’opera.

La fascia di terreno interessata dall’intervento nasce come Ss all’interno del Piano attuativo a fini speciali -zona C4 – ambito C – loc. Campotrentino, approvato con Del. n. 50 d.d. 13.3.19997, ed è pari a 1776 mq. Il piano attuativo è stato completato a meno delle opere di arredo e allestimento dell’area verde.

Pubblicità
Pubblicità

L’accesso all’area avviene da due ingressi pedonali su via Guetti e su via Maccani, e, allo stato attuale, l’area non è recintata sul lato nord. Gli interventi consisteranno nella riqualificazione e riorganizzazione degli spazi, mediante un ridisegno delle aree gioco, delle zone relax, aggregative e a verde, individuando spazi e aree di socializzazione per diverse fasce d’età.

Particolare attenzione è stata rivolta rivolta alle aree gioco: all’interno della città, infatti, è oggi diventato impossibile per i bambini di tutte le età scendere in piazza o giocare come poteva avvenire in passato; gli stessi, per dare sfogo alla loro vitalità e per stare in un ambiente più salubre rispetto ai luoghi chiusi, hanno come unica possibilità quella di recarsi negli spazi all’aperto a loro dedicati. E’ quindi fondamentale progettare idoneamente le aree gioco, studiarne le dimensioni e le attrezzature, in modo da permettere ai bambini di giocare, dove giocare è il loro modo di imparare e di crescere. Lo spazio giochi diventa il loro mondo, dove prendere coscienza delle proprie possibilità, ma anche dove poter incontrare altri bambini e fare le loro prime esperienze di socializzazione.

Le aree gioco saranno realizzate con materiali innovativi, idonei allo scopo, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza vigenti (UNI EN 1176 e UNI EN 1177). Anche i colori verranno scelti in modo mirato ed offriranno l’occasione di caratterizzare le aree ludiche: i bambini ne sono molto attratti, soprattutto quando contrastano con l’ambiente circostante.

Una corretta percezione spaziale conferisce al bambino una maggiore sicurezza nei movimenti ed essa si può ottenere, oltre che con una opportuna valutazione dello spazio necessario alle attrezzature ludiche, con l’uso sapiente delle tonalità cromatiche: colori luminosi e brillanti come il blu, il rosso, il giallo e l’arancione, trasmettono una serie di stimoli che incoraggiano i piccoli utenti al gioco e all’apprendimento.

Inoltre l’uso del colore può caratterizzare l’intervento in modo tale da assegnare al luogo la caratteristica di identità, tanto richiesta dai cittadini, che contrasti con l’amenità del contesto attuale, caratterizzato per la maggior parte da edifici prefabbricati in cemento atti ad ospitare attività industriali e artigianali.

In generale il progetto prevede la realizzazione di due aree gioco idoneamente pavimentate organizzate ognuna con giochi e attrezzature per due differenti fasce d’età. La realizzazione di un’area relax e di sosta con un manufatto a pergola che permetta la sosta di ragazzi o genitori che accompagnano i bambini, posizionato in modo tale da poter vedere entrambe le aree gioco e posizionato nelle vicinanze dell’uscita su via Maccani per impedire l’uscita in strada involontaria dei bambini. La messa a dimora di alberi e aiuole con specie arbustive ed erbacee contemporaneamente con la realizzazione di un nuovo impianto di irrigazione, la realizzazione di un nuovo vialetto con una pavimentazione dura che permetta l’attraversamento del parco anche di persone con disabilità motorie e la chiusura totale dell’area con una recinzione metallica ma di colore attinente con gli elementi all’interno del parco.

Verrà inoltre eseguito il rifacimento del tappeto erboso con la realizzazione di alcune collinette in terra per prevedere e aumentare l’attrattività del gioco libero anche sul prato senza l’apporto di elementi ed attrezzature da installare.

Il progetto del parco giochi oltre a soddisfare le esigenze dei cittadini riportate nel documento preliminare, tiene in considerazione anche alcuni precetti della normativa UNI 11123, cercando di stimolare nei fruitori la creatività con la realizzazione di movimenti del terreno e avvallamenti, l’esperienza anche grazie alla nuova vegetazione e il confort cercando di realizzare ambiti anche non dedicati al gioco e per incontri sociali non solo di bambini.

Il progetto non prevede la realizzazione di una rete di raccolta delle acque meteoriche in quanto tutti i materiali scelti per le pavimentazioni risultano permeabili e quindi adatti allo smaltimento delle acque meteoriche tramite dispersione naturale del terreno.

La falda risulta a circa 2 metri di profondità e quindi è possibile prevedere una soluzione di questo tipo.

Le dimensioni del vialetto principale e l’allargamento dell’ingresso in via Don Guetti sono progettati in modo tale da permettere l’ingresso di mezzi tecnici per la manutenzione dell’area e sono sbarrierati ai sensi della normativa sulle barriere architettoniche.

Sono inoltre previsti: Fornitura e posa in opera di una nuova recinzione colorata rigida in pannelli metallici; fornitura e posa di una fontanella; fornitura e posa di nuovo impianto di illuminazione;

Il quadro economico di spesa per il progetto esecutivo di: “Realizzazione di un’area verde a Campotrentino” corrisponde ad un importo di €uro 190.000,00

Il tempo contrattuale per l’esecuzione dei lavori è fissato in giorni 130 (centotrenta).

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento2 ore fa

Ecco il piano comunale per contenere i consumi energetici: possibile aumento delle tasse sulle seconde case

fashion12 ore fa

La moda che stupisce: il vestito spruzzato su Bella Hadid fa il giro del web

Piana Rotaliana12 ore fa

Mezzocorona aderisce alla campagna “Nastro Rosa” della Lilt

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

Incidente sulla SS43 tra il Sabino e Mollaro: per fortuna non ci sono feriti

Arte e Cultura13 ore fa

Via libera al bando da 150 mila euro per i restauri delle opere del patrimonio culturale popolare

Val di Non – Sole – Paganella13 ore fa

A Campodenno raccolte 118 casse di mele per la mensa dei poveri di Milano. E domenica prossima si replica

Benessere e Salute14 ore fa

Dolori articolari: ecco la cause, la prevenzione e i rimedi

Giudicarie e Rendena14 ore fa

Circonvallazione stradale di Pinzolo, pubblicata la gara da 90 milioni

Trento14 ore fa

Sette tornanti: giovane agganciato dall’alettone di una macchina – IL VIDEO

fashion14 ore fa

Il Galà della Moda Sotto al Nettuno torna il 5 ottobre 2022

Trento14 ore fa

Coronavirus: due decessi nelle ultime 24 ore in Trentino, 159 i nuovi contagi

Arte e Cultura15 ore fa

Per la Settimana dell’Accoglienza gli esiti del progetto Cantiere Tempo

eventi15 ore fa

È arrivato l’autunno: ecco 5 posti da visitare in Trentino e nel Nord Italia

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

Stanno per ripartire i corsi dell’Università della Terza Età e del Tempo Disponibile a Cles

Trento16 ore fa

Nastro Rosa, le iniziative in Trentino per la prevenzione del tumore al seno

Trento2 settimane fa

Caro bollette, supermercati Eurospin: «Abbiamo perso ogni speranza»

Trento3 settimane fa

Caro energia: dalla provincia arrivano 180 euro per ogni famiglia

Trento3 settimane fa

Autovelox e semafori intelligenti in funzione dal 19 settembre. Ecco dove sono installati

Trento3 giorni fa

Relazione della D.I.A.: in Trentino presenti le Mafie Calabresi, nigeriane e albanesi

Arte e Cultura3 settimane fa

A Riva del Garda Serena Dalla Torre si riconferma campionessa italiana di Body Painting

Trento3 settimane fa

Dopo 20 anni di amore Tony Menegatti sposa la sua Laura

Trento2 settimane fa

Il comune fa cassa: 104 multe in sole 3 ore grazie ai nuovi semafori «intelligenti»

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Impiccato in garage, i Carabinieri di Borgo compiono il miracolo

Trento7 giorni fa

Ritrovata la 18 enne scomparsa sabato dopo la scuola

Politica1 settimana fa

Elezioni 2022, ecco i primi trombati eccellenti

Io la penso così…5 giorni fa

Giulia Torelli: Le turbe psichiche di questo soggetto sono particolarmente evidenti

Trento3 settimane fa

Morto a soli 61 anni Luca Mazzalai, partecipò ad oltre 20 edizioni della Trento Bondone

Val di Non – Sole – Paganella4 giorni fa

Dramma in Val di Non: il corpo di una donna recuperato nella forra del torrente Pongaiola

Le ultime dal Web7 giorni fa

«I vecchi devono stare a casa fermi, immobili, e non devono votare». è bufera su Giulia Torelli – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

Trento, lavorare per le cooperative sociali a 4 euro l’ora: «Non ce la facciamo a vivere»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza