Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Presentato il progetto “Vie della Seta”: il Comune coinvolge gli studenti del Fontana

Pubblicato

-

La realizzazione di un itinerario cittadino sui luoghi simbolo della seta, una app utile allo scopo e un museo virtuale che metta in luce la storia della seta e le varie fasi di lavorazione, dall’attività di geso-bachicoltura fino alla realizzazione dei tessuti.

In questo museo la ricostruzione virtuale del filatoio di Colle Masotti (con rilievo e rendering e ricostruzione tridimensionale dell’albero motore).

Sono alcune delle attività che vedranno presto impegnati gli studenti dell’Istituto tecnico economico e tecnologico Fontana di Rovereto coinvolti dal Comune nel progetto “Vie della Seta” presentato ieri nella sede dell’istituto dalla Dirigente Scolastica Elena Ruggeri e dalla vicesindaco di Rovereto Cristina Azzolini, nel suo ruolo di assessore all’istruzione.

Pubblicità
Pubblicità

L’attività è prevista da un apposito accordo, frutto di una elaborazione che parte – a  sua volta –  da un dato storico: Rovereto e la Vallagarina (in particolare i Comuni di Ala e Villa Lagarina) storicamente hanno conosciuto un importante sviluppo economico legato al tema della seta. L’attività serica influenzò notevolmente la vita della città in tutti i suoi settori: economico, sociale, urbanistico e architettonico.

Rovereto conobbe in quel periodo una notevole crescita e si trasformò in breve da piccola comunità a grande centro commerciale di dimensione europea. Per secoli gli scambi commerciali del territorio lagarino verso l’Italia e l’Europa hanno ruotato prevalentemente intorno a questo settore e la piccola e diffusa imprenditorialità ha creato le premesse per il successivo sviluppo industriale dell’intera Vallagarina.

Lo sviluppo urbano è stato fortemente condizionato da questo movimento economico, configurando la città nella sua caratteristica forma a ventaglio. Gli edifici dedicati all’attività serica, dei quali tutt’oggi esistono straordinarie testimonianze, si sono allineati lungo le rogge che dal centro cittadino si diramano fino all’Adige. Fra i siti di archeologia industriale spiccano il complesso di Colle-Masotti e l’ex filanda Bettini, che il Comune intende salvaguardare per farne un centro culturale dinamico di ricerca, formazione e sperimentazione a fini produttivi.

Già nel settembre 2017 è stato approvato il protocollo d’intesa finale le“Vie della Seta”, sottoscritto dai Comuni di Rovereto, Ala e Villa Lagarina, dalla Comunità della Vallagarina e la Provincia Autonoma di Trento per un progetto di recupero e rinascita incentrato sul tema della seta, volto alla creazione di un distretto per la valorizzazione del patrimonio storico, artistico, architettonico, ambientale ed economico della Vallagarina.

Tra gli obiettivi del DUP (Documento Unico di Programmazione) si contempla il coinvolgimento diretto delle Scuole professionali e degli Istituti di istruzione superiore nelle iniziative del Comune, e in particolare l’Istituto tecnico economico Fontana per il progetto dedicato al tema della seta.

Il protocollo presentato oggi si situa in questo percorso. Comune e Istituto Fontana hanno attivato una collaborazione fattiva che è volta:

  • promuovere le attività di ricerca, sperimentazione e formazione sul tema della seta e dei siti urbani ed extraurbani ad essa collegati;
  • valorizzare il tema della seta a Rovereto e in Vallagarina, con iniziative di studio e culturali che legano l’aspetto culturale con quello dello sviluppo urbanistico, turistico ed imprenditoriale;
  • coinvolgere in modo significativo gli studenti dell’Istituto tecnico economico Fontana, sui temi sopracitati, nel contesto delle iniziative e dei progetti di alternanza scuola-lavoro.

Lo schema di protocollo tra scuola e Comune è stato approvato dalla Giunta nel marzo scorso. E’ formato da n. 6 articoli, e codifica le finalità. Ovvero:

  • la realizzazione di un itinerario cittadino sui luoghi simbolo della seta, mediante l’uso di un’applicazione per smart-device;
  • un museo virtuale, che mette in luce la storia della seta e le varie fasi di lavorazione, dall’attività di gelso-bachicoltura fino alla realizzazione dei tessuti;
  • la ricostruzione virtuale del filatoio di Colle Masotti (rilievo e rendering, con ricostruzione tridimensionale dell’albero motore);
  • coinvolgere in modo significativo gli studenti dell’Istituto tecnico economico Fontana, sui temi sopracitati, nel contesto delle iniziative e dei progetti di alternanza scuola-lavoro.

Pubblicità
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Brentonico: terreni comunali per fieno e agricoltura

Pubblicato

-

Agricoltura, orticoltura e sfalcio: il Comune mette a disposizione alcuni terreni di proprietà pubblica per le aziende che sono disposte a valorizzarli.

L’assessore comunale al turismo, agricoltura, foreste e sport Moreno Togni spiega: «Si tratta della disponibilità di lavorare terreni comunali e di uso civico per lo sfalcio e la coltivazione.

Sono suddivisi in lotti distinti e l’intenzione è quella di valorizzare aree da sempre lavorate dalle aziende locali che, in tanti anni, hanno così permesso di mantenerli in buono stato assicurandone una buona produttività.

Pubblicità
Pubblicità

Si è voluto incentivare le aziende agricole e zootecniche locali anche in un’ottica di ecosostenibilità e rispetto ambientale, in linea con la filosofia del chilometro zero. Questo evita infatti l’impiego di mezzi e macchinari, che dovrebbero compiere lunghi tragitti».

Le procedure di assegnazione sono due e sono entrambe pubblicate sul sito internet del Comune.

Nel dettaglio, una procedura è finalizzata ad acquisire le manifestazioni di interesse per la gestione e riqualificazione di terreni destinati alla coltivazione e/o all’orticoltura nella frazione di Castione.

Possono partecipare le aziende agricole, o loro forme associative, iscritte nella sezione I e II dell’archivio provinciale delle imprese agricole (Apia), iscritte presso la Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura per pertinente settore di attività. La manifestazione di interesse dovrà pervenire, utilizzando il modello predisposto, tramite raccomandata, corriere o consegna a mano all’ufficio protocollo del Comune entro le ore 12 del 23 settembre 2019.

L’altra procedura è un avviso di gara per l’affitto, a soli fini di sfalcio e concessione in uso (per i fondi gravati dal vincolo del diritto di uso civico) di fondi rustici del Comune.

Per essere ammessi alla gara gli interessati dovranno far pervenire tramite raccomandata, corriere o consegna a mano all’ufficio protocollo – entro le ore 12 del 16 settembre 2019 – un plico chiuso, sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura recante esternamente il nominativo del concorrente e la dicitura: “offerta sfalcio di terreni in Brentonico”.

Il criterio di aggiudicazione del contratto è quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Il giorno fissato per l’apertura delle offerte è il 18 settembre 2019 alle ore 9.30

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Domenica 15 settembre il Memorial di Pallamano “Sergio & Gigi”

Pubblicato

-

Ormai è quasi tutto pronto, il Memorial di Pallamano dedicato ai due indimenticabili Amici e valorosi atleti” Sergio & Gigi “, si disputerà al PalaMarchetti di Rovereto domenica 15 settembre 2019.

Quattro le squadre rigorosamente Over 40 che ci onoreranno con la loro presenza: Roma Trionfale, Vicenza, Mezzocorona e Rovereto.

Più una formazione giovane e fuori torneo della Pallamano Mori.

Pubblicità
Pubblicità

Ma ci saranno pure storici atleti provenienti da Trieste, Roma, Bologna e altre città.

Varie saranno anche le sorprese. In quella giornata sarà scoperta una gigantografia di un giovane e abilissimo Gigi Vecchio del 1975.

Quella di Sergio Normani è già presente al Palazzetto roveretano.

Il tutto inizierà verso le ore 9 e si giocherà sino alle 12.30; poi si riprenderà alle 15 fino alle 16.30.

Seguirà la premiazione in grande allegria e sincera amicizia. Gli arbitri saranno gli storici Eros Angeli, Gianni Scalzeri e Fabio Civettini.

Gli organizzatori auspichiamo la presenza di molti sportivi della città roveretana e non solo.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Domani al Soardi Center di Mori ritorna il mercato del riuso

Pubblicato

-

All’insegna delle cinque R – ridurre, riutilizzare, riparare, riciclare, rallentare – ritorna al Soardi Center di Mori, lungo la strada statale, il mercato del riuso organizzato dall’Associazione Trentina Mercatino delle Pulci in collaborazione con il Comune di Mori.

L’appuntamento è in programma domani, venerdì 23 agosto, a partire dalle ore 8.30 e per tutta la giornata.

Sulle bancarelle – ne sono attese poco meno di trenta – si potranno trovare ed acquistare oggetti usati, di collezionismo, modernariato, oggetti di uso quotidiano che possono abbellire le case oppure che possono essere trasformati, anche riparati ed avere un altro riutilizzo.

Pubblicità
Pubblicità

Ci sarà inoltre, nello spirito del mercato del riuso, il “tavolo scambio” dove lasciando un oggetto sarà possibile prenderne un altro.

L’Associazione Trentina Mercatino delle Pulci è nata dall’esigenza di diffondere la pratica del riuso degli oggetti salvandoli dalla dismissione e dalla discarica e da quest’anno – oltre al nuovo appuntamento negli spazi aperti del Soardi Center – organizza il mercatino dei libri in via Suffragio a Trento e il mercatino delle pulci e dell’ingegno creativo a Pieve di Ledro.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza