Connect with us
Pubblicità

La Sfera e lo Spillo

Juve potere assoluto

Pubblicato

-

La Juve vince la tredicesima Coppa Italia della sua storia. La squadra di Massimiliano Allegri alza al cielo il quarto trofeo nazionale in quattro anni.

La città eterna si colora ancora una volta di bianconero consacrando i Campioni d’Italia in carica nell’olimpo del calcio italiano.

Un gruppo che vince, soffre, gioca con abnegazione supportato a spot dalla qualità cristallina dei solisti.

Pubblicità
Pubblicità

Nelle serate difficili, nei frangenti complicati la Vecchia Signora trova sempre il bandolo della matassa, subisce talvolta la freschezza degli avversari, appare affaticata, ma l’epilogo è cartesiano e vincente.

L’ATMOSFERA – Mercoledì 9 maggio ore 20.45 si celebra allo stadio Olimpico la disputa tra Juventus Football Club e Associazione Calcio Milan, il match sotto i riflettori nel giorno in cui si festeggia San Pacomio.

La notte tra le ombre del Pantheon è suggestiva, velata pioggia e la temperatura misurata è di venti gradi centigradi.

LE FORMAZIONI E L’ARBITRO – La guida tecnica di Vinovo schiera il modulo 4-3-3 con l’esperto Buffon in porta. La difesa è amministrata da Barzagli e Benatia, sugli esterni scorrono i pendolini, Cuadrado e Asamoah; nel reparto nevralgico del green si colloca il playmaker Pjanic, in compagnia di Khedira e Matuidi; davanti, il tris composto da Douglas Costa, Mandzukic e Dybala.

Il fischietto dell’incontro è affidato al quarantacinquenne pugliese, Antonio Damato. L’arbitro è nativo di Barletta con laurea in giurisprudenza.

Pubblicità
Pubblicità

Sul rettangolo, gli assistenti del “legale” sono Di Fiore e Dobosz. Il quarto uomo è Guida, alla postazione VAR Irrati è coadiuvato da Vuoto.

Lo staff di Milanello sceglie il modulo 4-3-3 con il giovane Donnarumma a protezione della rete. La linea bassa è disegnata con Calabria, Bonucci, Romagnoli e Rodriguez; a centrocampo il muro del Diavolo disposto con Kessié, Locatelli e Bonaventura; in attacco, il tridente con Suso, Cutrone e Calhanoglu.

I NUMERI – E’ la 71esima edizione della Coppa Italia e le due blasonate società possono vantare un palmares contraddistinto da 17 trofei.

I Sabaudi custodiscono nella teca 12 Coppe nazionali: il fortunato battesimo nell’edizione del 1937-38, il più recente in ordine cronologico lo scorso anno contro la Lazio.

Sono 5 le Coppe Italia vinte dai Casciavit: il primo trofeo conquistato nella stagione del 1966-67, l’ultimo nell’annata 2002-03.

LA CRONACA – L’incontro, tra i piemontesi e i lombardi termina con la vittoria dei bianconeri (4-0).

Il Diavolo per 55 minuti confeziona una gara attenta e diligente. Impostato dalla cloche in posizione di ripiego, contiene con lucidità mantenendo le geometrie e le distanze tra i reparti.

Gattuso traccia una tattica accorta, ostruisce le corsie, limita le scorribande.

La Juve mena la danza, tratteggia ritmo, le distanze sono profonde, qualche sbavatura nel fraseggio.

Il centrocampo è appannato, patisce a tratti le ripartenze acute di Bonaventura e Calhanoglu.

La truppa del conte Max appare fisicamente sottotono, allungata, applica il pressing isolato nei singoli comparti; il ricamo di Pjanic è lento, Khedira e Matuidi sono poco incisivi.

Dopo la ricreazione e il tè caldo, il Milan smarrisce l’equilibrio, le Zebre rientrano sul green, con l’apprezzabile cambio di passo.

Nel giro di appena 480 secondi (dal 56 al minuto 64) la Juve sale in cattedra e sferra l’attacco finale.

Benatia veste i panni del bomber, la rete di Douglas Costa e l’autorete di Kalinic chiudono lo score e la contesa.

Infine, le leggerezze e le ingenuità di Gianluigi Donnarumma cancellano le prodezze, alimentano invece le amarezze rossonere.

La città eterna si colora ancora una volta di bianconero consacrando i Campioni d’Italia in carica nell’olimpo del calcio italiano.

LA PAGELLA – Buffon (7), Barzagli (6,5), Benatia (7), Cuadrado (6,5), Asamoah (6), Pjanic (6), Khedira (6), Matuidi (6), Douglas Costa (7), Mandzukic (6), Dybala (7). Allegri (7)

-Bernardeschi (6), Higuain (s.v.), Marchisio (s.v.)-

Donnarumma (4,5), Calabria (5), Bonucci (6), Romagnoli (5), Rodriguez (5), Kessié (5), Locatelli (5,5), Bonaventura (6,5), Suso (5,5), Cutrone (5), Calhanoglu (6). Gattuso (6)

-Kalinic (s.v.), Borini (s.v.), Montolivo (s.v.)-

Emanuele Perego             www.emanueleperego.it              www.perego1963.it

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Plasma dei pazienti guariti per guarire dal Coronavirus: la prima sperimentazione a Pavia
    Ogni giorno da settimane ormai, la Protezione Civile oltre a citare i nuovi casi positivi da Coronavirus, comunica anche il numero ultimamente sempre più crescente delle persone guarite dal Covid- 19. Avendo la consapevolezza che il vaccino è ancora lontano e in fase di sperimentazione, fino ad ora le cure adottate negli ospedali italiani, si […]
  • Coronavirus: gli italiani si aiutano con la “spesa sospesa”
    Le giornate difficili che l’Italia sta percorrendo, vengono straordinariamente vissute e affrontate con spirito di comunità da tutto il Paese, sia attraverso donazioni di privati ed aziende per alleggerire il carico economico della sanità, sia attraverso particolari iniziative solidali per aiutare le famiglie che si trovano in maggiore difficoltà. La nuova frontiera della solidarietà fonda le […]
  • Da Valentino ad Armani: la moda italiana unita contro il Coronavirus
    In un momento in cui tutte le attività commerciali ed economiche del Paese risultano paralizzate, sono molte le iniziative solidali per fronteggiare la difficile situazione causata dall’epidemia sanitaria. Da Valentino a Gucci fino ad Armani: ora, anche i grandi nomi del mondo della moda, uniti da obbiettivi comuni, hanno deciso di reagire mobilitandosi per lavorare […]
  • Ricette di Pasqua: golosità per grandi e piccini
    Per non passare le giornate nella noia, lavorando o cercando di far passare il tempo ai bambini, sul web sono presenti moltissime ricette adatte a chiunque abbia voglia di passare un pomeriggio in cucina, divertendosi e magari senza dimenticare di mostrare un pizzico di spirito pasquale! ARANCINI PROSCIUTTO E MOZZARELLA Con il fritto sta bene […]
  • Torino: l’evento è annullato, ma la primavera regala i 100 mila protagonisti
    Da nord a sud l‘effetto del Coronavirus in Italia e, quindi, delle misure restrittive adottate dal Governo per contenere la pandemia, mostrano intere città, strade, paesi e stazioni completamente deserte, costringendo a casa milioni di persone e lasciando la primavera l’unica ad essere libera di proseguire indisturbata il suo naturale percorso. Come molte attività commerciali, […]
  • Ricette di Pasqua semplici e veloci, da fare in compagnia!
    Pasqua si avvicina e, molto probabilmente, in questo 2020 non ci saranno grandi ritrovi tra amici e parenti. Tuttavia, questo non è un valido motivo per impigrirsi e non cucinare niente di particolare. Soprattutto in queste giornate, per chi ha dei figli piccoli la vita non è proprio semplice: come far passare, quindi, il tempo […]
  • Coronavirus e stampanti 3D: Mercedes Benz pronta alla produzione di dispositivi medici
    Un periodo così instabile ed incerto come quello del recente allarme sanitario da Covid- 19, costringe ad una stretta coalizione internazionale che riesca a coinvolgere ed unire il maggior numero di forze e di aiuti possibili per riuscire contenere l’emergenza. Per questo, la nota casa automobilistica tedesca Mercedes Benz scende da protagonista in campo, mettendo […]
  • Fratellini soli a casa in quarantena: il Paese li aiuta “adottandoli”
    L’allarme sanitario che da settimane sta lasciando dolorose ferite, obbligando l’isolamento e la distanza dalle persone care, sta facendo riscoprire all’Italia un senso di vicinanza ed un’insaziabile bisogno di aiutarsi per riuscire ad arrivare il più velocemente possibile alla fine di un’emergenza che sta attraversando senza freni l’intero territorio nazionale. A confermare e dimostrare l’estrema […]
  • Dalle piume d’oca ai petali di fiori: La prima produzione di giacconi 100% naturali
    Esisteranno sempre alcuni capi di cui non se ne potrà mai fare a meno, e come non non si può affrontare il caldo estivo senza occhiali da sole e bermuda, così non si può superare il freddo invernale senza, il protagonista indiscusso dei mesi più gelidi: il piumino. Dalle classiche piume d’oca, alla più recente […]

Categorie

di tendenza