Connect with us
Pubblicità

Politica

Ugo Rossi al capolinea, il PD alla ricerca di un nuovo candidato governatore

Pubblicato

-

Il crollo dei consensi per il PD e il centrosinistra in generale è ormai diventato realtà.

Per questo il partito democratico trentino ha deciso di interrompere questa emorragia scegliendo la via del cambiamento.

Questo significa che non sarà più Rossi il candidato del centrosinistra alle elezioni di ottobre.

Pubblicità
Pubblicità

Questo in concreto il messaggio che è arrivato dopo la lunga riunione del coordinamento del partito avvenuta ieri pomeriggio dove si è individuata la figura di Ugo Rossi come principale colpevole dei disastri elettorali della coalizione di centrosinistra. «Gli elettori e la base non è contenta del lavoro del governatore» – trapela dalla riunione

Ieri al nuovo segretario Giuliano Muzio (nella foto con Rossi) è stato dato il completo mandato di allargare la coalizione e di trovare una nuova figura che possa rappresentare il PD come candidato governatore.

«Diamo quindi mandato al Segretario e al gruppo dirigente del Partito Democratico del Trentino di agire in questo senso, – si legge nella nota del PD – di dare ulteriore impulso al tavolo che deve trattare i contenuti e di riferire all’Assemblea sugli ulteriori futuri sviluppi di questa azione».

Pubblicità
Pubblicità

Il Partito Democratico del Trentino conferma comunque l’importanza della coalizione di centro-sinistra autonomista e rivendica i numerosi risultati ottenuti in questi anni «frutto anche del nostro senso di responsabilità e delle nostre capacità e quanto di buono è stato fatto va rivendicato con forza e fatto conoscere meglio. Alla principale forza politica della coalizione non può sicuramente non essere riconosciuto un ruolo di primo piano nei successi ottenuti» – si legge in una nota del coordinamento.

Secondo i vertici del PD vanno riconosciuti i grandi cambiamenti sociali degli ultimi anni e in particolar modo durante questa legislatura, segnata da profondi sconvolgimenti sociali in tutto il pianeta, e che non ha lasciato immune il nostro territorio.

Per questo nell’epoca della globalizzazione e di internet non esistono zone franche e le questioni sociali segnano tutti. Di fronte a questi sconvolgimenti, tutte le forze di governo europee, a livello nazionale e locale, sono chiamate ad una nuova riflessione.

«I risultati delle elezioni nazionali del 4 marzo ci hanno dato un potente segnale in questo senso. Un parte crescente della popolazione rischia di non vedere più, nella coalizione di centro-sinistra autonomista,  – si legge ancora nella nota del PD – l’insieme di forze in grado di rispondere ai loro bisogni. Dobbiamo perciò comprendere in che modo possiamo riconquistare la fiducia di coloro che in quest’ultima fase politica non ci hanno scelti o hanno preferito non recarsi alle urne.

Per fare questo non vogliamo modificare i nostri riferimenti valoriali, né inseguire le sirene di forze populiste che ci trascinerebbero verso soluzioni inefficaci per affrontare i problemi reali. Dobbiamo piuttosto capire come sia stato possibile che forze politiche autenticamente popolari e autonomiste come la nostra non siano riuscite a presentarsi come capaci di interpretare il fermento che anima la società. La nostra azione di governo, pur avendo conservato al Trentino una situazione economica di sostanziale tenuta e benessere (gli ultimi indicatori economici e sociali disegnano addirittura un percorso in crescita), non è stata però sufficiente a conquistare il consenso della comunità trentina nel passaggio elettorale nazionale».

La nuova linea politica del PD intende da subito recuperare al più presto la capacità di fare politica parlando a tutti i gruppi sociali.

«Lo dobbiamo fare rinnovando il patto con la Comunità  trentina e ridefinendo il perimetro e le modalità di azione politica della coalizione. Senza rinunciare a spiegare meglio il buono che è stato fatto, ma individuando al contempo le opportunità di miglioramento, identificando i temi che possiamo aver trascurato o rispetto ai quali la nostra azione non è stata efficace come speravamo».

I punti su cui intervenire profondamente sono chiari all’interno del partito: «lanciare il tema di una innovazione profonda e complessiva della Pubblica Amministrazione, che valorizzi le competenze del personale e abbia il coraggio di affrontare i nodi che non sono ancora risolti: accesso semplificato per cittadini e  imprese, reali politiche di decentramento che riducano la distanza tra città e valli, modernizzazione del sistema, che diminuisca il rischio di burocratizzazione a vantaggio di un protagonismo della società e degli individui. Dobbiamo saper essere vicini ai cittadini quando ci chiedono protezione sociale e senso della comunità e non essere percepiti come distanti dai  problemi reali».

Per tutte queste ragioni il partito democratico ha deciso di mettersi in discussione come coalizione, e per questo – secondo Muzio – è necessario allargare il  perimetro a quelle forze della società e della politica che intendono condividere una proposta di futuro.

«Se cerchiamo di leggere un contesto trentino che muta rapidamente e che ha dato segnali di discontinuità, – conclude la nota del coordinamento del PD – crediamo che leadership e contenuti non possano essere confermati per inerzia, ma piuttosto che debbano essere verificati parallelamente all’azione di apertura e allargamento e solo dopo queste attente verifiche vadano prese le decisioni da proporre per il nuovo patto con la Comunità».

 

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero
    Il Ministero ha pubblicato le linee guida per accedere ai ristori riservati agli operatori del turismo. L’obiettivo del Ministero è quello di informare i potenziali beneficiari al fine di produrre la documentazione necessaria per fare... The post Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero appeared first on Benessere […]
  • Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto
    Da pochi giorni è stato firmato il decreto per sbloccare gli aiuti del Fondo impresa donna. Fondo impresa donna, cos’è Il decreto firmato dal Mise, rende completamente operativo il Fondo Impresa Donna che sblocca una... The post Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto appeared […]
  • Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione
    Una recente sentenza della Cassazione cambia in una parte dei redditi dei lavoratori dipendenti, inserendo la possibilità di tassare le mance. Perchè le mance si possono tassare Infatti, secondo la sentenza 26512, il pagamento delle... The post Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione appeared first on Benessere Economico.
  • Dal condono delle cartelle, alla rottamazione quater: alcune novità in arrivo nella prossima riforma fiscale
    Attesa nella prossime settimana, la riforma fiscale in arrivo comprenderà diverse operazioni, come lo stop selettivo a nuove cartelle, la rottamazione quater e le notifiche dilazionate. Notifiche cartelle esattoriali All’interno del decreto sarà probabilmente inserita... The post Dal condono delle cartelle, alla rottamazione quater: alcune novità in arrivo nella prossima riforma fiscale appeared first on […]
  • Bonus antiplastica, fino a 5 mila euro per gli esercenti che vendono prodotti sfusi o alla spina
    Il recente decreto attuativo conosciuto con il nome di bonus antiplastica è stato istituito allo scopo di ridurre la produzione di rifiuti e contenere gli effetti del cambiamento climatico. Bonus antiplastica, cos’è Il bonus nato... The post Bonus antiplastica, fino a 5 mila euro per gli esercenti che vendono prodotti sfusi o alla spina appeared […]
  • Ritornano gli ecobonus, al via gli incentivi per l’acquisto di auto usate: come funziona
    Da qualche giorno sono ripartiti gli ecobonus promossi dal Ministero dello Sviluppo Economico, per l’acquisto di auto a ridotte emissioni. L’ecobonus, sotto forma di contributi viene reinserito non per sostenere il mercato delle auto, ma... The post Ritornano gli ecobonus, al via gli incentivi per l’acquisto di auto usate: come funziona appeared first on Benessere […]
  • Appartamenti moderni fatti in tubi di cemento, Hong Kong trova la soluzione per la crisi immobiliare
    L’improvviso aumento della popolazione, ha portato Hong Kong ad attraversare una crisi immobiliare dettata proprio dalla crescita della domanda di alloggi. Di conseguenza, con i prezzi immobiliari alle stelle e i sempre più scarsi spazi disponibili, l’architetto James Law ha trovato una soluzione davvero innovativa per risolvere il problema della carenza di appartamenti. L’architetto ha […]
  • Verso una caricabatterie universale per tutti i dispositivi mobili, la proposta dell’UE
    Da una proposta presentata dalla Commissione Europea, spunta la possibilità di un carica batterie universale e utilizzabile per qualsiasi dispositivo mobile. Con l’obiettivo di ridurre i rifiuti, la proposta punta quindi ad armonizzare i cavi di ricarica su una serie di dispositivi elettronici venduti nell’Unione Europea. In particolare, è stato proposto di puntare sull’utilizzo del […]
  • In Cile, il meraviglioso hotel interamente ecologico costruito con container ricilati
    Negli ultimi anni, il mondo dei viaggi tende sempre di più verso la sostenibilità e il rispetto per l’ambiente tanto che la ricerca di spostamenti meno inquinanti, i cottage o le casette in legno immerse nella natura, sono diventate una vera e propria tendenza. La ricerca di alloggi in strutture sempre più originali è in […]
  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]

Categorie

di tendenza