Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Cena di gala benefica fondazione autismo per il Trentino: raccolti 30 mila euro per Casa Sebastiano

Pubblicato

-

È diventato l’evento più atteso dell’anno, la cena di gala a cui nessuno vuole mancare,  e che è ormai diventata la manifestazione principe del Trentino Alto Adige, che esprime i grandi valori della solidarietà di tutti i cittadini trentini e non solo. 

Sabato sera alla decima cena di gala per manifestare questi valori della fondazione Trentina per l’autismo erano in oltre 650. (sold out da molte settimane)

Il totale al netto delle spese delle donazioni è stato di oltre 30 mila euro.

Pubblicità
Pubblicità

Fondi che contribuiranno alla gestione di  Casa Sebastiano» il polo di eccellenza che sarà dedicato alla ricerca, allo studio e all’accoglienza dei soggetti autistici, nato a Coredo in val di Non circa un anno fa.

Presenti alla serata  i parlamentari della lega Giulia Zanotelli e Diego Binelli, l’assessore alla sanità della provincia di Trento Luca Zeni e l’assessore all’ambiente Mauro Gilmozzi, i consiglieri provinciali Passamani e Ossanna, ma anche molti imprenditori, amministratori, sindaci, presidenti delle associazioni e comuni cittadini che in questi anni hanno contribuito in modo determinante alla costruzione di quello che da sogno si è tramutato in realtà, cioè Casa Sebastiano.

Pubblicità
Pubblicità

«Ma – ha ricordato Coletti quando è salito sul palco – è anche la serata dei volontari», che ha ringraziato lungamente per il lavoro che ogni anno svolgono con professionalità impegno e volontà. Coletti ha precisato anche, ringraziandoli, che «Tutti gli artisti partecipano ogni anno al Galà con grande serenità,  vengono ospitati dalla Fondazione Trentina per l’autismo ma non chiedono nessun compenso»

«Mettere insieme l’imprenditorialità e il cuore porta ad ottenere risultati strabilianti» – ha continuato Coletti  che poi ha  voluto ringraziare l’associazione artigiani di Trento che grazie al 5 per mille ha devoluto quasi 15 mila euro alla Fondazione.

Pubblicità
Pubblicità

«Tutti i nostri sforzi sono dedicati a un unico obiettivo: far star bene le ragazze e i ragazzi con autismo. Lo facciamo attraverso progetti di inclusione sociale, lavorativa e sportiva, attraverso la sensibilizzazione e la corretta informazione. Questa serata è l’occasione per mostrare quanto riusciamo a fare grazie al sostegno delle istituzioni e di tanti imprenditori e comuni cittadini» – ha concluso Coletti

La serata nella sala di Cocea è stato allietata da numerosi importanti artisti. Dopo la meravigliosa interpretazione dei Cavalli artistici dei giocolieri arrivati appositamente da Vicenza per sostenere la Fondazione Trentina per l’autismo si sono alternati sul palco Irene FornaciariLeonardo Manerai Los LocosBobby SoloPaola TurciAntonio Mezzancella, Iva Zanicchi e molti altri

La cena iniziata alle 20.00 è terminata alle ore 1.00 circa. Il tutto è stato possibile grazie al lavoro dei migliori chef trentini che hanno guidato con professionalità e maestria i ragazzi del centro di Formazione Professionale Enaip Alberghiero e Ristorazione di Ossana che ancora una volta si sono riuniti a scopo benefico, per la gioia del cuore e del palato per realizzare una cena con i fiocchi e deliziare il palato con raffinata creatività, proponendo ognuno un piatto diverso.

L’ìmpeccabile cene è stata realizzata da un team di cuochi trentini, presenti: Bruno Sicher del Pineta Hotels di Tavon, Silvana Segna del ristorante Alpino di Brez, la famiglia Santoni dell’albergo Santoni di Fucine, Andrea Preti del Viridis Hotel di Cagnò e inoltre Dario Anzelini, Gianni Bernini, Giuseppe Ceci, Alberto Chini Pietro Gamboni e Stefano Goller.

«Dedizione, amore, passione, perseveranza e solidarietà. Parole importanti che ben descrivono la Fondazione Trentina per l’Autismo, – hanno dichiarato gli onorevoli della lega Giulia Zanotelli e Diego Binelli – la Famiglia Coletti e tutti coloro che da anni operano sul territorio a favore dei soggetti autistici e delle loro famiglie e che hanno contribuito alla realizzazione di Casa Sebastiano. Nelle scorse settimane, assieme ai colleghi deputati della Lega, abbiamo avuto l’onore di visitare la struttura; cosa che ci ha colpito profondamente e che ci ha dato modo di toccare da vicino i sogni e le speranze di questo mondo e di chi ne fa parte assieme alle criticità che purtroppo ancora oggi vi sono».

«Un appuntamento bellissimo ed emozionante al quale non mancheremo di esserci anche in futuro e che ci spinge ancor più ad impegnarci istituzionalmente a sostegno del mondo delle disabilità e delle fasce deboli.» – hanno concluso i due parlamentari.

sorprese.

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Il Bar Dambel cerca un gestore

Pubblicato

-

L’amministrazione comunale di Dambel cerca un gestore per il bar del paese. È stato indetto un bando di gara per l’affidamento a decorrere dal 20 febbraio per 6 anni (prorogabili di altri 6) della gestione del bar destinato ad “attività multiservizi”. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

A Cavareno corsi d’inglese per tutti i livelli con un’insegnante qualificata CELTA

Pubblicato

-

Il Comune di Cavareno propone dei corsi di inglese per tutti i livelli condotti da Stefania Chini, insegnante qualificata CELTA (Cambridge Certificate in Teaching English to Speakers of Other Languages) e giovane mamma che si è da poco trasferita in alta Val di Non. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Cavareno, cade dal muretto di una stalla. 58 enne in rianimazione

Pubblicato

-

Ieri pomeriggio a Cavareno un 58 enne è caduto da un muretto esterno ad una stalla.

L’uomo ha fatto un volo di circa tre metri e mezzo.

Stava lavorando nell’azienda agricola di Giuseppe Battisti, un suo parente.

PubblicitàPubblicità

Nessuno ha assistito all’incidente, il 58 enne è stato trovato con il volto riverso a terra dopo la caduta.

Sul posto sono subito arrivati i soccorsi e da Mattarello si è alzato in volo anche l’elicottero. L’uomo è stato stabilizzato sul posto ed elitrasportato d’urgenza all’ospedale Santa Chiara dove è stato subito operato per un forte trauma cranico che preoccupa. Si trova ora nel reparto di terapia intensiva e la prognosi è ancora riservata. Durante il trasporto è sempre stato cosciente

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza