Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Sfruz, non solo stufe a olle: un paese ricco di opere d’arte

Pubblicato

-

SFRUZ – Sfruz da oggi non è solo il paese famoso per le sue monumentali stufe a olle che da secoli ornano le dimore e i castelli della Mitteleuropa, ma un paese ricco di opere d’arte sia all’interno degli edifici comunali sia all’esterno.

L’ultima iniziativa ha visto la sua conclusione proprio nei giorni scorsi e ha coinvolto un giovane illustratore e muralista contemporaneo sudtirolese, Matteo Picelli in arte Egeon.

Nato a Bolzano, si forma a Firenze studiando illustrazione e animazione tradizionale. La sua tecnica si distingue per l’alta adattabilità a ogni media: dalla carta al muro, dai video musicali alla moda.

Pubblicità
Pubblicità

Ha avuto modo di dipingere svariate volte in Italia e in diversi paesi tra cui Grecia, Austria, Capo Verde, Germania e Olanda.

Per il lavoro realizzato a Sfuz la scelta del soggetto risale a un ricordo di vita vissuta nel paese, dove per la prima volta ebbe l’occasione di incrociare nel bosco circostante un cervo allo stato selvaggio.

Il murale è stato realizzato sulle pareti di una cabina Enel nei pressi del municipio e fa parte di un più ampio progetto di rivalorizzazione dei beni comunali portato avanti dall’amministrazione.

Soddisfatto il sindaco Andrea Biasi, oltre al murale con tema naturalistico, anche per un’altra opera di recente realizzata dall’artista Dolores Magnani all’entrata del Comune di Sfruz e raffigurante una stufa a olle.

Il 2018 sarà un anno estremamente importante e ricco di iniziative culturali che vedranno il Comune di Sfruz protagonista sia con la riunione mandamentale degli Alpini di Smarano e Sfruz, il prossimo 10 giugno per l’inaugurazione del Parco della Rimembranza, sia con il III Convegno Internazionale delle Stufe di Sfruz, evento che vede già da ora il patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo nonché il patrocinio dell’Euregio.

Pubblicità
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Più di 1650 soci all’assemblea generale della Cassa Rurale Val di Non

Pubblicato

-

Sabato scorso si è registrato un altro record per l’assemblea generale dei soci della Cassa Rurale Val di Non che ha visto la partecipazione di oltre 1.650 soci (1651 presenti fisicamente, 28 mediante delega per un totale di 1679 accreditamenti). (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Rischio bocconi avvelenati a Seio, frazione di Sarnonico. Il sindaco Emanuela Abram: «Non toccate le esche e chiamate subito le forze dell’ordine»

Pubblicato

-

Negli ultimi giorni è stata segnalata a Seio, frazione di Sarnonico in alta Val di Non, la presenza di bocconi ed esche di natura sospetta, per le quali non è possibile escludere la contaminazione con sostanze tossiche o nocive per gli animali e per l’uomo. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

PubblicitàPubblicità
Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Domani in biblioteca a Cles si parla di Leonardo da Vinci con il prof. Tiziano Camagna

Pubblicato

-

In occasione dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, la biblioteca di Cles gli dedica una serata di approfondimento e di studi, in programma domani, martedì 21 maggio, alle 20.30. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

PubblicitàPubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza