Connect with us
Pubblicità

Io la penso così…

Gli Insegnanti tornino a fare gli Insegnanti – di Gian Piero Robbi

Pubblicato

-

Gian Piero Robbi
Pubblicità

Pubblicità

Egregio Direttore,

La mia non deve essere presa come una mancanza di rispetto, anzi, quello che segue è il normalissimo pensiero che come me, viene condiviso da parecchi.

Il caso dello studente che bullizza e umilia il professore è ormai noto a tutti. Un fatto gravissimo che però non stupisce. Non stupisce chi ha sempre avuto ben presente cosa è diventata la scuola negli ultimi anni.

Pubblicità
Pubblicità

E la scuola è la base della società civile.

Io faccio parte di quella generazione che se mancavi di rispetto in classe, ti arrivava un ceffone senza tanti problemi. E a casa prendevi anche il resto dai genitori. I tempi sono cambiati, giusto o sbagliato che sia. Certo è che la rigidità degli insegnanti ai miei tempi era pesante. Forse fin troppo, e magari il lassismo odierno è anche figlio di quegli eccessi di severità, una sorta di reazione.

Giusta dunque l’evoluzione dei metodi educativi, dei sistemi pedagogici. Sacrosanto l’addio alle punizioni corporali. Evidentemente però bisogna trovare altre strade se i risultati sono questi.

Pubblicità
Pubblicità

Una soluzione sarebbe anche semplice: basterebbe innanzitutto che gli insegnanti tornassero a fare gli insegnanti. E intendo dire proprio che gli insegnanti dovrebbero tornare a concentrarsi sull’insegnamento delle proprie materie di competenza, sulla trasmissione del sapere. Delle tanto bistrattate nozioni.

Ci si è battuti così tanto contro l’educazione scolastica basata sul nozionismo che gli insegnanti si sono quasi dimenticati di insegnare le nozioni e abbiamo visto nascere la figura dell’insegnante amico, dell’insegnante maestro di vita, dell’insegnante politico.

Ecco, se gli insegnanti smettessero per esempio di fare propaganda politica e tornassero a parlare di dati, di fatti, la situazione migliorerebbe. Perché i dati, i fatti, sono severi di per sé.

Il Teorema di Pitagora lo devi sapere, non puoi girarci intorno. È quello e basta, non esistono scappatoie.

Non puoi fare il bullo con le date delle guerre mondiali. Non puoi imporre il tuo ego alle formule chimiche. Non esiste una visione personale o una propria idea delle regole grammaticali: sono quelle e basta, le devi sapere e basta. Memorizzare i dati è un esercizio che necessita rigore e disciplina. E questo è l’intrinseco valore educativo dell’apprendimento. Il fatto nudo, crudo, netto e freddo potrebbe essere un’arma vincente.

Un po’ di freddezza in più da parte degli insegnanti potrebbe rinfrescare i bollenti spiriti di certi studenti.

Gian Piero Robbi – Trento

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento1 ora fa

Violento incidente sulla SS47 della Valsugana, una persona ferita e un’auto ribaltata. Disagi al traffico

Val di Non – Sole – Paganella1 ora fa

All’Auditorium Russel di Cles i cittadini della Val di Non si chiedono “Quale futuro?” in un incontro aperto al pubblico

economia e finanza2 ore fa

Il paradosso del gas russo: tra le reali necessità energetiche dei Paesi e le intenzioni di sanzionare Putin

Trento2 ore fa

Trentino Music Arena: un luogo da tenere in grande considerazione per i giovani

Trento2 ore fa

Viabilità Vasco, chiusa la tangenziale: riaprirà sabato alle 8. Via Lidorno interdetta ai pedoni

Italia ed estero3 ore fa

Draghi non molla, cessate il fuoco, negoziati e aiuti militari. Salvini: “io non ci sto”

Trento3 ore fa

Concerto di Vasco Rossi: nessun disagio per lo sciopero sul trasporto pubblico

Italia ed estero4 ore fa

Ddl concorrenza, Draghi alla maggioranza: “Chiudere entro maggio o Pnrr a rischio”

Trento4 ore fa

Traffico in aumento: evitare di uscire al casello di Trento sud per entrare in città

Trento4 ore fa

La città dei festival con i colori del popolo di Vasco. I fan: “Trento ben organizzata”

Trento4 ore fa

Parco delle Coste: l’inciviltà continua, ma stavolta i ragazzi non centrano nulla

Trento4 ore fa

Vandali alla Uil pensionati, la solidarietà di Fugatti e della Giunta

Trento5 ore fa

Zootecnia e latte trentino in difficoltà, la Provincia risponde con 4 milioni di aiuti straordinari

Trento5 ore fa

Viabilità, l’invito ad utilizzare l’A22 nella giornata di oggi. Tangenziale chiusa dal ponte di Ravina dalle 8.30

Val di Non – Sole – Paganella5 ore fa

L’altro festival. Divertimento e cultura a Rallo (Ville d’Anaunia)

Trento2 settimane fa

Mauro Ottobre perde anche in appello con La Voce del Trentino. Dovrà pagare altri 22 mila euro

Trento4 settimane fa

Coronavirus in Trentino: un decesso e salgono contagi e ricoveri nelle ultime 24 ore

Politica3 settimane fa

Nella prossima seduta consiliare in discussione 6 ddl, compreso quello sulla terza preferenza

Trento3 settimane fa

Coronavirus: contagi contenuti e nessun decesso nelle ultime 24 ore

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Orso a spasso tra i meleti di Mechel – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Fiamme in centro storico a Denno – IL VIDEO

Trento1 settimana fa

Coronavirus: un decesso e 326 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Concerto Vasco Rossi: ecco la viabilità alternativa per minimizzare i disagi

Trento1 settimana fa

Coronavirus: contagi e ricoveri in calo nelle ultime 24 ore

Telescopio Universitario3 settimane fa

Ricerca, l’Europa premia ancora l’Università di Trento

Trento1 settimana fa

Coronavirus: 426 contagi nelle ultime 24 ore. In salita i ricoveri

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 156 contagi e nuovo balzo in avanti dei ricoveri nelle ultime 24 ore

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 66 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Politica3 settimane fa

Anche una delegazione Trentina alla conferenza di Fratelli d’Italia, Meloni: «E’ arrivato il nostro tempo»

Trento3 settimane fa

Vasco diffonde la prime foto del grande palco del Concerto di Trento. Saranno 11 i musicisti impegnati nel live

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza