Connect with us
Pubblicità

Vetrina Immobiliare

Immobiliare: cresce il mercato in Trentino Alto Adige. + 2% a Trento.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Il Trentino Alto Adige rientra nella top ten delle regioni italiane per crescita del numero di compravendite immobiliari nel 2018, con il 10,1 per cento in più previsto quest’anno rispetto al 2017.

Attualmente la regione costituisce circa l’1,2 per cento del mercato italiano, con circa 7.600 transazioni, contro le 6.900 totalizzate lo scorso anno.

Questi sono alcuni dei dati del Rapporto 2018 sul mercato immobiliare residenziale del Trentino Alto Adige, realizzato da Scenari Immobiliari in collaborazione con Casa.it.

Pubblicità
Pubblicità

Anche i prezzi medi nominali stanno iniziando un trend positivo.

A partire dal 2016 è costante il rialzo delle quotazioni, specie a Trento, e andrà avanti così fino al 2020.

I prezzi, ancora in lieve calo nel 2016, hanno mostrato un inizio di ripresa nel 2017 con lo 0,1 per ceno in più rispetto all’anno precedente, mentre in Italia sono rimasti in calo dello 0,2 per cento.

Pubblicità
Pubblicità

Il 2018 prosegue sulla stessa scia con la previsione dello 0,5 per cento in più in Trentino Alto Adige e lo 0,3 per cento in più In Italia.

Aumenti più consistenti delle quotazioni si avranno a Trento, dove nel 2017 la crescita è stata pari all’1,4 per cento nella zona semicentrale, mentre a Bolzano è stato registrato ancora un calo dell’1,1 per cento.

Le previsioni per il 2018 sono di una crescita del 2 per cento a Trento e dell’1,2 per cento nel capoluogo alto-atesino, sempre nelle zone intermedie.

Nel capoluogo durante il 2017 c’è stata una ripartenza del mercato con un incremento dei metri quadri residenziali compravenduti dell’8,9 per centro rispetto al 2016, per 305 mila metri quadri.

L’offerta è in aumento del 3,4 per cento e si è attestata di 396 mila metri quadri nel 2017.

Il fatturato è aumentato del 5,6 per cento rispetto al 2016, per un valore di 660 milioni di euro.

In aumento anche i prezzi medi nominali del settore residenziale nel 2017, pari all’1,1 per cento nelle zone centrali, con Melta e Cristo Re che riportano i risultati migliori per una variazione del 6 e del 4,3 per cento in più sul 2016.

Per il 2018 le previsioni sono di aumenti di oltre il due per cento nelle zone centrali e semicentrali, e dello 0,8 per cento in periferia.

Il mercato residenziale di Bolzano è in fase di miglioramento, con un incremento dei metri quadrati scambiati nel 2017 di circa il dieci per cento rispetto al 2016, per 105 mila metri quadrati in totale. L’offerta si si attesta in 134 mila metri quadri, in aumento del 2,3 per cento mentre il fatturato è arrivato a 313,9 milioni di euro, facendo segnalare un incremento dell’8,5 per cento rispetto all’anno precedente. In crescita i valori al metro quadro, saliti nella zona centrale dello 0,8 per cento nel 2017 e previsti in aumento dell’1,4 per cento nel 2018.

“Il Trentino Alto Adige dichiara Mario Breglia, Presidente di Scenari Immobiliari ha avuto un andamento parallelo a quello nazionale, ma con risultati migliori nel decennio. Rispetto al 2007, infatti, nella regione le unità residenziali transate sono calate in media del 23,3 per cento, mentre l’Italia il dato arriva al 28,2 per cento. Lentamente i volumi dovrebbero tornare ai livelli pre-crisi, con un totale delle compravendite a quota 8.900 unità nel 2020, molto vicino alle 9.000 censite nel 2007”.

 “Il trend di crescita dei prezzi medi indicato da Scenari Immobiliari per il Trentino Alto Adige – commenta Luca Rossetto, Amministratore Delegato del Gruppo Casa.it –  è confermato dai dati rilevati sul portale di Casa.it.Nel capoluogo trentino gli aumenti più considerevoli dei prezzi medi al metro quadro si misurano nelle zone limitrofe del centro: a Marzo 2018 la zona San Donà e Cognola e la zona di Cristo Re registrano un aumento anno su anno rispettivamente  del +9%  e +7% .Anche le ricerche di immobili sono in crescita e confermano la fase positiva del mercato immobiliare del Trentino in particolare nel primo trimestre del 2018 si registra un aumento delle richieste generate dal portale verso gli agenti immobiliari del + 35% a Trento e del + 39% a Bolzano.Questa crescita è frutto di una sempre maggiore propensione all’uso del portale e della app mobile da parte del pubblico, del maggiore interesse verso l’acquisto della casa e delle migliorate capacità tecnologiche di Casa.it nel catturare utenti interessati.”

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento7 minuti fa

Sergio Mattarella apre all’autonomia, Fugatti: “Ora risolvere i conflitti sull’interpretazione delle norme”

Trento13 minuti fa

Circonvallazione ferroviaria Trento: pian piano la verità viene a galla

Ambiente Abitare29 minuti fa

COP27, la Conferenza ONU sui cambiamenti climatici: Tonina a confronto con la delegazione dei giovani trentini

Valsugana e Primiero54 minuti fa

Frontale tra due vetture, una abbatte un palo telefonico: feriti i due conducenti

Val di Non – Sole – Paganella1 ora fa

La Fondazione Ivo de Carneri raccoglie fondi per due nuovi progetti con regali solidali

Riflessioni fra Cronaca e Storia1 ora fa

Un appello al papa, per una tregua di Natale, come fece De Gasperi

Trento2 ore fa

Firmato il protocollo di intesa con il comparto Sanità – area della categorie

Trento12 ore fa

100 anni di Itea: concluso il concorso “Scuole in copertina”

Trento12 ore fa

A22, finanza di progetto: via libera del Ministero per 7,5 miliardi di euro di investimenti

Trento13 ore fa

Gruppo italiano interparlamentare, Ambrosi: «Mia elezione a vicepresidente grande onore e responsabilità»

Ambiente Abitare14 ore fa

Gli studenti, grazie a un fumetto, insegnano agli adulti come difendersi dalle alluvioni

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

Attraversamento dell’abitato di Romallo, aggiudicati i lavori per la messa in sicurezza

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

Mobilità sicura e scorrevole sulla statale 42 del Tonale: una rotatoria per lo svincolo Ossana-Peio

Giudicarie e Rendena15 ore fa

Giudicarie: fermato 3 volte in pochi giorni sprovvisto di patente

Rovereto e Vallagarina16 ore fa

“Giotto e il Novecento”: a cavallo tra passato e futuro, una mostra sorprendente

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…5 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento4 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento7 giorni fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento4 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella3 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

Trento3 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza