Connect with us
Pubblicità

Il punto da Roma

A22, la Lega contro l’aumento del pedaggio per i tir

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Oggi i deputati trentini della Lega hanno chiesto in un’interrogazione scritta al Ministro dei trasporti di convocare “un tavolo di concertazione che veda rappresentati tutti i soggetti coinvolti, sia gli amministratori nazionali e internazionali, sia gli operatori del settore al fine di addivenire a una soluzione condivisa che argini gli effetti causati dal traffico di transito attraverso il valico del Brennero, tutelando al contempo gli interessi del comparto dell’autotrasporto”.

Nell’interrogazione, che ha come prima firmataria l’Onorevole Giulia Zanotelli, si nota che gli effetti del traffico di transito (oltre due milioni di tir all’anno), concentrati sull’autostrada del Brennero e sulle direttrici, hanno portato il Tirolo a predisporre un provvedimento che limita il transito fino ad un massimo di 300 automezzi all’ora sull’autostrada dell’Inntal, per un totale di 25 giorni compresi fra il 22 marzo e il 2 luglio.

Tale decisione unilaterale del governo del Tirolo austriaco, oltre a essere gravemente negativa per l’economia del nostro Paese, appare lesiva del principio della libera circolazione, garantito dalle norme europee”, lamentano gli Onorevoli Giulia Zanotelli, Vanessa Cattoi, Diego Binelli, Maurizio Fugatti e Stefania Segnana.

Pubblicità
Pubblicità

I deputati leghisti non si sono limitati a segnalare al Ministro la misura adottata dal governo austriaco, ma hanno sottolineato che “ad aggravare ulteriormente le problematiche relative al settore dell’autotrasporto, si aggiunge il possibile aumento dei pedaggi per i tir al fine di scoraggiare il trasporto di merci su gomma a lunga distanza lungo l’autostrada del Brennero”.

I deputati trentini della Lega sostengono che un aumento del pedaggio per i tir sarebbe pressoché inutile per trasferire il trasporto merci da gomma a rotaia, anche alla luce di uno studio effettuato dal Politecnico di Torino in cui si evince che “introducendo un aumento del 40 per cento per i tir sull’A22, l’88 per cento di essi continuerebbero comunque a transitare sull’arteria. Solo il 2 per cento si sposterebbe sulla ferrovia, mentre il 10 per cento dei tir si riverserebbe sulla statale del Brennero”.

Queste politiche portate avanti dal governo austriaco e da quello italiano concorrono a creare un danno di ingenti proporzioni a tutto il settore dell’autotrasporto – denunciano i deputati leghisti – che è strategico per l’economia nazionale, provocando gravi conseguenze agli operatori di settore, dalle aziende di autotrasporto e logistica agli autisti, a vantaggio esclusivamente degli incassi che potrebbero arrivare per l’A22, di cui la Regione Trentino Alto Adige è azionista di maggioranza”.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Alto Garda e Ledro9 ore fa

Auto finisce fuori stada rimandendo un bilico sul ciglio della rampa

Val di Non – Sole – Paganella10 ore fa

Brindisi, sorrisi e musica per i coscritti 70enni di Predaia

Trento11 ore fa

Aggressione Martina Loss, la solidarietà e la condanna del mondo politico

Trento12 ore fa

Le previsioni di Meteotrentino indicano probabilità media di temporali intensi con grandine

Trento12 ore fa

Consorzio B.I.M. dell’Adige: questa mattina la presentazione del progetto «L’acqua e i giovani»

Trento12 ore fa

Coronavirus: 218 contagi e un decesso nelle ultime 24 ore in Trentino

Piana Rotaliana12 ore fa

Lavis incontra Prijedor, città della Bosnia-Erzegovina

Trento12 ore fa

Farmacie comunali: nel 2021 un utile netto di 1,28 milioni di euro

Giudicarie e Rendena13 ore fa

E’ morto Annibale Bianchi, originario di Lardaro: aveva partecipato al raduno degli Schutzen in Passiria

Trento13 ore fa

Assicurazione, il rimborso dei costi esteso alle associazioni di promozione sociale

Italia ed estero13 ore fa

Università Bocconi di Milano: come si accede a questo prestigioso ateneo?

Trento13 ore fa

Sabato 28 il convegno distrettuale del Vigili del fuoco volontari di Gardolo

Trento13 ore fa

La seduta con il consiglio provinciale giovanile, Fugatti: “I giovani sono il futuro del Trentino e dell’Europa”

Trento13 ore fa

“Ci pensiamo noi”: presentati in Consiglio provinciale i progetti degli studenti di tre istituti

Val di Non – Sole – Paganella14 ore fa

Operaio ustionato in volto da un ritorno di fiamma: incidente sul lavoro a Romeno

Trento3 settimane fa

Mauro Ottobre perde anche in appello con La Voce del Trentino. Dovrà pagare altri 22 mila euro

Politica4 settimane fa

Nella prossima seduta consiliare in discussione 6 ddl, compreso quello sulla terza preferenza

Trento2 settimane fa

Coronavirus: un decesso e 326 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: contagi e ricoveri in calo nelle ultime 24 ore

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Orso a spasso tra i meleti di Mechel – IL VIDEO

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 426 contagi nelle ultime 24 ore. In salita i ricoveri

Trento4 settimane fa

Coronavirus: contagi contenuti e nessun decesso nelle ultime 24 ore

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 66 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Telescopio Universitario4 settimane fa

Ricerca, l’Europa premia ancora l’Università di Trento

Trento4 settimane fa

Concerto Vasco Rossi: ecco la viabilità alternativa per minimizzare i disagi

Politica3 settimane fa

Anche una delegazione Trentina alla conferenza di Fratelli d’Italia, Meloni: «E’ arrivato il nostro tempo»

Trento4 settimane fa

Vasco diffonde la prime foto del grande palco del Concerto di Trento. Saranno 11 i musicisti impegnati nel live

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 156 contagi e nuovo balzo in avanti dei ricoveri nelle ultime 24 ore

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

In fiamme un camioncino nel parcheggio del Rovercenter – IL VIDEO

Politica3 settimane fa

Consiglio straordinario il 16 maggio per la comunicazione sull’A22

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza