Connect with us

Sport Trentino

Rugby, Oltrefersina si gioca il campionato contro il Sile

Pubblicato

-

Si decide tutto in una partita, tutto in 80 minuti chi vince pigliatutto, chi perde resta a mani vuote. Domenica l’Oltrefersina sfida a Vigalzano (inizio ore 16) il Sile con il quale condivide il primato in classifica a 36 punti e la voglia di mettere le mani sul campionato in un esame senza appello.

Quella di domenica sarà infatti l’ultima giornata di un campionato cominciato lo scorso ottobre e che termina dopo 14 giornate spalmate nell’arco di sei mesi. L’Oltrefersina dopo un buon inizio ha rallentato, o almeno non ha proseguito fortissimo, ha lasciato per qualche giornata le parti alte della classifica per poi ritornarci di prepotenza approfittando anche dei riposi e delle sconfitte altrui e con un finale di campionato maiuscolo.

Il Sile ha compiuto più o meno lo stesso percorso anche se nelle zone alte della classifica più o meno c’è sempre stato e rimasto, sebbene un inizio di 2018 poco felice. I rossoverdi arrivano all’appuntamento dopo aver fallito il primo match point domenica scorsa contro il Valchiampo hanno dalla loro parte il fattore campo e sanno di non potere sbagliare di nuovo, i friulani sono rientrati in corsa per la vittoria da poco e sperano che tutto questo non si avveri. Domenica non dovrebbe fare molto caldo, l’ideale per giocare ma c’è l’ingognita pioggia che potrebbe rimescolare tutto in pochi minuti da una parte e dall’altra.

PubblicitàPubblicità

Gioca in casa anche il Trento, che vuole riscattare la sconfitta patita contro il Piazzola. Il XV di Rizzoli attende il Selvazzano, sconfitto 12-15 all’andata con una bella reazione dopo essere andati sotto, l’esatto contrario di quanto accaduto con il Piazzola.

L’obiettivo è di evitare il calo di rendimento visto nel secondo tempo contro i padovani e limitare così le infrazioni che sono costati qualche buon metro perso e qualche calcio di punizione di troppo finito tra i pali. Il successo consentirebbe ai gialloblu di avvicinare gli stessi padovani oppure raggiungerli a quota 15 in caso di vittoria e bonus offensivo. Completano la giornata Montebelluna – Piazzola e Pedemontana Livenza – Alpago.

Programma 6a giornata girone 2 (domenica 15 aprile, ore 15.30):

 

Pedemontana Livenza – Alpago

Montebelluna – Piazzola

Trento – Selvazzano

 

Classifica: Montebelluna 24, Selvazzano 15, Alpago 11, Trento e Pedemontana Livenza 10, Piazzola 5.

 

Programma 14a giornata girone 4 (domenica 15 aprile, ore 15.30):

 

Valchiampo – Sudtirolo

West Verona – Rosolina (ore 12)

Oltrefersina – Sile (ore 16)

Riposa: Montereale

 

Classifica: Oltrefersina e Sile 36, Montereale* 29, Rosolina 28, Sudtirolo e Valchiampo 23, West Verona -3.

 

*una partita in più.

Oltrefersina, Sudtirolo e West Verona 4 punti di penalizzazione, Montereale 8.

Pubblicità
Pubblicità

Sport

Sport italiano a trazione trentina: le medaglie europee di Bridi, Trentin e Crippa

Pubblicato

-

Come sempre lo sport trentino si conferma protagonista e leader trascinatore dell’Italia che ha guadagnato diverse medaglie agli ultimi europei di atletica e nuoto. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Sport Trentino

L’ Uci squalifica Gianni Moscon per 5 settimane

Pubblicato

-

Cinque settimane di stop: è la sanzione inflitta a Gianni Moscon dall’Uci, l’Unione ciclistica internazionale che ha punito il corridore del team Sky reo, durante la 15/a tappa del Tour de France il 22 luglio scorso di aver colpito un avversario (Elie Gesbert, ndr), gesto che gli è costato anche l’espulsione dalla corsa. (qui l’articolo)

L’Uci ha fermato Moscon da oggi fino al 12 settembre prossimo“Accetto la sospensione – le parole di Moscon in una nota del team Sky – Ho reagito nell’agonismo del momento e non è mai stata mia intenzione colpire un altro ciclista.  Come il filmato mostra, non ho colpito nessuno, ma sono pentito delle mie azioni e mi sono già scusato con Elie Gesbert e il Team Fortuneo Samsic per l’incidente”.

“Siamo certi che il rammarico di Gianni sia reale – le parole del responsabile del Team Team Sky, Sir Dave Brailsford – e confidiamo che abbia tratto lezioni importanti da quanto accaduto. Continueremo a dargli l’aiuto e il supporto di cui ha bisogno per imparare, crescere e ripartire dopo questo stop”. 

PubblicitàPubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Sport Trentino

Dolomiti Energia, regista serbo: triennale per Nikola Radičević

Pubblicato

-

Il nuovo playmaker della Dolomiti Energia Trentino è Nikola Radičević: l’esterno serbo classe 1994, scelto con la 57a scelta al draft NBA nel 2015 dai Denver Nuggets, vestirà la maglia bianconera per le prossime tre stagioni sportive.

Radičević, 196 centimetri per 91 chili, è un regista mancino con stazza e visione di gioco, capace di avere un impatto sulla partita su entrambe le metà campo e con grande esperienza internazionale nonostante la giovane età. Nikola è reduce da una stagione in cui è stato protagonista in ABA League ed in Eurolega con la Stella Rossa Belgrado prima di trasferirsi al Gran Canaria con cui ha giocato la seconda parte del campionato spagnolo aiutando la squadra delle Isole Canarie a qualificarsi per la prima volta nella propria storia alla principale coppa europea per club (23 partite a 7,2 punti e 2,2 assist di media in 17’ di utilizzo).

Il playmaker serbo fra il 2012 e il 2017 ha giocato nel Sevilla, inizialmente nel settore giovanile della formazione spagnola per poi ritagliarsi un ruolo sempre più importante in prima squadra in ACB ed EuroCup, competizione in cui vanta già 24 partite giocate: nonostante una stagione intera persa per infortunio (quella 2015-16), Radičević ha chiuso la sua esperienza a Siviglia con una stagione a 9,3 punti di media con 2,4 rimbalzi e 2,7 assist.

PubblicitàPubblicità

Considerato uno dei maggiori talenti europei del suo anno di nascita, Nikola è stato nominato MVP del Torneo di Mannheim nel 2012 e ha vinto tre medaglie in competizioni giovanili vestendo la maglia della Serbia e venendo anche inserito più volte nei migliori quintetti delle manifestazioni. Nato a Cacak il 25 aprile 1994, Nikola è il primo giocatore serbo a vestire la maglia di Aquila Basket in Serie A.

MAURIZIO BUSCAGLIA (Coach DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): «Diamo il benvenuto a Nikola con grande gioia: è un altro giocatore che ha scelto Aquila Basket e ha scelto noi per proseguire un percorso di alto livello, che lo ha visto diventare sempre più protagonista nei campionati spagnoli e nelle competizioni internazionali che ha affrontato negli ultimi anni. Radičević è un giocatore che potrà esserci subito utile perché ha grandi qualità tecniche, grandi qualità nel modo di lavorare giorno per giorno; ma è anche un giocatore importante in prospettiva perché ha ampi margini di miglioramento e tanta voglia di crescere. Nikola chiude un pacchetto esterni in cui tutti potranno essere determinanti e coinvolti, è una situazione che darà grandi stimoli a tutti i giocatori e a tutto il team».

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Archivi

Categorie

Archivio

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it