Connect with us
Pubblicità

Il punto da Roma

La Lega porta in Parlamento la vicenda dell’immigrato accusato di atti osceni in corriera

Pubblicato

-

Dalla corriera che porta a Canazei ai banchi di Montecitorio: la vicenda dell’immigrato ripreso da una passeggera di nascosto con il cellulare alcune settimane fa, mentre compiva atti osceni su una corriera della linea Trento – Canazei, è diventata oggi oggetto di un’interrogazione rivolta dai parlamentari trentini della Lega al Ministro dell’Interno.

La vicenda era stata ampiamente documentata dal nostro giornale. Prove del fatto: il video girato da una testimone ma anche la conferma, in forma anonima, da parte di alcuni autisti del mezzo.

Il video, in particolare, aveva permesso ai Carabinieri di Canazei, dipendenti dalla Compagnia di Cavalese, di risalire al responsabile (anche grazie al giubbotto) e di denunciarlo per atti osceni in luogo pubblico.

Pubblicità
Pubblicità

L’uomo, 38 anni, è un cittadino di origine nigeriana, che vive e lavora in Val di Fassa con un “regolare permesso”. Rintracciato dalle forze dell’ordine, ha ammesso la propria responsabilità. Sarebbe in cura per problemi psichici e, secondo quanto ricostruito dai militari, dopo aver ricevuto delle immagini su cellulare, avrebbe cominciato a masturbarsi, senza rendersi conto di essere osservato.

Solo ora, dopo la denuncia, l’individuo sarebbe in cura presso una struttura di recupero della Provincia di Trento.

Nella loro interrogazione, i deputati trentini della Lega constatano che “è di tutta evidenza che quanto accaduto sulla corriera che collega Trento a Canazei è un episodio di assoluta gravità, sebbene i Carabinieri di Trento, attraverso le parole del maggiore Enzo Molinari, abbiano cercato di rassicurare la cittadinanza che non esiste alcun pericolo sociale, le donne non devono avere paura di salire sui mezzi pubblici”.

Pubblicità
Pubblicità

Per questo gli Onorevoli Stefania Segnana, Diego Binelli, Vanessa Cattoi, Maurizio Fugatti e Giulia Zanotelli chiedono al Ministro dell’Interno di compiere le dovute verifiche per fornire loro le informazioni su “quale sia il permesso di soggiorno di cui è titolare lo straniero nigeriano denunciato per atti osceni in luogo pubblico, quale sia la sua durata e quando gli sia stato rilasciato”.

Inoltre, “data la gravità dell’accaduto”, i deputati leghisti invitano il Ministro dell’Interno a “procedere a una revoca del permesso di soggiorno dello stesso ai sensi dell’articolo 5, comma 5-bis del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286”.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Piccoli angoli di paradiso immersi nella natura incontaminata, una perfetta alternativa al mare
    La bellezza incontaminata della natura fatta di scrigni selvaggi e posti da favola, accende la passione per l’Italia e per le sue straordinarie mete che spesso, nascondono scenari incredibili. Non solo acqua di mare, ma anche fiumi, cascate e canyon diventano un luogo ed un’alternativa perfetta per fare il bagno e rilassarsi. Infatti, per chi vuole […]
  • Nuotare nel Reno: un’esperienza unica nel suo genere
    Dalle montagne spettacolari, agli immensi boschi fino alle gole selvagge, la Svizzera circondata dalla sua natura incontaminata diventa inevitabilmente sinonimo di sostenibilità. Questa attenzione si riflette sui consumi, sulla lungimiranza nel riciclaggio della popolazione, ma anche sul turismo. Infatti, il turismo svizzero spinge i suoi visitatori ad entrare quanto più possibile a contatto con l’ambiente […]
  • Kylie Skin, la linea beauty di Kylie Jenner
    “La cura della pelle e il trucco vanno di pari passo e Kylie Skin è qualcosa che ho sognato subito dopo Kylie Cosmetics. Ci ho lavorato per quella che sembra una vita, quindi non posso credere che sia finalmente arrivato! Costruire la mia linea di trucco da zero mi ha insegnato molto e sono così […]
  • The Ordinary – The Balance Set: la skin care di qualità adatta a tutte le tasche
    The Ordinary è un marchio di DECIEM (società ombrello di brand focalizzati su trattamenti avanzati di bellezza) in continua evoluzione di trattamenti per la skin care. The Ordinary offre trattamenti clinici elettivi di cura per la pelle a prezzi onesti. The Ordinary è “Formulazioni cliniche con onestà”. Tutti i prodotti DECIEM,  compresi quelli del brand The Ordinary, […]

Categorie

di tendenza