Connect with us
Pubblicità

Il punto da Roma

Stefania Segnana: “Al lavoro per la riapertura dei punti nascita”

Pubblicato

-

La questione dei punti nascita tiene banco anche a Roma. L’Italia non ha ancora un governo, ma i parlamentari trentini della Lega non hanno perso tempo e hanno presentato già nelle scorse settimane un’interrogazione relativa al punto nascita di Cavalese.

La difesa dei punti nascita nelle valli è stata uno dei cavalli di battaglia della Lega del Trentino durante la campagna elettorale appena conclusa.

Ora, secondo Stefania Segnana, deputata leghista di Borgo Valsugana intervistata da La Voce del Trentino, “la delegazione trentina della Lega a Roma si sta muovendo per valutare quali strade intraprendere rispetto alla questione della riapertura dei punti nascita. La nostra azione non si limita all’interrogazione di due settimane fa. Abbiamo chiesto informazioni per capire qual è la situazione a livello nazionale e stiamo intraprendendo una serie di iniziative che comunicheremo al momento opportuno”.

PubblicitàPubblicità

La Lega da sempre è vicina agli abitanti delle valli dove sono stati chiusi i punti nascita, a partire da quello di Borgo nel 2006 e a seguire quello di Arco, Tione e Cavalese. A livello provinciale, dove è giusto ricordare che la Lega è all’opposizione, ha presentato più volte interrogazioni, proposte di mozione e emendamenti, tutte proposte bocciate dal centro sinistra autonomista guidato dal Patt, per richiederne l’apertura con una certa urgenza – dichiara Segnana – È giusto anche ricordare che il centrosinistra autonomista trentino nella scorsa legislatura nazionale, terminata poco più che una settimana fa, aveva a Roma alcuni importanti e conosciutissimi rappresentanti sia al Senato che alla Camera”.

Ma com’è che la coalizione di centrosinistra non è riuscita a fare progressi su una questione fortemente sentita dalla popolazione come quella dei punti nascita? Per la deputata leghista, “forse è mancata la volontà politica. Emblematica è la vicenda del punto nascite di Borgo, che è stato chiuso prima di tutti gli altri, nel 2006. In questo caso, fu firmato un protocollo di intesa dall’allora assessore alla sanità e dal presidente della Provincia Lorenzo Dellai, il cui contenuto, però, non è stato rispettato. Venne promessa una chirurgia h24, ma, ancora oggi, l’ospedale di Borgo è aperto solo dalla mattina alla sera e dal lunedì al venerdì”.

Leggere oggi sui quotidiani che gli amministratori della val di Fiemme dichiarano a riguardo dell’interrogazione presentata dai deputati leghisti nei giorni scorsi: ‘le interrogazioni non bastano prendano subito in mano la questione’ lascia un po’ perplessi e fa riflettere – continua Segnana – Da un lato ci viene da pensare che ripongano una grande fiducia nella Lega e abbiano capito che solo la Lega possa, evidentemente, risolvere la situazione, ma dall’altro ci si chiede come mai non abbiano con tale solerzia sollecitato a suo tempo anche i loro rappresentanti istituzionali romani, a intervenire, come dicono loro, prendendo subito in mano la situazione. Andando infatti a guardare l’attività dei parlamentari di centrosinistra nei cinque anni della scorsa legislatura sul tema del punto nascite, non è che si ritrovino decine e decine di documenti presentati. Quindi è ben vero che noi ad oggi abbiamo presentato ‘solo’ un’interrogazione, ma sono passate solo due settimane, e poi non è nemmeno detto che abbiamo fatto solo quello…

Pubblicità
Pubblicità

La Lega trentina metterà al centro della sua azione politica a Roma la questione del punto nascite? La deputata Segnana sostiene che “il gruppo della Lega si impegnerà per la riapertura, soprattutto del punto nascite di Cavalese, visto che ci sono i presupposti, e, se questo si dimostrerà fattibile, porterà avanti anche la battaglia per la riapertura degli altri punti nascita”.

La Lega ha a cuore la sopravvivenza e il mantenimento degli ospedali periferici di valle e il mantenimento dei punti nascita, mantenendo un alto livello di sicurezza per le partorienti, e per questo porterà avanti a livello nazionale le richieste per la riapertura dei punti nascita di valle. I sindaci stiano pure tranquilli che i deputati della Lega del Trentino non abbandoneranno le proprie valli come invece hanno fatto i ‘colleghi’ del centrosinistra autonomista della passata legislatura”, conclude Segnana.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]
  • Si viaggerà ad idrogeno anche in Italia: dal 2021 al via i nuovi treni
    Negli ultimi anni, le soluzioni green per il trasporto pubblico si sono moltiplicate e concretizzate sempre di più attraverso la produzione di treni riciclabili a basse emissione oppure con l’entrata in servizio di Bus ibridi. A questo si aggiunge l’ultimissimo accordo siglato tra uno dei maggiori colossi di infrastrutture energetiche, Slam e una delle più […]
  • La Nasa riprogramma la strada verso la Luna testando “il razzo più potente di sempre”
    Dopo l’ultima missione di Apollo del 1972, l’agenzia aerospaziale americana Nasa si prepara a riportare l’uomo sulla Luna, testando nel deserto di Utah quello che ha definito “ il razzo più potente di sempre”, lo Space Launch System. Questo razzo farà parte della missione Artemide che in un solo lancio riuscirà a portare l’equipaggio insieme […]
  • Petit Pli: il vestito che cresce insieme ai bambini
    I bambini crescono rapidamente e spesso i loro vestitini hanno vita molto breve diventando stretti o troppo piccoli. Un’ulteriore costo che incide sulle tasche delle famiglie e dell’ambiente. A risolvere questo problema ci ha pensato il designer Ryan Yasin attraverso dei tessuti elastici che adattandosi perfettamente al corpo riescono a coprire ben 6 differenti taglie. […]
  • Scuole sanificate con robot a raggi UV: in Gran Bretagna le scuole sono a prova di virus
    Mentre in Italia ci si interroga ancora su come e quando aprire le scuole in vista dei rientri in classe degli studenti, in alcuni Istituti della Gran Bretagna anche la robotica entra in servizio per accelerare e favorire il rientro in sicurezza di bambini e ragazzi. Infatti, nelle ultime settimane per rendere tutte le superfici […]

Categorie

di tendenza