Connect with us

Valsugana e Primiero

Strage di patenti in Valsugana, 8 denunciati per guida in stato di ebrezza alcolica

Pubblicato

-

La Compagnia Carabinieri di Borgo Valsugana, impegnata in controlli straordinari del territorio, disposti dal Comando Provinciale di Trento in occasione delle festività pasquali, ha denunciato otto persone per guida in stato di ebbrezza alcolica.

E’ il risultato di un lungo fine settimana di controlli operati dai militari dell’Arma, finalizzati alla prevenzione e repressione di reati in genere, soprattutto verso il patrimonio.

Il caso più pericoloso, si è verificato sabato notte, quando al 112, sono giunte più segnalazioni di persone che percorrevano la statale 47 verso Padova e riferivano di un’autovettura che procedeva contromano, da Cirè in direzione Pergine.

PubblicitàPubblicità

L’equipaggio del Nucleo Radiomobile, in quel momento in turno, si immetteva nella statale  e riusciva ad intercettare il mezzo condotto da C.P., italiano 53enne, fortunatamente prima che si verificassero incidenti. 

Sottoposto al controllo etilometrico, rivelava un valore medio di alcol nel sangue pari a 2,08 G/L. (oltre 4 volte del consentito)

Poi, a Borgo Valsugana, i carabinieri della locale Stazione, sempre nelle ore notturne di sabato, sorprendevano alla guida della propria autovettura in stato di ebbrezza alcolica D.T., italiano 22enne. La media delle rilevazioni effettuate tramite l’etilometro è stata di 0,85 G/L;

Ad Ospedaletto, i carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno fermato P.I., romeno 38enne, alla guida della propria autovettura con uno stato alcolico medio pari a 3,52 G/L .. (oltre 6 volte il consentito!)

Ancora i carabinieri di Borgo Valsugana, fermavano in serata, C.N. cittadina italiana di 42anni, che conduceva il proprio mezzo con un valore medio di alcol pari a 1,41 G/L.

I carabinieri di Levico Terme, denunciavano invece G.G. italiano 60enne, il quale rimasto ferito in un incidente stradale dallo stesso causato ma senza coinvolgere altri veicoli, gli si riscontrava un valore medio pari a 1,73 G/L. .

Domenica notte, di nuovo un equipaggio del Nucleo Radiomobile, denunciava P.L., italiano 58enne, fermato a Borgo Valsugana con un valore medio di 1,21 G/L..

I carabinieri di Baselga di Pinè fermavano nel loro territorio e sempre di notte F.I., italiano 59enne, sorpreso alla guida della propria autovettura con un tasso alcolico pari a 1,81 G/L..

I carabinieri di Pergine Valsugana denunciavano D.G., cittadino serbo di 57 anni che fermato sulla Valsugana, all’etilometro rivelava un valore medio di 1,92 G/L..

Valsugana e Primiero

Primiero: Centauro esce di strada e perde la vita

Pubblicato

-

L’allarme ai soccorsi è arrivato alle 13.48 .

Il drammatico incidente è successo sulla strada tra Lamon e Imer in località Le Moline, conosciuta in passato già come teatro di incidenti simili.

Un uomo di 56 anni, Giambattista Cerutti di 57 anni residente a Manerbio in provincia di Brescia, purtroppo ha perso la vita sul colpo uscendo di strada da solo mentre stava sorpassando un’autovettura.

PubblicitàPubblicità

Nell’incidente non stati coinvolti altri veicoli.

Vano quindi l’intervento dei soccorritori arrivati sul posto con l’elicottero dei vigili del fuoco permanenti insieme ai carabinieri della compagnia di Cavalese.

 

Continua a leggere

Valsugana e Primiero

Parcheggio del Tegazzo a Pergine: doveva essere consegnato alla città dopo 45 giorni (60 giorni fa…).

Pubblicato

-

Il 22 maggio 2018 con una interrogazione a risposta immediata in Consiglio provinciale, il consigliere Claudio Cia, del movimento territoriale di centrodestra AGIRE per il Trentino, sollecitava la Provincia per arrivare ad una conclusione del tormentato iter del parcheggio interrato del Tegazzo, dopo una storia infinita iniziata ormai 25 anni fa.

L’Assessore Gilmozzi rispondeva in quella occasione che tutte le problematiche erano state “superate e risolte” e che i lavori in carico alla Provincia erano stati ultimati.

Sui tempi di consegna riferiva: “E’ ipotizzabile che fra 45 giorni l’immobile possa essere consegnato completo di agibilità”.

PubblicitàPubblicità

In replica all’Assessore, Cia si dichiarava soddisfatto, perché finalmente veniva data una data precisa, ma si dichiarava scettico sui 45 giorni quantificati, lasciandosi scappare un profetico: “anche fossero 60 giorni, dopo circa 25 anni si possono anche attendere”.

Oggi sono passati i 60 giorni, e nonostante la sicurezza dell’Assessore, non risulta che il parcheggio sia stato consegnato.

Ecco che questa mattina il consigliere Claudio Cia, proprio a Pergine Valsugnana per il consueto gazebo al mercato del sabato, per promuovere il suo movimento AGIRE, è tornato a sollecitare nuovamente l’attenzione della Provincia: «Speriamo che almeno con la scusa delle elezioni provinciali i cittadini di Pergine possano finalmente vedersi consegnare questa struttura prima di ottobre.

Meraviglia che per un parcheggio in cui sono stati impiegati oltre 3,6 milioni di Euro, si siano dovuti attendere 25 anni per la sua realizzazione.

E’ lecito a questo punto chiedersi cosa ne sarà di tutte le opere pubbliche per le quali vengono promessi finanziamenti in questi ultimi mesi. E’ chiaro che si tratta solo di iniziative finalizzate ad attirare qualche consenso in chiave elettorale».

«C’è da sperare che una volta consegnato – conclude il leader di AGIRE – non passino secoli per approntare la convenzione con il Comune che definisce le competenze in merito alla realizzazione del controllo degli accessi».

Continua a leggere

Valsugana e Primiero

Maltempo, sottopassaggio allagato a Borgo Valsugana

Pubblicato

-

Questa mattina intorno alle 6:30 è stato segnalato un allagamento presso il sottopassaggio della ferrovia, sulla SP 244 nella zona industriale di Borgo Valsugana. (altro…)

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Archivi

Categorie

Archivio

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it