Connect with us
Pubblicità

Speciale elezioni 2018

Provinciali 2018, Cia (AGIRE): «La fine politica di Rossi è ormai realtà.»

Pubblicato

-

«Ora siamo alla resa dei conti, Rossi e compagni sono sull’orlo del divorzio e questo non deve meravigliare visto che già da tempo si comportano come separati in casa» – esordisce così il consigliere provinciale Claudio Cia l’indomani delle dichiarazioni di Ugo Rossi che svelerebbero un piano per lasciare PD ed UPT e allearsi con il centro destra o con un possibile quarto polo formato da Kaswalder, Borga, e quel che rimane di Progetto Trentino.

Ma il piano di Rossi è destinato a cozzare contro molti muri di cemento.

Ormai il governatore è isolato a tal punto che ne a destra ne a sinistra lo vogliono più.

Pubblicità
Pubblicità

Infatti nella nuova possibile alleanza Rossi si troverebbe  a sedersi ad un tavolo insieme a L’ex presidente del PATT Kaswalder, cacciato in malo modo dal partito e con Borga, ormai suo nemico storico in consiglio provinciale. Il progetto appare davvero inverosimile.

È chiaro che dopo i risultati usciti dalle elezioni del 4 marzo, che in Trentino hanno promosso a pieni voti il centrodestra autonomista, il centrosinistra improvvisamente si è ritrovato spogliato delle sue certezze.

Una sconfitta figlia di arroganza, presunzione e sotto valutazione di alcuni fatti che dovevano far riflettere maggiormente.

Pubblicità
Pubblicità

I leader del centro sinistra erano certi di vincere in tutti i collegi, di fare il botto, e di confermare la propria supremazia anche al voto in autunno, quando i trentini saranno chiamati ad esprimersi sulla giunta provinciale.

La lontananza dalla quotidianità vissuta della gente ha fatto perdere a loro il passo con la storia di questa terra ed è questo il loro vero tallone di Achille.

«A parte il Patt, – continua Cia –  nessun’altra forza politica (Pd e Upt) vuole riproporre Rossi come presidente e questi ne è conscio».

L’analisi di Claudio Cia è del tutto legittima visto anche che Rossi ha provato a forzare la mano minacciando nuove alleanze, “il Patt è pronto a cambiare schema”, ma nessuno se ne sta preoccupando, tanto sono indaffarati a recuperare i cocci di un consenso che non c’è più. «Per questo Rossi è politicamente finito» – aggiunge ancora Cia

È sensazione unanime che a questo punto, se al Patt gli si garantisse la presidenza questi passerebbe senza indugio con il centro destra autonomista nonostante sia costituito anche dai tanto detestati partiti populisti.

«Questo non deve succedere, – spiega Claudio Cia – è la coerenza che lo impone, sarebbe un affronto all’elettorato proporre Rossi come alternativa a Rossi. Dunque anche nel centrodestra autonomista per lui non ci può essere futuro mentre c’è per i tanti veri autonomisti che in parte sono già confluiti nella Lega».

Poi Cia approfondisce l’analisi politica spostando il tiro verso il possibile quarto polo fatto dalla civiche a guida Ugo Rossi, alternativo a tutte le altre alleanze, «Se è vero che non avrebbe nessuna chance di vittoria è anche vero che potrebbe condizionare l’esito finale del voto a tal punto da limitare il margine di successo alla coalizione vincente (18 consiglieri su 35) tanto da costringerla poi a cercare in aula una maggioranza più ampia imbarcando chi più fosse funzionale a ciò, magari proprio il Patt di Rossi e Panizza che per le loro ambizioni hanno messo in pericolo la bontà e la credibilità della nostra autonomia. Insomma, il centrodestra autonomista deve vigilare e lavorare compatto affinché quello che non si vuole far entrare dalla porta non entri dalla finestra. In questo ci devono dare una mano gli elettori riproducendo in ottobre il risultato del 4 marzo» – conclude Cia

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Dalle centrali solari, al recente parco eolico: Sudafrica sempre più green e sostenibile
    Sono sempre di più le nazioni in Africa che utilizzano fonti rinnovabili per coprire il fabbisogno di energia, aumentando così la possibilità di sviluppo nel rispetto dell’ambiente. A partire dal sud del continente, dove Btswana e Namibia stanno collaborando alla costruzione di alcune centrali solari con l’agenzia americana Power Africa, per arrivare a guadagnare un […]
  • L’hotel di ghiaccio più grande del mondo, Ice Hotel e il fascino temporaneo dell’arte ghiacciata
    Ogni anno dal 1990 a soli 200 km dal circolo polare articolo, prende vita l‘iconica struttura temporanea che ha fatto del ghiaccio, delle sue immense forme e della natura che lo circonda punto di forza e di incredibile successo. Si tratta dell’Ice Hotel in Svezia, l’hotel di ghiaccio più grande del mondo, che ogni anno […]
  • Hyperloop, viaggiare a 1.000 Km/h: il primo test per il treno supersonico
    Un progetto nato con un solo obiettivo: battere tutti per sviluppare il treno più veloce al mondo. Si tratta di un progetto molto ambizioso nato nel 2013 da uno scritto di Elon Musk e sviluppato negli anni da diverse realtà tra cui la Virgin. Il treno promette di viaggiare a 1.000 km/h via terra su un […]
  • L’anima del Metallo. Luce e calore in un design d’autore
    L’entusiasmo esplosivo ed elegante di Laura Giorgi non passa inosservato. Dirigente aziendale, mamma, artista partecipa al successo dell’azienda di famiglia, metalcenter con il papà Luciano e la sorella Annalisa. Il suo racconto inizia con dei ricordi: “fin da bambina sento parlare e lavoro nel mondo dei metalli. Di loro mi sono innamorata, come può succedere per […]
  • Nasce il Giardino dei Sensi, il percorso sensoriale per scoprire profumi, sapori e rumori della natura
    Ognuno dei nostri sensi ci regala una visione unica del mondo. Quello che riesce a guidare il nostro inconscio più profondo, legando la sfera emotiva con ricordi e profumi è sicuramente l’olfatto, il più antico e potente dei sensi, l’unico che può aiutare ad acquisire un benessere psicofisico per allentare la tensione. In quest’ottica, è […]
  • Tesla lancia sul mercato una tequila di lusso: l’ultima folle idea di Elon Musk
    Dal colosso Tesla, a Paypal, fino alla rincorsa verso il pianeta rosso con Space X, Elon Musk, noto imprenditore della Silicon Valley,  ha fatto della sua stravaganza, della genialità e della voglia di innovare un marchio di successo, portando sempre sul mercato progetti brillanti e vincenti. Con l’ultima idea ha invece deciso di sorprendere, abbandonando […]
  • Sostenibilità metropolitana, Taipei offre il grattacielo ruotante e autosufficiente: appartamenti disponibili a 30 milioni di dollari
    Oggi come non mai, le grandi metropoli stanno ottimizzando i propri tempi e spazi rinnovando il proprio skyline cittadino con progetti futuristici programmati per essere sostenibili, e alimentati da energie rinnovabili, quindi totalmente ad impatto zero e autosufficienti. In questa visione di architettura verde, Taipei ha costruito un incredibile torre – grattacielo residenziale ecosostenibile: l’Agorà […]
  • Amazon mette in vetrina i big del lusso: arriva la nuova piattaforma “Luxury Store”
    In uno mondo ormai sempre più digitalizzato, il noto colosso dell’ e- commerce, Amazon sta per sbarcare anche sulle piazze più lussuose, lanciando una sua personalissima piattaforma dedicata all’abbigliamento di lusso: Luxury Store. La piattaforma, che dovrebbe debuttare inizialmente negli Usa per poi allagarsi a livello internazionale, ha l’obbiettivo di attrarre i grandi distributori in […]
  • Biologico, settore in continua crescita: nasce il progetto sostenibile “Distretto Bio Sardegna”
    Una parte del settore alimentare finanzia i piccoli imprenditori che hanno fatto del loro terreno e delle loro coltivazioni una filiera sana e controllata: il cibo biologico. La scelta e il consumo del biologico è aumentato esponenzialmente a livello nazionale e internazionale grazie alla vendita dei prodotti a chilometro zero che puntano sull’integrità del prodotto […]

Categorie

di tendenza