Connect with us
Pubblicità

Trento

Non passa la mozione di sfiducia al Sindaco

Pubblicato

-

Niente da fare, la mozione di sfiducia nei confronti del Sindaco Andreatta non raggiunge l’esito sperato e viene respinta con 23 voti contrari, 13 a favore e un astenuto.

Ancora una volta i partiti di maggioranza del Consiglio comunale di Trento sostengono il proprio Sindaco, che quindi continuerà il suo lavoro fino alla scadenza del mandato.(2020)

È stato un confronto molto acceso, anche con alcuni momenti di tensione. In difesa del Sindaco sono intervenuti il capogruppo del PD Serra e Alberto Pattini capogruppo del PATT.

Pubblicità
Pubblicità

Dall’altra parte coloro che aveva presentato la mozione, cioè Civica trentina, Forza Italia, Lega Nord e Movimento 5 Stelle

Nel suo intervento il Sindaco ha criticato le minoranze che a suo parere sono sempre poco propositive, la replica è stata molto polemica e da parte di tutti: «noi proponiamo e il sindaco boccia sempre e regolarmente».

Ieri sera Andreatta ha dipinto il capoluogo come una città in ottima salute, dove va tutto bene, concetto ribadito con forza anche dal consigliere Serra che ha accusato le minoranze di «pura demagogia».

Pubblicità
Pubblicità

Andrea Maschio ha ricordato il disagio e il malumore del corpo della polizia municipale che appare dilaniato da lotte interne, «rifletta Sindaco  – ha tuonato Maschio – perché non è un gioco». Dopo la richiesta di nuove elezioni in ottobre l’intervento dell’esponente dei cinque stelle ha preso una piega nervosa quando ha rivangato il caso dello Skipass. «Sono stato intimorito da lei signor Sindaco e da alcuni operatori dei vigili urbani, è una cosa vergognosa» 

Ancora Maschio: «lei è un sindaco podestà, sono i suoi alleati, che l’attaccano ogni giorno che lo dicono, vedere la nostra città in queste condizioni è uno spettacolo deprimente, oggi il movimento cinque stelle e il centro destra è superiore al centro sinistra, e su questo i cittadini vi hanno dato un segnale chiaro il 4 di marzo».

In molti interventi è aleggiato il risultato delle elezioni del 4 marzo che ha visto la completa disfatta del centrosinistra trentino.

Significativo l’intervento dell’avvocato Antonio Coradello che ha riassunto anche la situazione politica nazionale, «i cittadini chiedono pane e lavoro e voi date le coppie gay, oppure il gender oppure i finanziamenti per il gay pride, i cittadini chiedono di smantellare il fenomeno della droga e della criminalità e voi siete duri e lenti a capire, ci sono voluti anni per votare una legge contro i «puttanieri» che sulle strade disturbano fino alle 4 del mattino».

Un pochino tutti i consiglieri di minoranza hanno tracciato le cose negative dell‘amministrazione di centrosinistra, il fallimento della Palazzina liberty in piazza Dante per la presenza della criminalità, le mancate risposte sulla ex italcementi, la cattiva gestione dell’immigrazione, la mancata costruzione delle barriere antirumore, gli equilibrismi politici che il Sindaco ha dovuto fare per mantenersi in vita, come l’inventarsi due nuovi assessorati e distribuire deleghe a tutti.

Pattini in modo contraddittorio ha, prima ringraziato chi ha presentato la mozione di sfiducia, dicendo poi che però avrà il suo voto contrario.

Ha ammesso che il PATT ha perso, ma attraverso un contraddittorio e ardito  sillogismo ha dichiarato che il PATT a Trento ha aumentato i consensi fino al 27%. In sala non sono mancati l’ironia e i sorrisini dopo l’uscita di Pattini.

Tensioni anche fra il sindaco e Andrea Merler, che nel primo intervento aveva chiesto le dimissioni del Sindaco con forza, «che ci sta a fare qui, per fare l’amministrazione ordinaria è capace anche il suo segretario,  riceviamo continue sollecitazioni dai cittadini, dagli enti e dalle associazioni, per una cambio ai vertici dell’amministrazione che si è dimostrata brava nell’ordinaria amministrazione, ma incapace di rispondere con celerità alle richieste che emergono dai cittadini o di cogliere il sentimento di malessere generalizzato presente tra le persone».

La sensazione è che nonostante la stanchezza della giunta i consiglieri di maggioranza continuino a sostenere il sindaco per avere visibilità in vista delle elezioni amministrative provinciali di ottobre alle quali molti consiglieri parteciperanno.

Se ad ottobre vincesse il centro destra ci sarebbe un effetto domino immediato e il Sindaco Andreatta difficilmente potrebbe arrivare alla scadenza del mandato.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]
  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza