Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

La Val di Sole premiata a Torino: al volume «Archeologia e Numismatica in Val di Sole» il Premio Letterario NIA 2017

Pubblicato

-

VAL DI SOLE – Val di Sole protagonista a Torino, in occasione della cerimonia di premiazione del Premio Letterario NIA 2017 promosso dai Numismatici Italiani Associati, associazione con sede a Bologna.

A vincere il premio infatti è stato il volume “Archeologia e Numismatica in Val di Sole”, a cura di Alberto Mosca e Nicoletta Pisu, con contributi dei curatori e di Michele Asolati e Beata T. Marcinik e con premessa di Andrea Saccocci.

Il volume, pubblicato dal Centro Studi per la Val di Sole ed edito da Nitida Immagine di Cles, ha riscosso l’unanime, assai positivo giudizio della giuria, formata da Fiorenzo Catalli, direttore archeologo della Soprintendenza Archeologica di Roma, Roberto Ganganelli, presidente dell’Accademia Italiana di Studi Numismatici e Michele Cappellari, presidente di NIA.

Pubblicità
Pubblicità

La cerimonia di premiazione si è svolta nel contesto del 40° Raduno Numismatico “Città di Torino” promosso dall’Associazione Numismatica Taurinense, presieduta da Eupremio Montenegro.

Particolarmente lusinghiero il giudizio dato dalla giuria: “Ci ha colpito – ha detto Fiorenzo Catalliil metodo di analisi molto moderno, interdisciplinare, che non si è limitato a presentare l’aspetto numismatico ma l’ha inserito in un contesto storico e archeologico. Tanto che siamo arrivati unanimemente a questo giudizio”.

Personalmente – ha proseguito Roberto Ganganelliabbiamo ritenuto il lavoro vincitore particolarmente meritevole perché dà l’ampiezza di quello che è la moneta nella storia dell’uomo, collegandola agli aspetti economici, antropologici, sociali, religiosi, alla mutazione del territorio. Se viene riscoperta come in questo studio, la moneta diventa una straordinaria risorsa per conoscere la storia di un territorio”.

Pubblicità
Pubblicità

Un modello di ricerca che potrebbe essere presto imitato per altri contesti italiani, ad esempio per l’alta valle del Tevere, come preannunciato da Ganganelli.

Secondo classificato un lavoro sulla monetazione veneziana per l’Egeo e al terzo posto un lavoro sulla monetazione napoletana. Nella sezione “Junior” ha vinto il lavoro di Magdi Nassar, dedicato alla monetazione di Arezzo.

Alberto Mosca ha ringraziato la NIA “per un’iniziativa che ha dato la possibilità a numerosi studiosi di proporre studi, offrendo un’importante occasione di confronto e di contatto”.

Quindi, parlando dell’opera vincitrice, ha ripercorso il cammino fatto per arrivare alla pubblicazione: “Un’intuizione e un’iniziativa personale che ha via via incontrato il sostegno del Centro Studi per la Val di Sole, quindi della Soprintendenza per i beni culturali della Provincia autonoma di Trento, del Museo Castello del Buonconsiglio di Trento e dell’Università di Padova, unendo il volontariato culturale a soggetti pubblici e privati, a dimostrazione di come sia importante stringere collaborazioni e fare rete, per dare più qualità e ampio respiro agli studi e quindi favorire la diffusione della cultura numismatica”.

ARCHEOLOGIA E NUMISMATICA IN VAL DI SOLE – Il volume ripercorre, relativamente al territorio della Val di Sole, due secoli di letteratura numismatica, le vicende della circolazione monetaria nell’antichità fino al Medioevo, presenta gli esemplari conservati nel museo Castello del Buonconsiglio e gli esiti di alcuni scavi archeologici in chiese e castelli recentemente effettuati in valle, a Dimaro, Commezzadura, Ossana e Mezzana.

Il volume mostra un interessante profilo della circolazione monetaria in Val di Sole nel lungo arco cronologico compreso fra l’Età romana e la fine del Medioevo.

Presi nel loro complesso, i dati numismatici della Val di Sole descritti confermano una presenza monetale in valle già dal I secolo, più intensa a partire dal II secolo fino al IV, dopo di che si assiste a una probabile ulteriore rarefazione del circolante.

La Val di Sole s’inquadra in un panorama geografico nel quale i rinvenimenti monetali di età medievale e moderna sono da tempo oggetto di analisi storico-numismatica.

Questa ha permesso di delineare le principali linee di sviluppo della circolazione e della tesaurizzazione monetaria in territorio trentino particolarmente tra i secoli VI e XVI, in rapporto con le aree vicine veneta, lombarda e altoatesina.

A DIMARO, “L’OBOLO DI CARONTE” – Uno dei contesti più interessanti sotto il profilo numismatico si osserva nella chiesa di San Lorenzo a Dimaro, più precisamente nella tomba 42.

Nella mano del defunto, infatti, è stato raccolto un piccolo gruzzolo composto da nove quattrini, aderenti l’uno all’atro a causa dei prodotti di corrosione, dei quali è possibile distinguere solamente due tipi, riferibili ad Alberto III (1386-1395) e a Sigismondo (1439-1490), coniati tra Merano e Hall.

Purtroppo la cronologia non è affidabile, ma appare fortemente probabile che la deposizione si collochi nel corso della seconda metà del XV secolo.

La presenza del gruzzolo in mano al defunto individua chiaramente un atto intenzionale di carattere rituale.

L’impiego di monete o nuclei di monete, caratterizzato in modo simile a quello di San Lorenzo, torna a diffondersi nelle sepolture italiane nel corso del XV secolo, come recupero colto di antiche pratiche romane.

Il numerario va inteso, pertanto, come viatico oltremondano, come l’“obolo di Caronte” di tradizione classica, la cui funzione si era perduta nel corso delle fasi altomedievali per essere nuovamente proposta in seguito alla riscoperta dei costumi sepolcrali romani nell’ambito più generale della riscoperta delle antichità greco-romane nel corso del Tre e Quattrocento.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Dal camerino digitale alle chat “commessa”: Cambia l’esperienza d’acquisto anche nella moda
    L’arrivo del covid prima e l’emergenza sanitaria poi, sta accelerando un processo e una trasformazione che era più che mai prevedibile, puntando verso diversi cambiamenti, soprattutto quello dell’esperienza d’acquisto. Una direzione inconvertibile in cui molti, tra esperti e protagonisti del settore, stanno cercando di riprodurre le stesse sensazione dell’acquisto vissuto in negozio  provando ad uguagliarlo […]
  • Anche i grandi nomi della moda scelgono la sostenibilità: Prada lancia la nuova linea “Prada Re – Nylon” con plastica ricilata
    I grandi nomi della moda e del lusso si reinventano nella forma e soprattutto nella sostanza facendo della sostenibilità una propria cultura aziendale, impegnandosi verso una moda sostenibile e decisamente più responsabile. Questa è la direzione che ha deciso di prendere Prada, ampliando la sua proposta e introducendo una nuova collezione con del nylon rigenerato per […]
  • Al MART di Rovereto è arrivata la mostra “Caravaggio. Il contemporaneo”
    Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, è un pittore italiano nato a Milano nel 1571 e deceduto a Porto Ercole nel 1610. Questo incredibile autore, che si è formato a Milano e che ha lavorato a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, ha raggiunto la notorietà nel XX secolo dopo un […]
  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]
  • Il periodo di quarantena all’estero diventa un’opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
    Nonostante un periodo di limitazioni, viaggiare per turismo è diventato un imperativo, esiste infatti chi ha inventato proposte decisamente non convenzionali per trasformare l’attuale situazione di emergenza in una vera opportunità di turismo. Si parla in particolare del “Loften Quartine Tour”, un “pacchetto sicuro” pensato da Quality Group e marchiato da Il Diamante che punta […]
  • A Londra il vecchio taxi cambia stile: a bordo Playstation 4 e Apple TV
    Uno dei simboli della città di Londra, i tipici taxi neri Balck Cab dall’estetica retrò che percorrono le strade della capitale inglese, è stato finemente rivisitato in chiave moderna, realizzandone una versione di lusso ma fedele all’originale. Mantenendo la stessa funzione, un rivenditore di auto di fascia alta, ha realizzato un’edizione premium limitata di alto […]
  • Smart working in camere di lusso:la nuova tendenza è l’ufficio in hotel
    Per molte realtà imprenditoriali Il lavoro remoto sta diventando una soluzione sempre più stabile e di conseguenza si prefigura la necessità di renderlo meno casalingo possibile per preservare sia la produttività e soprattutto gli equilibri famigliari. Il metodo perfetto per conciliare le varie esigenze aumentando il rendimento del lavoratore senza gravare sulla famiglia, è stato […]
  • Pumpkin Spice Latte: le varianti più golose della ricetta più apprezzata durante l’autunno!
    Ideata da Starbucks nel 2003 e definitamente rivisitata nel 2015, la ricetta del Pumpkin Spice Latte è diventata negli anni uno dei must stagionali per quanto riguarda l’autunno. La bevanda, a base di zucca, caffè, latte e cannella, è particolarmente apprezzata negli Stati Uniti ma sta iniziando a farsi conoscere anche nel resto del mondo. […]
  • Botticelli va all’asta: raro dipinto, valore stimato 80 milioni di dollari
    La straordinaria stagione del Rinascimento italiano ammirato da tutto il mondo grazie al domino culturale, economico e sopratutto artistico di quegli anni, attira nuovamente l’attenzione a causa del recente annuncio d’asta di un capolavoro del Botticelli. La nota casa d’Aste Sotheby’s ha infatti comunicato che nel gennaio 2021 verrà messo all’asta un magnifico dipinto del […]

Categorie

di tendenza