Connect with us
Pubblicità

Video

Dal Giffoni Experience al Cinema parrocchiale di Dro, in sala dal 29 Marzo «Rabbit School – i guardiani dell’Uovo d’oro»

Pubblicato

-

Liberamente tratto dalla serie di libri per bambini dell’autore Albert Sixtus e dell’illustratore Fritz Koch – Gotha, il film, diretto dalla regista tedesca Ute von Münchow-Pohl e distribuito da Cloud Movie, è stato presentato nel 2017 durante la 47esima edizione del Giffoni Film Festival.

Max, un giovane coniglio di città, in seguito ad un incidente con un aeroplano, si ritrova nella foresta nella leggendaria scuola per conigli pasquali dove insegnano a decorare splendide uova da regalare agli umani.

La scuola però è in serio pericolo: una stramba famiglia di volpi vuole impossessarsi della Pasqua e del preziosissimo Uovo d’Oro che appartiene ai conigli da sempre.

PubblicitàPubblicità

Con l’aiuto della dolce coniglietta Emmy e delle lezioni della misteriosa Madame Hermine, Max non impara solo la magia segreta dei coniglietti pasquali, ma anche che “casa” è dove si trova il tuo cuore e dove non salterai mai da solo. Basteranno questi insegnamenti per salvare la Pasqua e i suoi nuovi amici?

Il film verrà proiettato a partire dal giorno 29 di marzo, e  rimarrà per presso il cinema parrocchiale di Dro per oltre una settimana

Pubblicità
Pubblicità

Valsugana e Primiero

I danni del maltempo di Arte Sella in 240 secondi. Il video

Pubblicato

-

I danni inizialmente stimati causati ad Arte Sella dal maltempo sono di oltre 200 mila euro. Nel video sono riportati tutti i danni causati dal maltempo e che sono tutt’ora persistenti nella zona.

Nella giornata di ieri è stato parzialmente riaperto, dopo un mese dal disastro causato dal vento che ha devastato i boschi trentini, Arte sella che ha saputo così trovare la forza per lanciare un forte messaggio di speranza.

Lo ha fatto aprendo in tempo record il percorso che ruota attorno a Malga Costa dove dimora, tra le altre opere d’arte, la ormai famosa Cattedrale vegetale devastata da pioggia, vento e la caduta di alberi sulle opere.

PubblicitàPubblicità

La riapertura del percorso di Malga Costa (una ventina le opere esposte) è stata suggellata dal dono di un piccolo albero che è stato piantato dal presidente Fugatti e dal sindaco Galvan.

Per chi volesse aderire alla raccolta fondi è stata aperta una sottoscrizione. A questo link ci tutte le informazioni per aderire.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Valsugana e Primiero

Fugatti alla riapertura di Artesella: un segnale di speranza ad un Trentino che sa reagire

Pubblicato

-

È passato solo un mese da quando la violenza del vento ha devastato i boschi trentini, ma questo pomeriggio Artesella ha saputo trovare la forza per lanciare un forte messaggio di speranza.

Lo ha fatto aprendo in tempo record il percorso che ruota attorno a Malga Costa dove dimora, tra le altre opere d’arte, la ormai famosa Cattedrale vegetale.

Un momento simbolico al quale ha partecipato il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti accompagnato dall’assessore Stefania Segnana, presenti anche il presidente del Consiglio provinciale Walter Kaswalder, il sindaco reggente Enrico Galvan, il presidente della Comunità di Valle Attilio Pedenzini e naturalmente Giacomo Bianchi ed Emanuele Montibeller rispettivamente presidente e direttore artistico di Artesella.

Pubblicità
Pubblicità

“È un segnale di speranza per un Trentino che sa reagire e rimettersi in piedi con le proprie gambe – ha commentato Fugatti – e ringraziamo per questo Artesella ed i suoi artisti. Proprio a loro, quei professionisti capaci di creare bellezza e di inventare ciò che non è ordinario, diciamo che davanti adesso hanno una sfida in più. Qui la natura ha fatto il suo corso lasciando dei segni evidenti sul territorio: sta a voi ricostruire quell’equilibrio fra arte e natura che sono sempre state la mission di questo posto”.

“Artesella continuerà a fare Artesella – ha confermato Emanuele Montibeller – cioè a dialogare con la natura. Anche quando la natura è molto forte. E siccome la questione ambientale è diventata ineludibile e centrale per noi tutti, il contributo che la cultura potrà dare va proprio nel verso di elaborare idee e comportamenti per il futuro”.

Nuovi paradigmi dunque, anche pensando – come ha detto Giacomo Bianchi – al tempo che se prima veniva rispettato “secondo le esigenze della natura che trasforma le opere d’arte qui ospitate, questa volta ha impresso un’accelerazione cui non eravamo abituati. Ma il fatto che siate qui oggi ci aiuta: grazie quindi alle istituzioni e grazie anche alle aziende per l’aiuto non solo economico ma anche per la vicinanza di pensiero che ci accompagna e ci aiuta a pensare al futuro di Artesella”.

La riapertura del percorso di Malga Costa (una ventina le opere esposte) è stata suggellata dal dono di un piccolo albero che è stato piantato dal presidente Fugatti e dal sindaco Galvan.

Per chi volesse aderire alla raccolta fondi è stata aperta una sottoscrizione. A questo link ci tutte le informazioni per aderire.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Fra le macerie di Dimaro insieme al Governatore Maurizio Fugatti

Pubblicato

-

Alcune ore prima della prima riunione di Giunta, organizzata venerdì 16 novembre il presidente ha voluto nuovamente fare un nuovo sopralluogo fra le macerie e il disastro provocato dal maltempo a Dimaro in val di Sole.

«Ho trovato una comunità reattiva e forte – ha detto Fugatti – che si sta rialzando con coraggio. Noi siamo qui per dimostrare che l’amministrazione è vicina alla comunità di Dimaro»

Pubblicità
Pubblicità

PubblicitàPubblicità

Continua a leggere
  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

Archivio

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it