Connect with us

Trento

Madre di 4 figli muore a 33 anni per cancro al seno

Pubblicato

-

Antonella dopo l'operazione

La comunità di Gardolo ha pianto la scomparsa di Antonella Gilli, 33enne sconfitta da un tumore al seno, scoperto mentre allattava l’ultimo dei suoi quattro figli.

Antonella lavorava come autista presso la cooperativa “La Ruota”, specializzata nel trasporto disabili.

E’ stata una donna piena di vita ed entusiasmo.

PubblicitàPubblicità

Era originaria di Gardolo, ma da un po’ di tempo risiedeva sull’altopiano di Pinè con il marito Roberto Bravo dal quale ha avuto ben 4 figli di età compresa tra i 2 e gli 8 anni: Alessandro, Eleonora, Cecilia e Giuliano.

Nel 2016 la giovane donna aveva scoperto un nodulo sospetto, da lì gli accertamenti le avevano fatto capire che si trattava di un cancro al seno.

Nel novembre scorso Antonella si è sottoposta a intervento chirurgico.

Le è stato asportato il seno, il muscolo pettorale e i linfonodi, lo aveva comunicato lei stessa ai suoi amici su Facebook.

Lei lo aveva definito “il mostro mangiapersone”, ma non si è persa d’animo.

Sarebbero poi seguite le radioterapie e la ricostruzione.

L’esperienza di Antonella è stata raccontata anche in un libro dove un’educatrice della cooperativa “Kaleidoscopio” ha raccolto le testimonianze di diverse donne colpite dal cancro al seno.

Il funerale è previsto lunedì 26 marzo alle ore 14.30 nella chiesa parrocchiale di Gardolo

 

 

Pubblicità
Pubblicità

Trento

Migrante investito dal treno a Roncafort

Pubblicato

-

Dramma nella notte a Roncafort dove un uomo di colore sulla trentina è stato investito da un treno che stava procedendo verso nord al km 98

L’uomo è miracolosamente sopravvissuto allo scontro è ricoverato in rianimazione al Santa Chiara di Trento in gravi condizioni.

L’allarme è scattato subito dopo la mezzanotte e ha visto intervenire sul luogo i mezzi del soccorso e i vigili del fuoco.

PubblicitàPubblicità

Il Trento era diretto al Brennero e fra le ipotesi non viene escluso che l’uomo volesse salire sul convoglio che era in movimento.

Potrebbe anche trattarsi di uno dei disperati che vivono accampati in maniera abusiva nei paraggi della ferrovia che passa da Roncafort e che in quel momento attraversava i binari per recarsi nel suo giaciglio di fortuna.

Sul posto anche le forze dell’ordine che hanno cominciato le indagini per risalire all’identità dell’uomo che era privo di documenti.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Danneggia auto in sosta, denunciato 63 enne che rischia una condanna a 3 anni

Pubblicato

-

Rischia una pena della reclusione da sei mesi a tre anni A.M., 63 enne di Trento, immortalato dalle telecamere mentre è intento a sfregiare gli sportelli di un’autovettura; per questo motivo è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica dai Carabinieri della Stazione di Trento.

A subirne i danni un cittadino trentino che si era recato in un noto supermercato della città e che, dopo aver fatto la spesa, aveva scoperto con amarezza che ignoti avevano arrecato su entrambe le fiancate laterali dell’autovettura dei profondi graffi.

Il movente del gesto è allo stato in corso di accertamento e i militari stanno scavando nelle relazioni della vittima e in eventuali contrasti di quest’ultima con altre persone.

PubblicitàPubblicità

Sta di fatto che l’autovettura era parcheggiata a cavallo di due posti, di cui uno riservato a persone con disabilità.

Non è rimasto altro alla vittima che denunciare i fatti ai Carabinieri di Trento.

Non c’è nulla di più fastidioso che trovare la macchina rigata, perché oltre al danno materiale, ci si chiede chi possa arrivare a tanto e per quale ragione.

In questi casi il reato di danneggiamento è aggravato visto che si tratta di “cose esposte per necessità alla pubblica fede”, ed i Carabinieri di Trento non hanno atteso molto per avviare le indagini e scoprirne l’autore, che dovrà rispondere del predetto reato all’Autorità Giudiziaria.

PubblicitàPubblicità
Continua a leggere

Trento

Incidente tra Cadine e Trento: auto contro la roccia nella discesa del Bus de Vela

Pubblicato

-

Incidente molto pericoloso ma senza gravi conseguenze quello che è avvenuto ieri sera alle 23 tra Cadine e Trento, in direzione della città. (altro…)

PubblicitàPubblicità

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Archivi

Categorie

Archivio

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it